7

Recensione LEGO Harry Potter Collection - Torniamo a Hogwarts

Warner Bros e TT Games riportano su XBOX One, Nintendo Switch e Playstation 4 le avventure del piccolo Harry in salsa LEGO, vediamo insieme come se la cava LEGO Harry Potter Collection!

Accio LEGO Harry Potter Collection

Ci sono serie, brand o anche solo personaggi che strappano letteralmente il cuore delle persone e, senza troppi dubbi, Harry Potter è una di queste. Il piccolo maghetto di Hogwarts ha saputo ritagliarsi un posto nel cuore di tanti appassionati e ogni volta che si “trasforma” attraverso qualche media desta sempre interesse, anche quando si tratta di una rimasterizzazione: oggi siamo qui infatti a parlare di LEGO Harry Potter Collection capitolo rimasterizzato per XBOX One e Nintendo Switch, vediamo insieme cosa hanno combinato questa volta i ragazzi di TT Games.

LEGO Harry Potter Collection

La trama di LEGO Harry Potter Collection

Bene, essendo una remastered non troverete differenze tra questa raccolta la storia narrata nei primi due titoli rilasciati separatamente da TT Games e rispettivamente LEGO Harry Potter Anni 1-4 e LEGO Harry Potter Anni 5-7. Il titolo pubblicato da Warner Bros ricalca fedelmente i vari episodi rilasciati al cinema delle avventure del piccolo e Harry e la narrazione segue il percorso che vede il giovane mago passare dall’infanzia più “giocosa” all’adolescenza decisamente più travagliata e cupa fino al finale molto “dark”. Non fatevi intimorire dalla nostra ultima frase, ovviamente essendo un gioco LEGO il tutto è reso in modo “colorato” e “divertente” ma dal substrato narrativo trapassa un certo peso “psicologico” della produzione (e d’altra parte parlare di Mangiamorte o scontri all’ultimo sangue risulta decisamente diverso che raccontare di partite di Quidditch). Chi non ha giocato i titoli originali ed è appassionato delle avventure di Harry si ritroverà subito a casa, il titolo infatti mette nelle mani dell’utente tutte le più famose ambientazioni dei libri e dei film presentate in salsa LEGO e la cosa non potrà che fare piacere, chi di contro ha già giocato (e finito) i capitoli precedenti saprà esattamente cosa aspettarsi. C’è un ultimo argomento da affrontare e questo riguarda come i ragazzi di TT Games hanno presentato il maghetto più famoso del mondo e come hanno lavorato sui giochi arrivati dopo: visto da lontano (sono passati ormai cinque anni) LEGO Harry Potter Collection sente tutto il peso dell’età, con i personaggi muti e con la narrazione rilegata alle sole espressioni dei personaggi e delle scene di intermezzo. E’ ormai da parecchio tempo che TT Games ci ha abituato a personaggi LEGO che parlano, si esprimono e raccontano le vicende e tornare indietro su questo passaggio ci ha lasciato un po’ di stucco. 

LEGO Harry Potter Collection

Il gameplay di LEGO Harry Potter Collection

Esattamente come per il piano narrativo, anche quello di gameplay non vede modifiche sostanziali in questa nuova versione: LEGO Harry Potter Collection presenta infatti tutti i pregi e tutti i difetti dei capitoli originali, portati “semplicemente” sulle nuove piattaforme. Eccoci quindi tornare a vestire i panni di Harry e dei suoi amici e trovarci a risolvere i semplici puzzle ambientali e scontrarci con gli avversari che, livello dopo livello, si presenteranno al nostro cospetto. LEGO Harry Potter era uno dei primi (se non il primo) titolo di TT Games che proponeva un “open world” in un titolo LEGO e questo (che con i titoli attuali dedicati ai mattoncini danesi è la normalità) fu una bella sorpresa per l’epoca. Ecco diciamo che, in questo caso, a “magia” è rimasta inalterata: girovagare per Hogwarts conserva sempre il suo fascino. In questa incarnazione di un titolo LEGO poi abbiamo tutte le sfumature delle magie e degli effetti che queste hanno sull’ambiente. Pad alla mano LEGO Harry Potter Collection è divertente e immediato, semplice da apprendere e lascia sempre quella sensazione di “faccio un altro giro così scopro tutto”. Inoltre dalla sua ha anche una varietà non indifferente, alla conta finale infatti in questa Collection ci troviamo ben sei episodi che garantiscono varie sfumature di gameplay: si passa dagli scontri contro i boss (sempre in chiave ironica) alle fasi di esplorazione o a quelle di guida (anche volante), insomma ce ne è davvero per tutti i gusti. Non sono solo rose e fiori però, se infatti avete già giocato altri titoli di TT Games dedicati al mondo dei LEGO ritroverete abbastanza rapidamente una certa dose di ripetitività rispetto ai giochi precedenti (e anche a quelli successivi in questo caso). Sicuramente LEGO Harry Potter Collection è un titolo adatto alle partite in famiglia, è possibile per il secondo giocatore entrare in partita in modo semplice e senza perdere tempo iniziare a giocare in cooperativa. Proprio per questa sua inclinazione al “gioco per tutti” la difficoltà di LEGO Harry Potter Collection è serata sul medio-basso e in effetti è molto difficile lasciarci le penne (e comunque, anche se accadesse, non esistono veri e propri malus per l’accaduto).

LEGO Harry Potter Collection

L’arte e la tecnica di LEGO Harry Potter Collection

Tecnicamente parlando LEGO Harry Potter Collection porta sulle sue spalle tutto il peso dell’età e si vede, sopratutto se confrontiamo questa remastered con le ultime produzioni di TT Games (come LEGO Gli Incredibili o LEGO: DC Super-Villains che abbiamo recensito poco tempo fa). I modelli poligonali usati sono poco definiti e, seppur gli omini della LEGO possono portare a “semplificare” in qualche modo la realizzazione tecnica di contro tra questa remastered e i lavori più recenti c’è un vero e proprio abisso. Cambia la suonata invece per la componente artistica: come sempre i ragazzi di TT Games sono stati bravissimi a ricreare le atmosfere che il maghetto più famoso del mondo ha instaurato nella fantasia dei suoi tantissimi fan. Le ambientazioni immaginate dalla Rowling sono riportate in modo fedele a quanto letto sui libri e visto al cinema: insomma LEGO Harry Potter Collection conserva la sua magia (nel vero senso della parola) anche in questa remastered. Chiudiamo infine con la componente sonora, decisamente di ottimo livello, con la soundtrack ripresa dai film e gli effetti sonori azzeccati e contestuali. Infine vi ricordiamo che, pur non avendo un doppiaggio, LEGO Harry Potter Collection è localizzato nella nostra lingua e quindi non avrete bisogno di masticare l’inglese per poterlo giocare.

LEGO Harry Potter Collection

LEGO Harry Potter:Collection

LEGO Harry Potter Collection è l’ultima di una serie di remastered che non hanno altro senso se non quello di far giocare titoli (anche divertenti come in questo caso) a chi non li ha giocati nella precedente generazione di console. Il titolo dei ragazzi di TT Games è adatto alle famiglie e sicuramente un buon punto di incontro tra genitori e figli per condividere una passione comune. Adatto e consigliato a chi non ha giocato le precedenti incarnazioni del gioco e a chi vuole un gioco per tutta la famiglia.

7

Trama 9

Gameplay 8

Arte e tecnica 6

Pro:

il mondo di harry potter è sempre magico

varietà di gameplay

Contro:

la parte tecnica sente il peso dell'età

molto semplice

Potrebbe interessarti anche

LEGO Harry Potter Collection è disponibile dal 2 novembre su XBOX One e Switch

LEGO Harry Potter Collection è disponibile dal 2 novembre su XBOX One e Switch

I giocatori possono viaggiare attraverso tutti gli otto film che raccontano le magiche avventure del famoso mago in una compilation rimasterizzata dei giochi di LEGO Harry Potter. 

Annunciata la LEGO Harry Potter Collection per XBOX One e Nintendo Switch

Annunciata la LEGO Harry Potter Collection per XBOX One e Nintendo Switch

Torna a Hogwarts grazie alla raccolta rimasterizzata dei giochi LEGO Harry Potter, in arrivo su Nintendo Switch e Xbox One

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store