Presentazione LEGO Worlds

Siamo stati invitati Warner alla presentazione alla stampa di LEGO Worlds, vediamo come e' andata pochi giorni fa in quel di Milano

Mattoncini, mattoncini ovunque

Giovedì 9 marzo siamo stati invitati da Warner Bros Interactive Entertainment in quel di Milano per assistere alla presntazione alla stampa di LEGO World il loro ultimo titolo dedicato ai mitici mattoncini della casa svedese. LEGO Worlds è da poco uscito dalla fase di Early access su Steam ed è stato rilasciato il 10 marzo anche su Playstation 4 e XBOX One. Ma andiamo con ordine e vediamo cosa abbiamo scoperto durante la presentazione nell'attesa della nostra imminente recensione. 

LEGO Worlds

La presentazione

Un chiacchericcio compulsivo fa da sfondo alla sala, in attesa che lo svilupatore di Traveller's Tales inizi a parlare e, sopratutto, a giocare al titolo. Molti di noi hanno avuto modo di provare LEGO Worlds su PC, in Early Access, ma vedere i mondi di mattoncini prendere vita sulla Playstation 4 utilizzata per il meeting è una cosa che interessa un po' tutti. 
Il developer inizia a parlare, la sala si fa silenziosa, un interprete traduce man a mano il nostro progarmmatore mentre parla, anche se c'è da dire che è attentissimo a mantenere un linguaggio molto semplice. Le prime schermate compaiono sullo schermo e il nostro cicerone ci introduce al mondo di LEGO Worlds
Ci avverte che, durante la presentazione, mostrerà solo un paio di utensili che ci accompagneranno durante il nostro peregrinare per i vari mondi e che potremo poi continuare i nostri test sulle postazioni Playstation 4 messe a disposizione da Warner nel dopo presentazione.
La prima cosa che fa è personalizzare il personaggio, possiamo infatti costruire letteralmente il nostro alter ego virtuale componendone i vari pezzi, esattamente come facevamo quando costruivamo gli "omini" pescando pezzi nello "scatolone LEGO" da bambini.
Una volta creato il nostro personaggio, lo sviluppatore si lancia nel primo mondo e comincia così la nostra avventura.

LEGO Worlds

Infiniti universi, Infinite possibilità

No non siamo a Rapture, ma in LEGO Worlds, la prima cosa che ci viene confermata è che i mondi, pur avento un background predefinito (set pirati, set vulcano ecc) sono generati in modo procedurale, alla Minecraft. In effetti il paragone tra i due titoli salta subito all'occhio così come le similitudini e le diversità, ma avremo modo per approfondire l'argomento in fase di recensione. 
Una volta atterrati sulla prima isola il nostro personaggio deve trovare un modo per riparare la propria astronave e continuare così il suo viaggio. Questa è la prima caratteristica che mi è piaciuta immediatamente di LEGO Worlds, l'essere in qualche modo "guidato". Sia ben chiaro, è ovvio che avere un open world dove puoi costruire quello che vuoi, esattamente come facevi da bambino con i LEGO veri è il sogno di una vita, ma avere qualcosa da fare, sopratutto all'inizio, è fondamentale per non perdersi in questi mondi.
Il nostro sviluppatore inizia quindi la ricerca dei primi mattoncini dorati (mattonicni che vengono elargiti completando le missioni che gli NPC ci assegneranno) e che ci permetteranno, volta per volta di proseguire nella storia e sbloccare nuovi contenuti.
Il primo tool che ci viene mostrato consente di memorizzare dei modelli di lego e di poterli replicare nel mondo di gioco, si avete letto bene, se vedete un pollo, per esempio, potete "memorizzarlo" e sparapacchiarlo per lo scherno, quante volte volete. Si potete lanciare i polli!

LEGO Worlds

Un mondo di mattoncini

Durante la prova abbiamo potuto dare un occhio anche a quello che è il comparto tecnico definitivo,i mondi generati dal sistema ci sono sembrati assemblati molto bene, e la sensazione che fossero fatti di veri mattoncini è forte. Durante la presentazione ci sono stati mostrati tre diversi biomi e tre diversi tool da utilizzare per modellare oggetti e ambienti intorno a noi, ma approfondiremo il tutto nella nostra recensione.
Interrogato riguardo a DLC e acquiti in-app, lo sviluppatore ha risposto che al momento non ci sono piani per gli in-app purchase, mentre è previsto un piccolo DLC in esclusiva Playstation 4. C'è da dire che su questo fronte il gioco si presta ottimamente ad accogliere DLC di ogni genere, da nuovi set a nuovi personaggi e modelli. Pensate se rilasciassero i DLC per le Minifigures che vengono distribuite fisicamente sul mercato. LEGO Worlds è il mio sogno da bambino, un gioco dove poter davvero giocare e costruire con i LEGO.

LEGO Worlds
Aspettando la nostra recensione possiamo anticiparvi che siamo rimasti piacevolmente colpiti dal'ultima fatica di Traveller's Tale e che ci sembra riesca ad incarnare il vero spirito LEGO come mai è successo prima d'ora.
Vi ricordiamo che LEGO Worlds è disponibile per XBOX One, Playstation 4 e PC ad un prezzo deciametne "budget" e che potete acquistarlo sia in formato retail che digitale.
 

Lego Worlds

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store