7.5

Recensione WWE 2K Battlegrounds per Nintendo Switch - Il lato divertente del wrestling

Avete voglia del wrestling caciarone e casinaro degli anni 90? Siete nel posto giusto! Seguiteci nella nostra recensione di WWE 2K Battlegrounds per Nintendo Switch

"Dalla quarta corda!"

Ogni volta che abbiamo parlato di titoli di wrestling l'abbiamo fatto parlando di giochi simulativi che, per certi versi, perdevano un po' il senso di immediatezza e casineria che siamo abituati ad appioppare a questo sport americano. La grande teatralità degli scontri, i personaggi che ne hanno fatto (e ne fanno) parte, infondo, sono il punto distintivo di questo sport che, più di ogni altro, si avvicina al campo dello spettacolo. Dopo aver recensito WWE 2K19 un bel po' di tempo fa, oggi parliamo di uno spin off decisamente più immediato e arcade: benvenuti nella nostra recensione di WWE 2K Battlegrounds per Nintendo Switch. Dimenticatevi le imposizioni del titolo "più serio" di 2K e lanciatevi con noi in un mondo fatto di personaggi assurdi.
 

 

La trama di WWE 2K Battlegrounds

Difficile parlare di trama e storia in un titolo dedicato al wrestling e infatti, prima di accennarvi le meccaniche che muovono la componente single player del titolo vogliamo fare un piccolo passo indietro e scoprire come nasce WWE 2K Battlegrounds. Come avrete ben notato anche voi WWE 2K19 non è stato propriamente un successo, sia dal punto di vista commerciale che su quello prettamente ludico il titolo di 2K aveva lasciato i fan un po' con l'amaro in bocca, o meglio, le aspettative verso la serie erano molto alte e queste sono state un po' disattese (lo stesso 8 affibbiato nella nostra recensione di WWE 2K19, pur buono, evidenziava dei problemi di fondo). Forse per dare un po' di respiro alla serie, e forse per evitare di rifare gli stessi errori commessi lo scorso anno 2K ha deciso di mettere in stand by il titolo dedicato al wrestling e virare verso qualcosa di diverso che le consentisse comunque di sfruttare la (succulenta) licenza della WWE, ed eccoci qui a parlare di WWE 2K Battlegrounds.
 
Passata la palla ai ragazzi di Saber Interactive (autori, tra gli altri, di Snowrunner e World War Z) l'obiettivo era quello di creare qualcosa di diverso, più immediato e caciarone con l'intento di staccarsi dalla serie principale in modo netto. Possiamo dirvelo subito: l'operazione è completamente riuscita, guardando infatti i due titoli, l'unica cosa che li accomuna è il nome, per il resto offrono due approcci al wrestling completamente differenti. State pure tranquilli, WWE 2K Battlegrounds non è il sostituto della serie WWE 2K, è uno spin off che guarda al mondo del wrestling da un'altra angolazione. 
 
Anche in WWE 2K Battlegrounds trova posto una modalità carriera, non è però esattamente come quella presente in WWE 2K19, in questo caso non potrete creare un vostro alter ego fin da subito ma dovrete appoggiarvi a diversi personaggi (inventati) e portarli alla ribalta. Potrete seguire la "trama" attraverso delle pagine di un fumetto che si comporrà avanzando scontro dopo scontro. In buona sostanza nella modalità storia affronterete una sequenza di combattimenti di difficoltà crescente che scandiranno i vari eventi della vita del vostro wrestler. Anche se non conoscete l'inglese non abbiate timore: WWE 2K Battlegrounds è localizzato in italiano (almeno per i testi) e questo vi consentirà di seguire le varie vicende senza troppi problemi.
 

 

Il gameplay di WWE 2K Battlegrounds

Oltre al primo impatto (come potete ben vedere da questi screen siamo ben lontani da WWE 2K19), le grosse differenze tra i due titoli sono da ricercarsi soprattutto nel gameplay: dimenticatevi i movimenti legnosi, la lentezza degli scontri e i tempi morti di WWE 2K19, qui le cose si fanno molto più rapide. Il punto focale della produzione è completamente diverso, WWE 2K Battlegrounds non vuole essere simulativo, il titolo di Saber Interactive è immediato, frenetico e divertente: un gioco senza troppi tecnicismi ma che punta tutto sull'immediatezza e il divertimento. 
 
Pad alla mano l'approccio di WWE 2K Battlegrounds è molto semplice: ogni tasto del vostro pad ha una funzione: abbiamo il tasto dedicato ai pugni, quello dedicato ai calci, al salto, alle prese e così via. Non dovete memorizzare complesse combinazioni di tasti o tempistiche. E' ovvio che questa scelta sacrifica tutto il comparto della simulazione e del realismo ma il titolo non vuole essere ne simulativo ne realistico. Ecco quindi che (dopo una bella sessione di tutorial che vi consentirà di apprendere le basi del combattimento) vi troverete a menare fendenti e a portare a casa i primi risultati. E' tutto così semplice quindi? WWE 2K Battlegrounds si riduce ad essere un button smashing senza soluzione di continuità? No di certo. Avanzando nella modalità carriera ci si rende presto conto che per portare a casa il risultato è necessario pianificare le mosse, verificare i contrattacchi, schivare al momento giusto e ci si accorge di come premere tasti a caso non porti a grandi risultati. Temevamo che giocando con Nintendo Switch in modalità handled avremo risentito della disposizione dei tasti invece dobbiamo dire di esserci trovati discretamente bene con la mappatura dei controlli e non abbiamo sentito troppo la mancanza di un pad più professionale (ovviamente giocare a WWE 2K Battlegrounds spaparanzati a letto è decisamente esaltante).
 
Sistemata la questione controlli non resta che portare, purtroppo, una notizia che non piacerà ai più (noi compresi): anche in WWE 2K Battlegrounds sono presenti le microtransazioni. Esattamente come nel recentemente recensito NBA 2K21 anche in questa produzione di 2K le microtransazioni sono presenti e vanno a pesare soprattutto su chi non ha molto tempo da dedicare al gioco. I 70 lottatori presenti nel roaster (si sono molti e ce ne sono di tutti i tipi, dai classici campioni di wrestling fino a cyborg o animali), non sono tutti utilizzabili dall'inizio ma potrete sbloccarli utilizzando la valuta in game chiamata bucks. Per guadagnare bucks non dovrete far altro che giocare, avanzare nella modalità carriera, combattere nella modalità King of Battleground ad esempio. Se non avete però tempo e/o voglia, potete proseguire per la strada più rapida rappresentata dai golden bucks che si acquistano con soldi veri. Il lato positivo della medaglia è che non siete obbligati ad acquistare nulla: dovrete solo dedicare molto tempo al gioco, il lato negativo è che purtroppo non potrete accedere fin da subito a tutti i contenuti e che gli acquisti non servono solo a fattori estetici. 
 
Fortunatamente avrete però modo di cimentarvi in diverse modalità di gioco, si passa dalla modalità carriera al torneo, passando per le esibizioni singole (divise in uomini e donne) per arrivare al King of Battlegrounds, fiore all'occhiello della produzione che vi vedrà impegnati in una sorta di Battle Royale infinita dove dovrete resistere nel ring il più possibile. Ovviamente è disponibile una modalità multiplayer che vi consente di sfidare amici e conoscenti e moltiplicare notevolmente il divertimento generale. 
 

 

L'arte e la tecnica di WWE 2K Battlegrounds

Vi piace lo stile di WWE 2K Battlegrounds? A noi tantissimo, questo stile quasi super deformed che enfatizza le caratteristiche dei (già abbastanza folli di loro) lottatori ci è piaciuto davvero molto. Molto interessante anche la presenza di un numero di combattenti importante (70 lottatori) che provengono, tra le altre cose, da tutti i momenti storici della WWE. Ecco quindi che potrete vestire i panni dei vostri eroi da ragazzini piuttosto che personaggi più recenti. Bello lo stile grafico, belle le palette cromatiche utilizzate e bella l'aria generale che si respira giocando a WWE 2K Battlegrounds, un'aria che mette la violenza in un angolino e fa traspirare solo il divertimento di questo sport decisamente particolare. 
 
Sotto il profilo tecnico non abbiamo molto da commentare, durante le nostre prove su Nintendo Switch abbiamo avuto solo qualche piccolo tentennamento nei momenti più concitati ma per il resto non abbiamo particolari criticità da segnalare. WWE 2K Battlegrounds gira fluido anche in modalità portatile, su XBOX One o Playstation 4 ovviamente avrete una grafica migliore ma la resa visiva sul piccolo schermo di Switch è decisamente buona.
 
Buona anche la colonna sonora e gli effetti audio anche se in un titolo di questa natura non rivestono certo un ruolo di primo piano
 
 

 

WWE 2K Battlegrounds

Per certi versi giocare a WWE 2K Battlegrounds ci ha riportato agli incontri di Celebrity DeathMatch che seguivamo su MTv. WWE 2K Battlegrounds è un titolo divertente, immediato che permette a tutti di giocare senza dover fare lunghe sessioni di tutorial o training per imparare meccaniche complesse. Peccato per le microtransazioni che, ancora una volta, danno un certo fastidio. Siete affamati di WWE? Volete un gioco immediato e divertente? Se si siete sicuramente nel posto giusto!

7.5

Trama 7

Gameplay 8

Arte e tecnica 8

Pro:

gran numero di lottatori

divertente e immediato

Contro:

anche qui ci sono le microtransazioni

Potrebbe interessarti anche

WWE 2K Battlegrounds è disponibile per PC e console

WWE 2K Battlegrounds è disponibile per PC e console

Sfida parenti ed amici con Superstar e Leggende WWE in versione arcade

WWE 2K Battlegrounds: ecco la data d'uscita

WWE 2K Battlegrounds: ecco la data d'uscita

2K ha annunciato che WWE 2K Battlegrounds sarà disponibile il 18 Settembre 2020

2K annuncia un nuovo titolo: WWE 2K Battlegrounds

2K annuncia un nuovo titolo: WWE 2K Battlegrounds

Un nuovo titolo sulle orme di NBA 2K Playgrounds

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store