7

Recensione Wonder Boy: Asha in Monster World per Nintendo Switch - Un remake riuscito a metà

Da un passato abbastanza lontano fa capolino un titolo forse poco considerato: ecco la nostra recensione di Wonder Boy : Asha in Monster World per Nintendo Switch

Storie di un passato lontano lontano

Oggi parliamo di un remake, un remake di un titolo che, quasi sicuramente, chi ha più di trent'anni sulle spalle avrà sentito parlare. Il titolo in questione è Wonder Boy: Asha in Monster World, remake del classico targato SEGA Monster World IV. Il fatto che al tempo della sua uscita il titolo non ottenne il successo sperato portò SEGA a tenerlo confinato sul suolo giapponese per diverso tempo. Il gioco, facente parte della saga di Wonder Boy è stato oggetto dell'interesse di ININ Games e STUDIOARTDINK che ne avevano annunciato il remake ed oggi siam qui a parlare proprio di questo nuovo remake quindi recuperate spada e scudo e seguiteci nella nostra recensione di Wonder Boy: Asha in Monster World per Nintendo Switch.
 

 

La trama di Wonder Boy: Asha in Monster World

Partiamo dal presupposto che Wonder Boy: Asha in Monster World è un remake che cerca di essere il più possibile fedele all'originale a anche dal punto di vista narrativo, questa affermazione è indubbiamente vera. Non aspettatevi una trama da Oscar o una narrativa che possa bucare lo schermo, il titolo riprende infatti tutti gli stilemi del titolo originale riportandoli, così come sono stati concepiti, direttamente ai giorni nostri. Lo stesso lavoro l'abbiamo rivisto in due produzioni sempre a tema "Wonder Boy" e più precisamente in Wonder Boy: The Dragon's Trap (date una letta alla nostra recensione se siete interessati) e a Monster Boy (anche qui, se volete saperne di più vi lasciamo alla nostra recensione di Monster Boy e il Regno maledetto).
 
Per quanto concerne la componente narrativa vera e propria vi basti sapere che la nostra protagonista, Asha, una ragazza dalle fattezze un po' "geniose" dagli occhi viola e i capelli verdi, si trova a dover affrontare una grande minaccia che rischia di mettere a ferro e fuoco l'intero regno. La nostra piccola eroina avrà infatti il compito di salvare i quattro spiriti guardiani per riportare la pace e la serenità nel regno. A livello di storia vera e propria non c'è molto altro da aggiungere, il titolo offre un comparto narrativo abbastanza lineare e cerca di concentrarsi su altri aspetti. 
 
Le buone notizie arrivano per i non anglofoni, Wonder Boy: Asha in Monster World è localizzato in italiano (per quanto concerne i sottotitoli) e quindi il titolo risulta perfettamente fruibile per tutti.
 

 

Il gameplay di Wonder Boy: Asha in Monster World

Se l'intento dei ragazzi di STUDIOARTDINK e ININ Games era quello di creare un vero e proprio remake dell'originale Monster World IV dobbiamo dire che l'obiettivo è completamente centrato: Wonder Boy: Asha in Monster World rappresenta infatti (con tutti i pro e i contro) un remake fedelissimo all'originale. Le meccaniche di gameplay sono infatti rimaste decisamente invariate e questo, forse, non ha fatto necessariamente bene alla produzione. Fermi, non affrettatevi a tirare conclusioni: Asha in Monster World non è un gioco poco divertente è che, semplicemente, alcune meccaniche non sono invecchiate così bene come sperato. 
 

Wonder Boy: Asha in Monster World rappresenta infatti (con tutti i pro e i contro) un remake fedelissimo all'originale

 
Le meccaniche di base del titolo sono molto semplici e lo rendono adatto a praticamente tutti i tipi di pubblico. Prendere i comandi di Asha è immediato: la nostra eroina è equipaggiata con una sciabola con la quale può eliminare gli avversari, avrete modo di direzionare il colpo verso punti diversi a seconda che sia a terra o in salto. Grazie allo scudo potrete parare e far rimbalzare i proiettili avversari ed una super mossa vi permetterà di infliggere ingenti danni agli avversari (soprattutto ai boss più coriacei). All'inizio di ogni area (ognuna con un tema diverso, come vuole la tradizione), avrete modo di vedere un breve intermezzo che vi farà una panoramica sul livello e su quello che potrebbe aspettarvi.
 
Wonder Boy: Asha in Monster World può essere visto come un action platform con elementi da metroidvania ed è forse in questa parte che il titolo soffre della lacuna peggiore: il backtraking che vi obbliga a dover tornare più e più volte sui vostri passi per cercare la via corretta da seguire. Se negli anni '90 questo poteva essere anche comprensibile, questa meccanica è risultata abbastanza fastidiosa vista con gli occhi dei nostri giorni. Pad alla mano Wonder Boy: Asha in Monster World si comporta abbastanza bene, nella sua semplicità riesce a divertire ma i giocatori più scafati si troveranno davanti ad un titolo che, difficilmente, potrà impegnarli a lungo.
 

 

L'arte e la tecnica di Wonder Boy: Asha in Monster World

Componenti decisamente importante quando si parla di remake diventano la direzione artistica e il comparto tecnico e da questo punto di vista dobbiamo dire di essere soddisfatti del lavoro svolto dai ragazzi di STUDIOARTDINKWonder Boy: Asha in Monster World riprende le basi canoniche del titolo originale ma gli sviluppatori hanno avuto il coraggio di osare presentando un titolo in cell shading che ripropone un platform in 2.5D (con meccaniche di gameplay da puro 2D). Buona la direzione artistica che, per quanto conservativa, riesce a dare un tocco di originalità alla produzione. Siamo lontani dagli sprite presentati in Dragon's Trap o in Monster Boy ma il lavoro svolto su Asha in Monster World è decisamente eccellente. 
 
Dal punto di vista tecnico non abbiamo problemi da sollevare, Wonder Boy: Asha in Monster World si è comportato benissimo nelle nostre partite su Nintendo Switch. Giocato in portabilità poi risulta ancora più "old school" e il piccolo schermo di Switch valorizza ulteriormente il comparto visivo, di tutto rispetto. Non abbiamo notato problemi o bug che impedissero il proseguimento nel gioco.
 
Buona anche la colonna sonora che riprende quanto di già sentito nel titolo originale e lo riporta (con grande dignità) ai giorni nostri. 
 

 

Wonder Boy : Asha in Monster World

Wonder Boy: Asha in Monster World è un po' un'occasione mancata, se da una parte infatti poter rimettere le mani su un titolo che ha oltre trent'anni sulle spalle, è sicuramente interessante dall'altra questo remake ha fatto riaffiorare tutti i difetti che già erano presenti nel titolo originale. Il gameplay è sicuramente molto semplice ma forse anche troppo semplice e il pubblico odierno è abituato a meccaniche più strutturate e meglio implementate. Se però siete dei fan sfegatati della serie siamo sicuri che tornare nei panni di Asha vi farà un gran piacere. 

7

Trama 6.00

Gameplay 7.00

Arte e tecnica 7.00

Pro:

immediato

graficamente piacevole

Contro:

gameplay invecchiato un po' male

un po' troppo semplice

molto breve

Potrebbe interessarti anche

Wonder Boy: Asha in Monster World ha una data d'uscita ufficiale

Wonder Boy: Asha in Monster World ha una data d'uscita ufficiale

Wonder Boy: Asha in Monster World sarà disponibile dal 28 maggio su PS4 e Switch

Wonder Boy Asha in Monster World si mostra in un nuovo trailer!

Wonder Boy Asha in Monster World si mostra in un nuovo trailer!

Date un occhio al nuovo filmato

Wonder Boy: Asha in Monster World si mostra in un nuovo trailer

Wonder Boy: Asha in Monster World si mostra in un nuovo trailer

ININ Games ha pubblicato un nuovo trailer per il loro prossimo titolo

Wonder Boy: Asha in Monster World si mostra in un nuovo trailer

Wonder Boy: Asha in Monster World si mostra in un nuovo trailer

Oltre al nuovo trailer è stata svelata la finestra d'uscita del titolo

Inin ha annuciato Wonder Boy : Asha in Monster World

Inin ha annuciato Wonder Boy : Asha in Monster World

Ecco il trailer di Wonder Boy: Asha in Monster World

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store