7

Recensione Rock Of Ages 3: Make & Break per Nintendo Switch - Rotolando verso sud

Siete pronti a rivivere i momenti più emozionanti della storia (e dei miti) con Rock Of Ages? Si? Bene, lanciamoci a mille nella nostra recensione di Rock Of Ages 3: Make & Break per Nintendo Switch

Rotolando verso la follia

Abbiamo recensito su queste pagine diversi titoli che definire folli sarebbe un eufemismo, ma il titolo di cui parliamo oggi fonda proprio le sue radici nella follia e sul revisionismo storico più spiccio. Stiamo parlando dell'ultimo nato di Modus Games e ACE Team: stiamo parlando di Rock Of Ages 3: Make & Break. Se siete curiosi di sapere quali sono le novità di questa edizione rispetto a Rock Of Ages 2 non vi resta che proseguire nella nostra recensione di Rock Of Ages 3: Make & Break per Nintendo Switch.
 
Rock Of Ages 3: Make & Break recensione
 

La trama di Rock Of Ages 3: Make & Break

Ok, la serie Rock Of Ages ha sempre rimarcato con prepotenza che uno dei punti di forza della produzione era quello di riuscire ad andare ampiamente sopra le righe e di imbastire una trama che potesse, percorrendo varie vicende storiche, ri-immaginare un universo folle e scanzonato dove celebrità di miti, leggende e storia vera si potessero scontrare su un campo di battaglia a suon di macigni rotolanti. 
 
Anche quest'anno la nuova versione di Rock of Ages (che raggiunge la sua terza incarnazione) non delude e Rock Of Ages 3: Make & Break presenta una trama folle che imbastisce personaggi reali con protagonisti fantastici per fornire al giocatore una componente narrativa al limite del surreale. Questa volta partiamo dal mito di Ulisse e Polifemo ed è proprio nella grotta del terribile gigante che hanno inizio le avventure dei nostri rotolanti personaggi. Il prode Ulisse si vede imprigionato dal monoculare avversario e, come il mito vuole, per sfuggire farà uso delle pecore di quest'ultimo ma, a differenza dei testi tramandatici dai greci, avremo a che fare con una enorme palla di lana che dovremo far rotolare sul campo di battaglia per avere la meglio sul gigante. 
 
La narrazione di Rock Of Ages 3: Make & Break si propone come una sequela spezzoni (non sempre perfettamente collegati tra loro) che mostrano i lati più folli (e inverosimili) di storia e miti che, fin da bambini, abbiamo studiato sui libri di storia. Si va da Ulisse a Giulio Cesare, passando per Montenzuma e chi più ne ha più ne metta, con licenze poetiche più o meno grandi. Insomma la trama di Rock Of Ages 3 non riesce ad essere organica ma, partita dopo partita, riesce a strappare più di un sorriso ai giocatori. Forse avremo preferito una storia nuova che potesse tenere intrecciate diverse epoche ma tutto sommato ci siamo divertiti e le scenette di intermezzo (prese singolarmente) riescono ad essere decisamente piacevoli. Infine vogliamo ricordarvi che Rock Of Ages 3: Make & Break è localizzato in italiano e che quindi anche i non anglofoni potranno godere appieno delle folli avventure dei protagonisti.
 
Rock Of Ages 3: Make & Break recensione
 

Il gameplay di Rock Of Ages 3: Make & Break

Parlare del gameplay di una serie di Rock of Ages (ormai giunta al terzo capitolo) potrebbe sembrare assurdo o ripetitivo ma, per chi non conoscesse nulla della produzione di ACE Team vi facciamo un piccolo riassunto. I titoli della serie di Rock Of Ages si sono sempre contraddistinti per il loro approccio folle alle meccaniche classiche, trite e ritrite dei tower defense. Mossi dalla voglia di modificare le meccaniche di base di questo genere il team inglese ha pensato di creare un mix tra tower defense e racing game. Si avete letto bene, se da una parte le meccaniche di tower defense possono uscire abbastanza prepotentemente anche dagli screen di questa pagina forse quelle di racing game possono risultare più nascoste.
 
Ebbene, in Rock Of Ages 3: Make & Break il vostro compito sarà quello di far rotolare la vostra palla (di granito, acciaio, formaggio e chi più ne ha più ne metta) contro la fortezza avversaria con il solo scopo di raderla, senza pietà, al suolo. Ecco allora il gameplay dividersi in due grossi tronconi, quando siamo in fase di attacco dobbiamo impersonare la terribile sfera e guidarla (rispettando le leggi della fisica) verso le strutture di difesa nemiche. Questo include tutte le virate, le pianificazioni della traiettoria (per valorizzare ogni singolo pendio a nostr favore) per colpire con più forza possibile le difese avversarie e, infine, il maniero avversario. Quando ci troviamo invece in modallità di difesa dobbiamo costruire, con le risorse a nostra disposizione, una serie di torrette, muri difensivi e quant'altro per bloccare (e se non si può far di meglio) rallentare l'avanzata della sfera avversaria.
 
Pad alla mano le meccaniche di gameplay sono rimaste pressocchè identiche rispetto a Rock Of Ages 2, ma al netto delle varie modalità Storia, single player e multiplayer, la vera parte da leone quest'anno la fa l'editor di gioco che vi consente di creare i vostri livelli personalizzati di Rock Of Ages. In buona sostanza gli sviluppatori vi danno il via libera agli strumenti per creare i vostri folli, assurdi mondi e per poterli condividere con i vostri amici e conoscenti. Spetta a Napoleone spiegarvi l'utilizzo dell'editor di gioco che abbiamo trovato molto versatile ma al contempo semplice anche su Nintendo Switch, anche se, molto probabilmente, il PC è la piattaforma più adatta a questo scopo. 
 
Rock Of Ages 3: Make & Break recensione
 

L'arte e la tecnica di Rock Of Ages 3: Make & Break

Nulla da dire sotto il profilo artistico, d'altra parte la serie ci ha già abituato benissimo ad atmosfere surreali tratte pesantemente da opere d'arte del passato o a vere e proprie correnti artistiche. Anche in questo caso Rock Of Ages 3: Make & Break mostra i muscoli portando su schermo una direzione che artistica che, seppur senza riuscire a stupire più come la prima volta, sa regalare ai giocatori degli scorci e dei momenti da bocca aperta. 
 
Ma come gira Rock Of Ages 3: Make & Break su Nintendo Switch? Beh le nostre prove hanno dato degli ottimi risultati, il titolo pubblicato da Modus Games gira perfettamente anche sulla piccola di casa Nintendo e la resa grafica beneficia molto del piccolo e luminoso schermo di Switch. Abbiamo giocato il titolo in modalità handled e durante le nostre prove non abbiamo mai assistito a rallentamenti che potessero compromettere il gameplay. Buona la resa grafica (anche se non ai livelli delle altre console o del PC) ma il colpo d'occhio e lo stile non hanno risentito minimamente della minor potenza della console della casa di Kyoto. 
 
Molto buono anche il comparto audio che fa il suo sporco lavoro andando a completare un comparto artistico ispirato e fuori dal comune. Buoni anche gli effetti sonori, il nostro consiglio è, come sempre quando giocate in modalità portatile, di dotarvi di un paio di cuffie per potervi gustare ogni singolo attimo. 
 
Rock Of Ages 3: Make & Break recensione 
 

Rock of Ages 3: Make And Break

Rock Of Ages 3: Make & Break è un ottimo "more of the same" dei precedenti capitoli, la formula creata dai ragazzi di ACE Team funziona alla grande e, anche senza innovare, riesce a portare a casa il risultato. Ottima l'introduzione dell'editor di gioco che dona nuova linfa vitale al titolo. Il prossimo anno ci aspettiamo però di più dalla produzione e, soprattutto, qualche novità sostanziale, perchè la nostra paura è che, come nei titoli LEGO di TT Games si rischi di arrivare ad un punto fermo dove l'innovazione e la voglia di proporre novità si areni senza vie di fuga.

7

Trama 6

Gameplay 7

Arte e tecnica 7

Pro:

editor dei livelli

gameplay sempre divertente

Contro:

storia un po' frammentata

poca innovazione

Potrebbe interessarti anche

Rock of Ages 3: Make & Break è disponibile per PC e console

Rock of Ages 3: Make & Break è disponibile per PC e console

La simpatica serie affianca per la prima volta un editor di livelli alla campagna

Registrati per la beta aperta di Rock of Ages 3 per lanciare gigantesche polpette sulle fortezze a partire dal 9 giugno!

Registrati per la beta aperta di Rock of Ages 3 per lanciare gigantesche polpette sulle fortezze a partire dal 9 giugno!

Il nuovo trailer mostra la buffissima distruzione e la versatile creazione di scenari

Rock of Ages 3: Make & Break è stato rimandato a luglio

Rock of Ages 3: Make & Break è stato rimandato a luglio

La causa è da imputarsi, ancora una volta, al COVID-19

Pubblicato un nuovo trailer per Rock of Ages 3: Make & Break

Pubblicato un nuovo trailer per Rock of Ages 3: Make & Break

Arriva il trailer di Tombolo Dondolo

Il mese prossimo sarà disponibile l'Alfa chiusa di Rock of Ages 3: Make & Break

Il mese prossimo sarà disponibile l'Alfa chiusa di Rock of Ages 3: Make & Break

L'alfa chiusa partirà dal 10 gennaio 2020

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store