7

Recensione Spyro Reignited Trilogy per Nintendo Switch - Il draghetto vola anche su Switch

Activision e Toys For Bob portano Spyro anche su Nintendo Switch: scopriamo insieme come se la cava il piccolo draghetto sull'ibrida di casa Nintendo

Vola mio mini pony

No, non scappate, non è di Mini Pony che parliamo oggi ma del piccolo draghetto viola Spyro e del suo porting su Switch. Abbiamo già recensito Spyro Reignited Trilogy per XBOX One e ci siamo espressi decisamente bene nei riguardi del titolo. Oggi a distanza di diversi mesi dalla release per Playstation 4 e XBOX One arriva il tanto atteso porting per l'ibrida della casa di Kyoto. Saran riusciti i ragazzi di Toys for Bob a riportare la magia del piccolo drago anche su Nintendo Switch? Scopritelo nella nostra recensione di Spyro Reignited Trilogy per Nintendo Switch.
 
Spyro Reignited Trilogy
 

La trama di Spyro Reignited Trilogy

Spyro Reignited Trilogy in versione Nintendo Switch presenta gli stessi identici contenuti già visti nelle versioni XBOX One Playstation 4 e questo significa che sotto il profilo narrativo non vedrete differenze di sorta tra questa versione e le precedenti. Per chi però non conoscesse nulla sul piccolo drago di casa Activision dovete sapere che Spyro è un piccolo drago viola che vive in un regno popolato (e governato) dai draghi. Come in ogni storai che si rispetti non poteva mancare il cattivone di turno e, in effetti, anche in questo caso non manca ed è rappresentato dal malvagio Nasty Norc uno gnorc  che nutre uno spropositato odio per le possenti creature. Sembra un giorno come tanti altri quando Norc riesce a lanciare un potente sortilegio che intrappola, una volta per tutte (o almeno così lui pensa), tutti i draghi del regno. Sarebbe più opportuno dire "quasi tutti" i draghi visto che Spyro, il nostro protagonista, fugge alla maledizione. Grazie alle sue ridotte dimensioni infatti il draghetto si salva dall'incantesimo ed è l'unica vera speranza per la salvezza della sua stirpe.

Come potrete ben capire dal punto di vista dell'incipit la trama di Sypro non è certamente un concentrato di originalità ma la sua evoluzione per tutta la Spyro Reignited Trilogy risulta comunque piacevole e ben godibile sia dai grandi che dai piccini. Va fatta poi una considerazione a priori che riguarda tutti casi di remake (o remastered) con cui abbiamo avuto a che fare e che, con tutta probabilità avremo a che fare: Spyro è stato pensato e progettato diversi anni fa e l'approccio al media videoludico era completamente diverso da quello attuale: proprio in virtù di questo fatto va considerato che il gioco deve essere interpretato con una chiave di lettura diversa da quella che si utilizza quando si valutano i titoli attuali. 
 
Spyro Reignited Trilogy 

Il gameplay di Spyro Reignited Trilogy

Lo stesso discorso che abbiamo affrontato poco sopra parlando della trama che, pur risultando divertente e godibile anche ai giorni nostri, va letta con una chiave di lettura diversa rispetto a quanto faremo con un titolo attuale, possiamo farlo per quanto concerne il gameplay. Spyro Reignited Trilogy, che vi ricordiamo essere un remake dei tre capitoli usciti eoni fa su Playstation e Playstation 2Spyro The Dragon, Spyro 2: Ripto's RageSpyro 3: Year of The Dragon è un platform 3D che ci mette al comando del piccolo drago Spyro intento a salvare i suoi amici draghi. Parlando di gameplay dobbiamo necessariamente dividere la discussione in due grossi tronchi: il primo che riguarda l'approccio del titolo al genere platform 3D e la sua evoluzione nel tempo e il secondo è il gameplay sulla console di casa Nintendo

Il mondo dei platform 3D è cambiato molto durante gli anni, diversi titoli hanno ridisegnato e ridefinito i canoni del genere più volte nel corso degli anni. Se pensiamo, ad esempio, a come Super Mario Odyssey ha stravolto i canoni del genere e riposizionato l'asticella di riferimento, viene immediatamente da chiedersi se un titolo di parecchi (tanti) anni fa possa essere ancora divertente per il pubblico attuale. La risposta, dal nostro punto di vista, è un deciso si. Se è infatti vero che i livelli presentati nella Spyro Reignited Trilogy sono tendenzialmente più piccoli rispetto a quelli a cui siamo abituati ai giorni nostri e se la difficoltà generale è tarata decisamente verso il basso sarebbe una menzogna dire che Spyro non è divertente: da questo punto di vista il titolo di Toys for Bob tiene bene il ritmo con i competitor attuali. 

Il secondo grosso discorso invece fa fatto parlando di controlli e di gameplay relativo alla versione Nintendo Switch. Come sempre avviene per le nostre recensione su Switch abbiamo provato il gioco in modalità handled e Spyro si è comportato molto bene: il draghetto ha risposto perfettamente ai comandi e anche la loro disposizione è risultata ottimale per affrontare ogni parte delle tre avventure. Ovviamente l'utilizzo di un controller dedicato (un po' come per la versione XBOX One e Playstation 4) è migliore ma non possiamo lamentarci dei risultati ottenuti dalla versione Nintendo Switch.

Infine vi ricordiamo che Spyro Reignited Trilogy è localizzato in italiano.
 
Spyro Reignited Trilogy
 

L'arte e la tecnica di Spyro Reignited Trilogy

Ed eccoci invece a parlare delle (grosse) magagne della Spyro Reignited Trilogy in versione Nintendo Switch: in questo caso le differenze con le console concorrenti sono drammaticamente evidenti, sopra tutto se si considera il titolo in modalità TV. La differenza di forza bruta tra le console di Microsoft e Sony e quella di Nintendo questa volta si sente in modo decisamente marcato tanto che Spyro Reignited Trilogy sembra quasi un altro titolo rispetto a quello che abbiamo provato su XBOX One. Non fraintendeteci Spyro rimane divertentissimo e godibilissimo anche su Switch ma sotto il profilo grafico le differenze sono incolmabili.

Il titolo soffre di evidenti rallentamenti nei momenti più concitati, la mole poligonale è sensibilmente inferiore e tanta della magia che la nuova veste grafica aveva saputo regalare nuovamente al piccolo draghetto viola è sparita. Le cose migliorano un poco quando si gioca il titolo in modalità handled dove, in parte grazie alla risoluzione ridotta e al buon schermo di Switch, il titolo sembra riprendersi leggermente ma purtroppo senza mai toccare le vette raggiunte dalla versione XBOX One o Playstation 4

 Spyro Reignited Trilogy

Spyro Reignited Trilogy

La versione Nintendo Switch della Spyro Reignited Trilogy perde molto del fascino regalatogli dalla nuova remake vista su XBOX One e Playstation 4. La minor potenza grafica di Switch pesa, a questo giro, come un macigno e, complice una mancata ottimizzazione, il titolo non riesce a stupire come ha fatto alla sua (nuova) uscita. Consigliare l'acquisto della versione Nintendo Switch a chi ha già giocato a Spyro Reignited Trilogy in precedenza o a chi ha l'opportunità di scegliere un'altra versione sarebbe davvero scorretto. Se invece non avete altre console oltre Switch e siete appassionati del piccolo draghetto allora il nostro consiglio è quello di giocare Spyro Reignited Trilogy in modalità handled per "mitigare" i problemi.

7

Trama 8

Gameplay 8

Arte e tecnica 6

Pro:

spryo sempre con voi

tanti contenuti

Contro:

qualche problema tecnico di troppo

Potrebbe interessarti anche

Spyro: Reignited Trilogy arriva su Switch e PC il 3 settembre

Spyro: Reignited Trilogy arriva su Switch e PC il 3 settembre

Toys for Bob festeggia l’arrivo su nuove piattaforme con una speciale live stream per i fan il 3 settembre

Una campagna aerea per Spyro Reignited Trilogy

Una campagna aerea per Spyro Reignited Trilogy

I fan possono guardare il cielo, e i social media, per vedere il primo drone di Spyro a grandezza naturale volare sopra le loro città negli Stati Uniti!

Pubblicato il trailer di lancio per Spyro Reignited Trilogy

Pubblicato il trailer di lancio per Spyro Reignited Trilogy

Activision ha appena pubblicato il trailer di lancio di Spyro Reignited Trilogy.

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store