8

Recensione The Plane Effect per Nintendo Switch - La storia di uno come tanti?

Scopriamo insieme The Plane Effect nella nostra recensione per Nintendo Switch

Uno dei tanti?

Eccoci oggi a parlare di un titolo molto particolare, sviluppato dai ragazzi di Innovina Interactive e Studio Kiku e pubblicato da PQube. Ma bando alle ciance e veniamo subito al sodo, il titolo di cui parliamo oggi si chiama The Plane Effect e, come avrete giù intuito dalle immagini, è un'opera quasi dark che ricorda (per lo stile grafico) titoli come Limbo o Inside e se non avete mai sentito parlare di questi due giochi vi consigliamo vivamente di leggere la nostra recensione di Inside. Se siete incuriositi da The Plane Effect non vi resta altro che seguirci nella nostra recensione di The Plane Effect per Nintendo Switch
 

 

La trama di The Plane Effect

Prima di introdurvi alla trama e alla storia dietro The Planet Effect permetteteci un piccolo appunto carico di orgoglio: il titolo in questione è stato sviluppato dai ragazzi di Innovina Interactive, software house italianissima con sede a Genova che vede, proprio in The Plane Effect, la sua prima vera produzione. Ci sembrava giusto (e doveroso) ricordare a tutti che anche nello stivale esistono realtà interessanti nel mondo dello sviluppo di videogiochi perchè molto spesso queste informazioni tendono a passare inosservate.
 
The Plane Effect vi mette nei panni di Solo, un uomo al computer che, come ogni giorno, lavora in ufficio, in un grigio ufficio di città. Dalle finestre arriva il rumore attenuato di una tempesta, il tempo sembra molto meno clemente fuori rispetto al piccolo ufficio. È sera, è tempo di mettere in ordine le ultime cose, prepararsi ed uscire per tornare a casa, dalla propria famiglia in quello che dovrebbe essere un ruolo meno freddo e più accogliente di dove si trova ora. Indossato il cappotto e preparatosi a dovere è ora di tornare a casa, ma c'è ancora tempo per un piccolo svago, un piccolo aeroplanino di carta a terra attrae l'attenzione di Solo, il nostro protagonista lo raccoglie e lo fa volare.
 
Una volta scesi per strada ci si rende conto che il mondo intorno a noi non è quello a cui siamo abituati ai giorni nostri, no la città è grigia, controllata, il mondo intorno a noi sembra governato da un regime distopico che ricorda molto da vicino gli ambienti visti nel già citato Inside. Siamo a piedi, tutto intorno a noi si muove in modo frenetico, continuiamo a camminare ma sembra che il nostro peregrinare non ci porti mai a destinazione, sembra che la nostra meta si allontani da noi piuttosto che avvicinarsi. Esiste davvero una casa? C'è qualcuno che ci aspetta? Queste sono alcune delle domande che emergono nella nostra mente mentre siamo intenti ad evitare l'ennesima macchina che cerca di stirarci passando (impunita) col rosso. 
 
Non proseguiremo oltre nel racconto della trama di The Plane Effect per evitare di sfociare in spoiler e rovinarvi quindi l'atmosfera del titolo e quel senso di ansia che il gioco riesce a trasmettere attimo dopo attimo. Sarete in compenso felici di sapere che The Plane Effect è localizzato in italiano e che quindi non dovrete destreggiarvi con l'inglese (o con altre lingue).
 

 

Il gameplay di The Plane Effect

The Plane Effect è un'avventura in cui siamo chiamati a progredire nel mondo di gioco risolvendo i vari enigmi che il titolo ci fa incontrare lungo la strada. Le meccaniche di gameplay sono molto semplici e non avrete a che fare con particolari comandi o meccanismi logici da comprendere: Solo, il nostro protagonista, dovrà, in buona sostanza, camminare, cercare oggetti ed utilizzarli per risolvere i piccoli enigmi o problemi che troverà sul suo cammino. Non avrete bisogno di particolari skill tecniche per giocare e nemmeno di far funzionare eccessivamente le meningi: The Plane Effect non cerca mai di mettere in difficoltà il giocatore, cerca piuttosto di immergerlo in un mondo lontano, distopico e onirico (per certi versi) dove fantasia e realtà, sensazione e oggettività si mischiano di continuo in una continua scala di grigi fino ai titoli di coda.
 

The Plane Effect cerca (e riesce) a calare il giocatore in un mondo distopico, una sorta di Tana del Bianconiglio cyberpunk

 
Una particolarità che ci ha colpito positivamente è la possibilità di scegliere tra varie modalità di gameplay: The Plane Effect permette infatti al giocatore di scegliere se giocare con gli aiuti disattivati, oppure se sfruttare una modalità guidata che offre dei suggerimenti in caso di bisogno e una modalità completamente guidata che serve per permettere a chiunque di seguire la storia. In questa ultima modalità il titolo diventa una sorta di walking simulator dove l'unico obiettivo è l'appassionarsi alla trama e scoprire il mondo di gioco senza rischiare di rimanere bloccati. Come scrivevamo poco sopra gli enigmi non sono mai troppo problematici, la soluzione è spesso a portata di mano ma abbiamo trovato qualche difficoltà in alcuni frangenti in cui gli oggetti da raccogliere ed utilizzare erano eccessivamente mimetizzati con l'ambiente circostante rendendoli, di fatto, quasi invisibili. 
 
Questo piccolo problema relativo alla visibilità degli oggetti con cui interagire si sente soprattutto se giocate in modalità portatile su Nintendo Switch (come abbiamo fatto noi) perchè il piccolo schermo di Switch non riesce sempre ad evidenziare gli oggetti importanti per la risoluzione dell'enigma. Il nostro consiglio è quello di cercare di giocare senza suggerimenti e sfruttare la ricerca degli oggetti nel mondo di gioco per godersi l'ottimo lavoro svolto dagli sviluppatori nella creazione del mondo di gioco e della sua lore. Certo, la modalità completamente assistita vi permetterà di seguire una bella storia senza fare fatica, ma magari provate ad utilizzarla dopo che avete già giocato il titolo in modalità classica.
 

 

L'arte e la tecnica di The Plane Effect

Come potrete immaginare (se ci seguite e leggete da un po' di tempo), la direzione artistica di The Plane Effect ci ha lasciato a bocca aperta: il titolo di Innovina Interactive riesce a disegnare un mondo distopico cupo e opprimente intorno al giocatore e a immergerlo in modo totale in quello che sembra un gran brutto sogno. Ottime le scelte cromatiche che riescono a creare un'atmosfera unica. Ottimo anche il design degli ambienti e dei personaggi, originale ed efficace.
 
Tecnicamente non abbiamo nulla da dire, The Plane Effect non ha dato problemi durante le nostre partite su Nintendo Switch e abbiamo trovato il gioco perfettamente adatto alla console di casa Nintendo. giocando in modalità portatile il piccolo schermo di Switch riesce a rendere perfettamente le atmosfere distopiche ma purtroppo tende a nascondere dei dettagli che potrebbero essere fondamentali per proseguire nell'avventura. 
 
Niente da dire sul comparto sonoro, forse si poteva fare qualcosa di più ma in compenso anche questo elemento contribuisce a creare l'atmosfera.
 

 

The Plane Effect

The Plane Effect è un'avventura distopica originale e interessante, opera prima di un team italiano (Innovina Interactive) che ha saputo mostrare fin da subito cosa è in grado di fare. Le meccaniche di gameplay molto semplici aiutano il giocatore ad immergersi nel mondo di gioco rendendo il titolo particolarmente interessante. Ottimo il comparto stilistico e narrativo che riescono a disegnare un universo cupo e stralunato.

8

Trama 8.00

Gameplay 7.00

Arte e tecnica 8.00

Pro:

ambientazione eccezionale

gameplay semplice ma efficace

Contro:

qualche problema nella risoluzione degli enigmi

Potrebbe interessarti anche

L'avventura distopica The Plane Effect è disponibile

L'avventura distopica The Plane Effect è disponibile

Il titolo è disponibile su PC, Switch, XBOX Series X e PS5

The Plane Effect verrà rilasciato a metà agosto su PC e console

The Plane Effect verrà rilasciato a metà agosto su PC e console

L'avventura distopica The Plane Effect sarà disponibile dal 12 agosto su PC e console

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store