8

Recensione Twin Mirror per XBOX ONE - Tra indagini e subconscio

DONTNOD e BANDAI Namco presentano un thirller a metà tra Life is Strange e Vampyr, seguiteci nella nostra recensione di Twin Mirror per XBOX One

La potenza della narrazione

La software house francese di DONTNOD è forse tra gli studi di sviluppo che più molti altri ha saputo creare titoli dotati di un impatto emotivo notevole. Le capacità del team di sviluppo sono venute a galla fin da Life Is Strange, sono state poi confermate da Life is Strange 2 e hanno avuto ulteriori riprove in Tell Me Why. Gli sviluppatori non si sono fatti notare solo con le avventure narrative, il geniale Vampyr (qui la nostra recensione della versione XBOX One) ed oggi ci troviamo a parlare della loro ultima fatica, edita da BANDAI Namco: un thriller narrativo decisamente interessante. Se siete curiosi di sapere come se la sono cavati con questa ultima fatica seguiteci nella nostra recensione di Twin Mirror per XBOX One.
 

 

La trama di Twin Mirror

La componente narrativa è un elemento di vitale importanza per ogni thriller narrativo che si rispetti e, quando si parla di DONTNOD questo elemento riviste un ruolo ancora più importante. In Twin Mirror impersoniamo Sam Higgs, un ex giornalista che si vede costretto a tornare nella sua città natale a seguito della scomparsa di un suo caro amico. Sam manca da Basswood, una cittadina del West Virginia, da circa due anni, ha dovuto abbandonare la sua città natale a causa di un suo articolo che aveva portato alla luce dei grossi problemi relativi alle miniere vicino alla città. Le miniere hanno dovuto chiudere in seguito alle indagini di Sam e molte persone di Basswood sono rimaste senza lavoro, in una cittadina così piccola con un peso così grosso sulle spalle era diventato impossibile per Sam continuare a vivere li. 
 
Il miglior amico di Sam è morto in quello che sembra essere un incidente d'auto e il nostro protagonista si vede quindi costretto a tornare alla sua città natale per assistere alla veglia funebre e al funerale. Parlando con la figlia dell'amico, Sam scopre però che forse, dietro l'incidente d'auto, c'è di più e decide quindi di fermarsi a Basswood per investigare sull'accaduto. Ed è così che Sam incontrerà tanti personaggi che avranno diversi tipi di approcci, dalla sua ex fidanzata ad ex amici rimasti senza lavoro dopo la chiusura delle miniere.
 

Con Twin Mirror i ragazzi di DONTNOD tornano alle origini e riportano la narrazione al centro della scena


Non andremo oltre con il racconto per non rovinarvi la sorpresa della scoperta di una trama che, come ogni buon thriller, saprà attanagliarvi e attirare il vostro interesse. Sappiate che la scrittura ci ha lasciato decisamente soddisfatti e il modo in cui la trama si evolve, seppur su una base più lineare di quello che sarebbe lecito aspettarsi, lascia nelle mani del giocatore molte scelte e le dirette conseguenze delle stesse. Anche se non conoscete l'inglese non dovrete preoccuparvi: Twin Mirror è localizzato in italiano almeno per quello che riguarda i sottotitoli mentre per il doppiaggio dovrete accontentarvi dell'ottima interpretazione inglese.
 

 

Il gameplay di Twin Mirror

Nell'introduzione abbiamo detto che Twin Mirror rappresenta il punto di incontro tra Life is Strange e Vampyr, ora l'affermazione potrebbe sembrare un po' forte ma in effetti l'ultima fatica di DONTNOD segna, per gli sviluppatori francesi, una sorta di ritorno alle origini. Twin Mirror presenta un approccio alla narrazione molto simile a quanto abbiamo già visto nel titolo dedicato a Max e Chloe, questa volta non siamo però in presenza di episodi e la narrazione procede naturalmente per il corso dell'avventura. Da Vampyr il titolo eredita la struttura ludica dedicata all'esplorazione degli ambienti e alle fasi investigative. Sam ha modo di interagire con gli elementi presenti nello scenario e potrà interrogare (o meglio, chiacchierare) con i personaggi presenti nelle varie ambientazioni. E' durante questi dialoghi che i rapporti tra Sam e il resto della popolazione di Basswood saranno delineati visto che il sistema di scelte influenzerà il corso del racconto. 
 
La particolarità di Twin Mirror (che lo differenzia da tutte le produzioni di DONTNOD viste fino ad ora) risiede però nel palazzo mentale di Sam e, soprattutto nella duplice personalità del nostro protagonista. In effetti dire che in Twin Mirror si vive l'avventura nei panni di Sam non è completamente corretto visto che molto spesso durante l'avventura il nostro protagonista avrà modo di confrontarsi con il suo altro io, con cui si confronta e che pone davanti al giocatore ipotesi diverse da quelle sollevate dal protagonista. Ogni scelta che si prende, anche in questo caso, influisce sulla storia e sulla sua evoluzione. 
 
Anche se non siete appassionati di thriller o di giochi investigativi Twin Mirror potrebbe comunque destare il vostro interesse: il gioco infatti non vi metterà mai nella condizioni di arrivare davanti ad una strada senza uscita. Twin Mirror offre al giocatore sempre molte scelte ma alla fine Sam dovrà analizzare i fatti ed escludere le opzioni non corrette e quindi, passo dopo passo, i vari nodi verranno al pettine mostrando così la verità sui fatti. Pad alla mano Twin Mirror si lascia giocare molto bene, abbiamo giocato il titolo su XBOX One X e la disposizione dei menu, e dei comandi ci è sembrata praticamente perfetta (considerate, tra le altre cose, che non stiamo parlando di un titolo action).
 

 

L'arte e la tecnica di Twin Mirror

Twin Mirror non ha deluso le nostre aspettative nemmeno sotto il profilo artistico e tecnico: un'altra volta i ragazzi di DONTNOD hanno dato prova di saper creare mondo di gioco affascinanti e dettagliati presentando al contempo personaggi che rimarranno nella nostra memoria per diverso tempo. A differenza di molte delle produzioni precedenti Twin Mirror si stacca dalle tematiche sovrannaturali e abbraccia un mondo più cupo e, al contempo, realistico. Ottima la caratterizzazione dei personaggi principali e degli ambienti di gioco, la direzione artistica (soprattutto nelle fasi legate al Palazzo Mentale e ai momenti investigativi) ci è sembrata sempre molto ispirata e originale. 
 
Sotto il profilo tecnico Twin Mirror ci ha colpito per la realizzazione eccellente del motion capture, ottima la modellazione poligonale e la realizzazione dei vari ambienti. Su XBOX One X Twin Mirror non ha mai prestato il fianco a rallentamenti o problemi di sorta, l'unica nota da appuntare sono forse i tempi di caricamento che potevano essere leggermente ottimizzati. 
 
Stranamente sotto tono la colonna sonora, un elemento che nei titoli di DONTNOD ha sempre avuto un posto in prima fila. Intendiamoci non che l'accompagnamento sonoro ci abbia deluso, solo l'abbiamo trovato abbastanza classico e ci aspettavamo qualcosa di più.
 

 

Twin Mirror

Twin Mirror è un buon thriller che cerca di unire le meccaniche di Life is Strange con momenti di investigazione più introspettivi. Ottima l'introduzione della seconda personalità di Sam che da colore al gioco tanto che, in alcuni frangenti, ruba la scena anche al protagonista stesso. Gli sviluppatori francesi hanno saputo unire dei clichè tipici di cult come Twin Peaks ad uno stile di narrazione a loro estramamente congeniale che riesce a coinvolgere il giocatore fin dai primi minuti con una storia che saprà tenervi col fiato sospeso fino ai titoli di coda. 

8

Trama 9

Gameplay 8

Arte e tecnica 8

Pro:

storia e narrazione eccezionali

ambientazioni coinvolgenti

Contro:

alcuni personaggi poco caratterizzati

Potrebbe interessarti anche

Twin Mirror: è ora disponibile per PC, Playstation 4 e XBOX One

Twin Mirror: è ora disponibile per PC, Playstation 4 e XBOX One

DONTNOD Entertainment è lieta di annunciare il lancio di Twin Mirror

Sono aperti i pre-order di Twin Mirror per Playstation 4 e XBOX One

Sono aperti i pre-order di Twin Mirror per Playstation 4 e XBOX One

Twin Mirror è ora prenotabile per Xbox One e PlayStation 4

DONTNOD annuncia la data di uscita di Twin Mirror

DONTNOD annuncia la data di uscita di Twin Mirror

DONTNOD è lieta di annunciare che Twin Mirror sarà disponibile dal 1 dicembre

Twin Mirror: svelato il nuovo teaser durante il PC Gaming Show

Twin Mirror: svelato il nuovo teaser durante il PC Gaming Show

DONTNOD Entertainment è lieta di svelare un nuovo teaser per il suo nuovo gioco narrativo Twin Mirror

Twin Mirror si mostra nel primo trailer di gameplay

Twin Mirror si mostra nel primo trailer di gameplay

Il trailer, che illustra il primo episodio del gioco, Lost On Arrival, guida i giocatori attraverso gli elementi principali dell’avventura narrativa, fornendogli maggiori informazioni su Basswood, il Doppio e i meccanismi del “Palazzo della Mente”.

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store