8

Recensione Titan Quest: Ragnarok e Titan Quest: Atlantis - Un classico che non tramonta

Dalle profondità di Atlantide fino ai freddi ghiacci dell'estremo nord: Titan Quest si espande anche su console, ecco la recensione di Titan Quest: Ragnarok e Titan Quest: Atlantis per XBOX One

Storie di espansioni mitologiche

Sembra incredibile come, a distanza di diversi anni, Titan Quest abbia vissuto una vera propria rinascita. Il titolo sviluppato inizialmente da Iron Lore Entertainment è passato sotto l'ala protettrice di THQ Nordic qualche anno e fa e oggi ci troviamo a discutere delle ultime due espansioni arrivate, finalmente, anche su console. Eccoci quindi a discutere di Titan Quest: Atlantis e Titan Quest: Ragnarok. Siete curiosi di sapere cosa introducono di nuovo questi due DLC? Seguiteci nella nostra recensione delle due espansioni per XBOX One.
 
Titan Quest: Atlantis
 

La trama di Titan Quest: Atlantis e Titan Quest: Ragnarok

Abbiamo deciso di accorpare le recensioni dei due DLC per un motivo abbastanza semplice: abbiamo ricevuto i due codici review a stretto giro uno dall'altro e, soprattutto, ci piaceva l'idea di offrire un punto di vista unico sugli ultimi due DLC usciti per Titan Quest.
 
Partiamo dalla trama di Titan Quest: Ragnarok, partiamo dalle nuove scorribande nell'estremo nord un po' perchè è il primo DLC dei due in ordine temporale e un po' perchè ci andava così. La storia alla base di questa espansione non offre chissà che guizzi narrativi (ma d'altro lato tutta la saga di Titan Quest non è nota ai più per le sue velleità narrative) e serve, più che altro, come scusa (o collante) per far macinare chilometri al nostro eroe. La nostra fama ormai ci precede e in Titan Quest: Ragnarok veniamo contattati da una principessa in cerca di aiuto e questa volta il nostro eroe avrà a che fare con una nuova minaccia composta da nuovi mostri e da popoli celtici impossessati da ogni male. La narrazione prosegue abbastanza lineare e il nuovo atto rende giustizia al costo dell'espansione. 
 
Passiamo dai freddi guerrieri del nord alla città più misteriosa della storia umana: Atlantide. Questa volta gli sviluppatori hanno deciso di portarci a scoprire i misteri più misteriosi di questa antica e mitica città. Un fortuito incontro ci metterà alla ricerca della città di Atlantide e così, seguendo le indicazioni del Diario di Eracle partiremo dalla città fenicia di Gadir per arrivare fino ai confini del mondo allora conosciuto. Anche Titan Quest: Atlantis non brilla certo per una trama originale e particolarmente articolata, a differenza di Ragnarok, tra l'altro, qui non abbiamo nemmeno una quest line così forte da seguire. Ma non è sulla trama e sulla narrazione che THQ Nordic ha voluto giocare le sue carte migliori: il bello in Atlantis è da ricercarsi nel suo gameplay ancora più pronfondo e ne parliamo nel prossimo paragrafo.
 
Titan Quest: Ragnarok recensione
 

Il gameplay di Titan Quest: Atlantis e Titan Quest: Ragnarok

Eccoci quindi a parlare di quello che ha reso Titan Quest famoso e, per certi versi, adorato dai fan. Senza ombra di dubbio l'ambientazione e la capacità del titolo di calare in giocatore in un universo classico ricco e sfaccettato ha giocato il suo ruolo ma le meccaniche alla base del titolo sono state il vero fiore all'occhiello della produzione. Nato come un qualsiasi altro "Diablo like" Titan Quest ha avuto fin da subito la capacità di imporsi sul mercato grazie ad un'ottima giocabilità (prima con mouse e tastiera e poi riportata abbastanza bene anche su console e pad) e ad una miriade di possibiltà di personalizzazione del proprio eroe. 
 
E' proprio sulla personalizzazione dell'eroe che Titan Quest: Atlantis gioca il carico da novanta, se infatti Ragnarok ha aggiunto una nuova classe (il Maestro di Rune), l'ultimo DLC ampia a dismisura l'alberto delle abilità disponibili e, tutto questo unito alla moltitudine di nuovi oggetti e set che entrambe le espansioni hanno portato vi può dare un'idea di quanta carne c'è sul fuoco. Insieme a tutto questo non poteva certo mancare l'aumento di level cap che vi consente di continuare ad expare il vostro eroe per ore e ore. 
 
Titan Quest: Atlantis porta con se anche una nuova modalità chiamata Tartaro dove siamo chiamati a combattere orde e orde di avversari entro un tempo limite, pena la cocente sconfitta. Insomma tra doppia maestria, nuove abilità, nuovi oggetti, nuove missioni, un atto tutto nuovo e chi più ne ha più ne metta Titan Quest: Atlantis e Titan Quest: Ragnarok sono in grado di offrire al giocatore ore e ore di divertimento. Molto buona la giocabilità pad alla mano e conferma come gli hack 'n slash siano giocabilissimi e godibilissimi anche su console (e anche con un titolo dal motore di gioco non propriamente moderno). 
 
Titan Quest: Ragnarok Recensione
 

L'arte e la tecnica di Titan Quest: Atlantis e Titan Quest: Ragnarok

Ed eccoci infine a discutere della parte più dolorosa della produzione non stiamo parlando della direzione artistica (che anzi ha saputo intrigarci e non poco) ma della componente tecnica decisamente, e forse troppo, sottotono. A poco sono serviti i "ritocchi" e i trucchetti per rendere più appetibile il look di Titan Quest: gli anni passati si vedono tutti. 
 
Abbiamo trovato interessante e geniale il cambio di rotta delle ambientazioni di Ragnarok, un po' meno evocative quelle di Atlantis ma è comunque apprezzabile il lavoro svolto dagli sviluppatori per cercare un piglio diverso da quello della Grecia antica a cui eravamo abituati. Insomma tra giri per l'Ade in Immortal Throne, salti nel nord europa con Ragnarok e missioni per cercare la perduta Atlantide di tutto si può dire tranne che Titan Quest sia sempre uguale a se stesso!  
 
Dal punto di vista tecnico il PathEngine, come scrivevamo poco sopra, mostra il fianco all'età e le modifiche per renderlo più moderne non sono abbastanza per farlo sembrare un gioco dei giorni nostri, ma a conti fatti tiene ancora duro e riesce a supportare il gameplay appieno. Ottima la colonna sonora e in generale il comparto audio che aiutano di molto a calarci nei mondi virtuali creati dal team di sviluppo.
 
Titan Quest: Ragnarok Recensione 
 

Titan Quest Remastered

Titan Quest: Ragnarok e Titan Quest: Atlantis sono due facce di una stessa medaglia, per certi versi i due DLC si completano alla perfezione. Ragnarok presenta una trama e un'ambientazione più interessante, mentre Atlatis approfondisce di molto il gameplay. Parlarvi di entrambi i titoli nello stesso "momento" ci è sembrato il moto migliore per trasmettervi questa nostra sensazione. Ovviamente ci sentiamo di consigliare l'acquisto di entrambi i DLC agli appassionati di Titan Quest, ai giocatori che sono invece in cerca di un hack 'n slash più moderno o con cui iniziare forse è meglio guardare altrove. 

8

Trama 6

Gameplay 8

Arte e tecnica 7

Pro:

due espansioni decisamente corpose

è titan quest!

Contro:

graficamente datato

Potrebbe interessarti anche

Ancora novità per Titan Quest: Titan Quest Atlantis è disponbile per console!

Ancora novità per Titan Quest: Titan Quest Atlantis è disponbile per console!

La terza espansione del titolo THQ Nordic è disponibile per XBOX One e PS4

Titan Quest Ragnarok è disponibile su XBOX One e PS4

Titan Quest Ragnarok è disponibile su XBOX One e PS4

A distanza di oltre 10 anni dall'originale Titan Quest, il titolo THQ Nordic ci accompagna in una nuova avventura

Titan Quest e' disponibile per Nintendo Switch

Titan Quest e' disponibile per Nintendo Switch

Titan Quest Remastered guadagna la coop!

Titan Quest Remastered guadagna la coop!

Titan Quest arriva su Nintendo Switch il mese prossimo

Titan Quest arriva su Nintendo Switch il mese prossimo

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store