8

Recensione The Elder Scrolls Online: Scalebreaker - I draghi continuano a creare problemi a Tamriel

Sembra che l'universo di The Elder Scrolls non veda davvero confini nella sua controparte online, oggi parliamo infatti di Scalebreaker ultimo DLC rilasciato dalla società america, Lair of Maarselok

Un mondo di draghi

The Elder Scrolls Online è senza dubbio uno dei MMORPG più longevi (almeno per quanto concerne il lato console) presente sul mercato. I ragazzi di Bethesda sono stati in grado di creare un universo narrativo e contenutistico in continua evoluzione e così, insieme ad espansioni corpose come Elsweyr e Summerset (giusto per citare gli ultimi due in termini temporali) se ne affiancano anche con contenuti più modesti. Oggi parliamo proprio dell'ultimo DLC che fa parte di questa seconda categoria e cioè: Scalebreaker. Se siete curiosi di sapere che cosa hanno aggiunto di nuovo gli sviluppatori del Maryland seguiteci nella nostra recensione di The Elder Scrolls Online: Scalebreaker.
 
The Elder Scrolls Online: Scalebreaker
 

La trama di The Elder Scrolls Online: Scalebreaker

Come abbiamo ricordato (e specificato) in apertura, The Elder Scrolls Online ha visto la sua crescita virare verso due strade distinte ma legate tra loro da un sottile filo rosso: la prima vede Bethesda impegnata nella continua realizzazione di espansioni che "espandono" letteralmente il mondo di gioco andando ad aggiungere le varie province che costituiscono l'impero di Tamriel (abbiamo visto la comparsa di Morrowind, Summerset ed Elsweyr) mentre la seconda è costituita da DLC minori che non hanno la robustezza delle espansioni appena nominate ma che ritoccano o aggiungono elementi minori al mondo di gioco. Oggi discutiamo proprio dell'ultima rilasciata e che, come già preannunciato dagli sviluppatori, segue il filo narrativo iniziato in Elsweyr che tratta, fondamentalmente, del ritorno dei draghi e dei problemi ad esso relativi. 

Scalebreaker, è questo il nome del nuovo contenuto, non aggiunge molto in tema di narrazione e trama del titolo in se ma va a mettere a disposizione del giocatore altri due dungeon (dalle dimensioni interessanti) che avviano due subquest particolarmente differenti tra loro e che vanno ad ampliare ulteriormente la lore (già di per se molto corposa). La prima subquest si svolge nel dungeon chiamato Lair of Maarselok mentre il secondo a Moongrave Fane, ma andiamo con ordine e vediamo insieme 

Lair of Maarselok è ambientata subito dopo il risveglio del terribile trago Maarselok e vi porterà in una quest che tocca le montagne di Elsweyr e Grahtwood, una location particolarmente interessante e ricca di lore. Il secondo dungeon invece cambia radicalmente ambientazione e porta i giocatori in una missione contro una fazione di vampiri (per la precisione di Hollowfang) che si nutre del sangue di drago catturato per potenziare ulteriormente i loro poteri. 
 
The Elder Scrolls Online: Scalebreaker
 

Il gameplay di The Elder Scrolls Online: Scalebreaker

Dal punto di vista del gameplay non abbiamo moltissime novità da segnalare per Scalebreaker, il nuovo DLC rappresenta infatti un'espansione secondaria e non implementa stravolgimenti del gameplay. Detto questo dobbiamo evidenziare un paio di modifiche che faranno la felicità di diversi utenti, il nuovo aggiornamento introduce infatti la funzione di multi-crafting che permette ai giocatori di creare e scomporre più oggetti ed elementi in un colpo solo senza doverli processare uno ad uno. Anche le aste hanon subito un boost significativo, ora è possibile lanciare fino a dieci offerte contemporaneamente rendendo, di fatto, queste operazioni di routine molto più rapide rispetto a prima. 

Per quanto concerne invece il gameplay pad alla mano e la realizzazione dei due dungeon protagonisti di questo update non abbiamo molto da segnalare se non che la durata di questi si attesta sulla manciata d'ore (variabili sopra tutto in base alle vostre abilità e al team con cui li affronterete). Molto buono anche il level design delle due ambientazioni che obbligano i giocatori a procedere con cautela in determinati punti. Lair of Maarselok vi porrà davanti alla bellezza di cinque boss prima di poter affrontare il possente Maarselok. Anche Moongrave Fane ha da dire la sua e offre anch'esso cinque boss da affrontare; in entrambi i casi poi le boss fight offrono dei gameplay differenti obbligando il team ad adattarsi a seconda dell'avversario che ci si pone davanti. 
Un po' più piatti invece (in entrambi i casi) i mob che ci separano dai vari scontri maggiori, poco ispirati e decisamente semplici da affrontare.

Come tutto The Elder Scrolls Online, anche Scalebreaker non è tradotto in italiano e vi servirà quindi una conoscenza almeno di base dell'inglese per poter comprendere quello che succede a schermo.
 
The Elder Scrolls Online: Scalebreaker
 

L'arte a la tecnica di The Elder Scrolls Online: Scalebreaker

Svanghiamo subito l'argomento "tecnica": The Elder Scrolls Online: Scalebreaker non offre novità a riguardo, il DLC utilizza infatti lo stesso motore di gioco senza apportare migliorie o modifiche di alcuna natura. 
Sul versante direzione artistica invece Scalebreaker si incastra perfettamente in quella che Bethesda aveva nominato come "La stagione del Drago" andando a seguire le orme già tracciate da Elsweyr e dal DLC precedente Wrathstone. Anche se l'argomento "draghi" rimane l'argomento principe di questo contenuto gli sviluppatori sono stati molto bravi ad introdurre variazioni sull'argomento sopra tutto nel dungeon Moongrave Fane dove i vampiri (presenti da sempre nella lore di The Elder Scrolls) si intrecciano perfettamente con il nuovo corso relativo ai lucertoloni giganti. 

Pur non essendoci novità in ambito tecnico, The Elder Scrolls Online: Scalebreaker offre sempre un colpo d'occhio interessante ed è in grado di regalare, a più riprese, scorci mozzafiato. Durante la nostra prova (giocata su XBOX One X) non abbiamo mai riscontrato problemi o freeze e, salvo sporadici rallentamenti nelle situazioni più concitate, Scalebreaker si è dimostrato solido e affidabile così come il netcode.
 
The Elder Scrolls Online: Scalebreaker

The Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited

The Elder Scrolls Online: Scalebreaker è un DLC adatto sopra tutto ai veterani del MMORPG di casa Bethesda e questo non propriamente a causa della sua difficoltà ma più che altro perchè può essere visto come un contenuto end game del titolo. Scalebreaker si incastra perfettamente nella linea narrativa inaugurata da Elsweyr e farà indubbiamente la gioia di tutti gli appassionati di draghi e del GDR Online di Bethesda.

8

Trama 7

Gameplay 8

Arte e tecnica 7

Pro:

due nuovi dungeon

Contro:

nessun nuovo territorio ne classe

Potrebbe interessarti anche

Annunciato il nuovo DLC di The Elder Scrolls Online: Dragonhold

Annunciato il nuovo DLC di The Elder Scrolls Online: Dragonhold

Il primo anno dell’avventura interconnessa di The Elder Scrolls Online, sarà Dragonhold

The Elder Scrolls Online: Scalebreaker Dungeon è disponibile da domani

The Elder Scrolls Online: Scalebreaker Dungeon è disponibile da domani

Scalebreaker Dungeon disponibile su PS4 e Xbox One da domani

The Elder Scrolls Online: Elsweyr è disponibile per PC e console

The Elder Scrolls Online: Elsweyr è disponibile per PC e console

The Elder Scrolls Online: Elsweyr, l'incredibile nuovo capitolo è disponibile ora su Xbox One, PlayStation 4, PC e Mac

The Elder Scrolls Online Accesso anticipato al capitolo Elsweyr per PC/MAC ora disponibile

The Elder Scrolls Online Accesso anticipato al capitolo Elsweyr per PC/MAC ora disponibile

Elsweyr, una delle terre più antiche e misteriose di Tamriel, è sotto assedio nel nuovo capitolo di The Elder Scrolls Online presentato da ZeniMax Online Studios.

The Elder Scrolls Online - Elsweyr: nuovo trailer

The Elder Scrolls Online - Elsweyr: nuovo trailer

A Elsweyr piove sul bagnato. Non bastavano i draghi a minacciare dall’alto nel nuovo capitolo di Elder Scrolls Online, il terrore arriva anche dal basso con i non-morti che risorgono

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store