9,5

Recensione Sekiro: Shadows Die Twice - FROM Software fa centro un'altra volta

FROM Software torna sulla scena e lo fa con un titolo che passerà alla storia: Sekiro: Shadows Die Twice ci ha rapito come pochi altri giochi prima d'ora

La morte arriva ben più di due volte

Abbiamo atteso l'arrivo di Sekiro: Shadows Die Twice in modo quasi ossessivo, con un'attenzione che riservammo a pochi altri titoli e possiamo dire che l'attesa è stata ampiamente ripagata: Sekiro: Shadows Die Twice è un fottuto capolavoro, sicuramente non un titolo adatto a tutti ma un gioco che lascerà un segno indelebile nel mondo dei videogiochi, un segno che non sarà possibile cancellare.

Sekiro: Shadows Die Twice
 

La trama di Sekiro: Shadows Die Twice

Prima di accennarvi la base narrativa che sorregge l'ultima opera di FROM Software dobbiamo fare una piccola premessa: non commettete l'errore di paragonare Sekiro ai precedenti lavori di Hidetaka Miyazaki, sia per quanto riguarda la componente narrativa che per quello che riguarda il vero e proprio gameplay. Prima di tutto la grande differenza che possiamo vedere tra Sekiro e i titoli della serie Souls è che mentre questi ultimi gettavano il giocatore in un mondo finito, dove la trama era un sottile filo di seta che il giocatore doveva trovare, vedere tra le nebbie del mondo di gioco e sviscerare. Ogni racconto, ogni linea temporale della narrazione era nascosta nella descrizione degli oggetti trovate per il mondo di gioco, nel mondo di gioco stesso, in tutto quello che possiamo definire come "lore". Sekiro: Shadows Die Twice invece ha una trama definita, un personaggio carismatico con le sue debolezze e la sua storia e parte di questa viene data subito in pasto al giocatore. In Sekiro impersoniamo Lupo, uno Shinobi caduto in disgrazia: il suo signore (Kuro) è stato preso ed ora tocca a noi salvarlo, riportarlo indietro. Il mondo che fa da sfondo all'opera di FROM Software è il Giappone del periodo Sengoku e i venti della guerra non si sono placati, la rapida ascesa al potere degli Ashina non sembra più così solida e l'ombra di un nuovo conflitto si staglia lunga sul tramonto del mondo di gioco. Dopo aver ricevuto una lettera da una misteriosa figura il nostro eroe si "risveglia" sul fondo di una gola, con un compito: recuperare e salvare il suo signore. Durante il breve tutorial ci troviamo però a incrociare le spade con Genichiro Ashina, ed è proprio in questo scontro che Lupo perde il braccio sinistro ed ha inizio la vera storia di Sekiro: Shadows Die Twice.
 

"Difendilo con la vita. Se dovesse mai essere preso riportarlo indietro ad ogni costo."

 
Sekiro: Shadows Die Twice
 

Il gameplay di Sekiro: Shadows Die Twice

L'abbiamo già scritto ma è bene ribadire il concetto: non partite pensando che Sekiro sia un Dark Souls ambientato nel Giappone Medievale perchè non è così. Sekiro: Shadows Die Twice è un action, non è un RPG come Dark Souls, l'ultimo lavoro di FROM Software è un action duro e crudo, difficile, punitivo ma dannatamente soddisfacente. Pur nella sua complessità Sekiro non commette lo stesso errore visto nella serie Souls: il titolo pubblicato da Activision prende il giocatore per mano e lo guida nelle prime fasi dell'avventura spiegando dettagliatamente tutte le nuove meccaniche con un tutorial interattivo che obbliga il giocatore a prendere confidenza con i comandi di gioco. Così già dopo pochi minuti il giocatore ha la sensazione di avere tutto sotto controllo, sensazione che si infrange violentemente già contro i primi avversari e con le inevitabili morti. Prendere confidenza con la meccanica base di Sekiro non è facile: se infatti siete abituati ad eliminare gli avversari riducendo al minimo la loro "barra della salute", in Sekiro invece non sarà questo il modo per abbattere gli avversari dinnanzi a noi, dovremo colpirli, ridurre al minimo la loro stabilità, sbilanciarli ed infliggergli un unico colpo mortale. All'inizio (sopratutto se siete giocatori della saga dei Souls) vi sembrarà strano non avere la barra della stamina, si in Sekiro potrete continuare a colpire ininterrottamente, senza stancarvi mai. Ovviamente gli avversari possono parare i vostri colpi, deviarli, sbilanciarvi e farvi un sacco di danni fino a portarvi alla morte. Ed è proprio sulla morte che entra in gioco la seconda meccanica unica del titolo: quel "Shadows Die Twice" nel titolo è più descrittivo di quanto possiamo aspettarci: una volta che gli avversari avranno avuto la meglio su di noi potremo avere una seconda possibilità risorgendo li proprio dove è finita la nostra vita. Se dovessimo essere uccisi una seconda volta potremo ricominciare dall'ultimo idolo dello scultore (i checkpoint in Sekiro) con delle gravissime penalità: perderemo infatti il 50% dei punti esperienza accumulati e del denaro raccimolato. Un'altra grande novità è rappresentata dallo Strumento Prostetico che sostituisce il nostro braccio, questo strumento ci consente di avere un rampino fondamentale per esplorare i livelli in ogni loro parte e, oltre a questo, potremo equipaggiarlo con una serie di strumenti che potranno darci un grande vantaggio in diverse occasioni. Eliminando gli avversari Lupo guadagnerà punti esperienza che gli consentiranno di sbloccare nuove abilità divise in due: una prima categoria definite attive che consento al giocatore di avere a disposizione nuove tecniche e nuovi colpi speciali e una seconda categoria definita "passiva" che da al giocatore potenziamenti latenti ma sempre attivi (come una maggiore efficacia delle fiaschette curative). Pad alla mano Sekiro: Shadows Die Twice è in grado di farvi vivere un vero e proprio ottovolante di emozioni: passerete dalla frustrazione di esservi fatti eliminare da un piccolo manipolo di avversari che vi hanno colto di sorpresa alla grandissima soddisfazione di aver tirato giù quel boss che sembrava impossibile da eliminare e che invece al ventesimo tentativo ha ceduto sotto i vostri colpi. Non è un gioco per tutti Sekiro, è un titolo che vi farà bestemmiare forte, che vi porterà a pensare di abbandonarlo ma che vi garantirà una sfida che non troverete in altri giochi. 

Sekiro: Shadows Die Twice
 

L'arte e la tecnica di Sekiro: Shadows Die Twice

Se avete guardato qualche video di gameplay, qualche presentazione o anche solo gli screen presenti in questa pagina vi siete già resi conto dell'ottimo lavoro svolto dal team di Hidetaka Miyazaki ma conviene comunque approfondire l'argomento perchè è bene ricordare quanto lavoro e quanta cura il team di sviluppo ha messo nella creazione del mondo di gioco e nelle ambientazioni. Più che parlare di vera e propria potenza grafica (abbiamo recensito il gioco su una XBOX One normale e la resa è ottima, su XBOX One X, PC o PS4 Pro è ancora meglio) è interessante notare come FROM Software sia riuscita a crare un mondo interconnesso con un level design raffinato che ci ha ricordato, a più riprese, quanto visto nel primo Dark Souls. Il Giappone dell'epoca Sengoku messo in pista dagli sviluppatori giapponesi è dettagliato, vivo e ricco di segreti, esplorare le varie mappe permette al giocatore di trovare passaggi alternativi e, alle volte, evitare situazioni di blocco o di stallo. In Sekiro: Shadows Die Twice avrete sempre qualche strada alternativa da provare e il gioco non vi obbligherà mai a passare da un punto A ad un punto B usando la stessa sequenza. Fin dalle prime ore di gioco sarete infatti in grado di seguire linee temporali e narrative parallele avanzando in luoghi diversi del mondo di gioco. A più riprese durante il gioco vi verrà la tentazione di "catturare" alcuni scorci del mondo di gioco: la diversità degli ambienti e la loro realizzazione sottendono un lavoro decisamente scrupoloso e attento al minimo dettaglio. Durante la nostra prova non abbiamo mai riscontrato bug bloccanti o rallentamenti problematici salvo alcune rare eccezioni dove abbiamo potuto notare piccoli scatti che però (per nostra fortuna) non hanno inficiato il gameplay. Infine possiamo confermarvi la presenza della lingua italiana, sia nel parlato che nei sottotitoli, il nostro consiglio è però quello di utilizzare la lingua giapponese come lingua parlata con i sottotitoli in italiano. Ottima anche la colonna sonora, azzeccata e completamente fittante con le atmosfere e gli ambienti proposti.
 
Sekiro: Shadows Die Twice

Sekiro: Shadows Die Twice

Sekiro: Shadows Die Twice è un titolo difficile da consigliare a cuor leggero, se siete degli appassionati di videogiochi e per voi la sfida che essi propongono è fondamentale questo potrebbe essere il gioco della vostra vita, viceversa se siete molto suscettibili ai game over o non avete abbastanza pazienza rischiereste di non apprezzare il lavoro di FROM Software. Prima di valutare l'acquisto dovete capire quanto tempo sarete disposti a sacrificare sull'altare di Sekiro, in alcuni casi ci potreste mettere delle intere ore solo per cercare di battere un singolo boss e, a differenza dei precedenti lavori della software house nipponica, non potrete "grindare" per potenziarvi e arrivare quindi a schiacciare il nemico: in Sekiro dovete solamente migliorare voi stesso e la vostra tecnico se volete avere la meglio sugli avversari.

9,5

Trama 8

Gameplay 10

Arte e tecnica 9

Pro:

ambientazione eccezionale

comandi perfetti

difficoltà elevata

Contro:

non è un gioco per tutti

difficoltà elevata

Potrebbe interessarti anche

Arrivano i nuovi game ready driver per Battlefield: V Firestorm, Sekiro: Shadows Die Twice da NVIDIA

Arrivano i nuovi game ready driver per Battlefield: V Firestorm, Sekiro: Shadows Die Twice da NVIDIA

Oggi NVIDIA ha rilasciato un nuovo game ready driver per Battlefield V: Firestorm e Sekiro: Shadows Die Twice.

Sekiro: Shadows Die Twice è finalmente disponibile per PC e console

Sekiro: Shadows Die Twice è finalmente disponibile per PC e console

FromSoftware porta i giocatori in un Giappone reinventato del XVI secolo Ricco di Swordplay giapponese, Stealth Mechanics e morti indimenticabili

Nuovo trailer per Sekiro: Shadows Die Twice

Nuovo trailer per Sekiro: Shadows Die Twice

Activision e FROM Software hanno rilasciato un nuovo trailer per Sekiro: Shadows Die Twice

Sekiro: Shadows Die Twice si mostra in un nuovo story trailer

Sekiro: Shadows Die Twice si mostra in un nuovo story trailer

FROM Software ha reso disponibile il nuovo traierl di Sekiro: Shadows Die Twice

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store