8

Recensione Old Man's Journey per XBOX One - Di nuovo in viaggio

I ragazzi di Broken Rules portano su XBOX One il viaggio di Old Man's Journey, vediamo insieme come se la cava sulla console di casa Microsoft.

Chilometro dopo chilometro

Oggi parliamo nuovamente di Old Man's Journey, il titolo sviluppato dai ragazzi di Broken Rules che tanto ci ha affasciato nella sua incarnazione per Nintendo Switch e che ritroviamo oggi, in splendida forma, su XBOX One. Vediamo insieme come se l'è cavata nella nostra prova sulla console di casa Microsoft. Partiamo subito col dire che, rispetto alla versione per Nintendo Switch Old Man's Journey perde la possibilità di giocare in due giocatore e dell'utilizzo del touchscreen (per ovvi motivi). Ma cosa è cambiato quindi nel gioco? E a chi è rivolta questa nuova versione? Beh andiamo con ordine e togliamo subito l'elefante dalla stanza: Old Man's Journey non ha perso un briciolo del suo carisma e della sua attrattiva, sia essa visiva che narrativa: il titolo dei ragazzi di Broken Rules infatti ci ha commosso esattamente come la nostra prima run su Switch. Lo stesso si può dire per quello che riguarda la componente artistica che possiamo definire, senza mezzi termini: magistrale. A chi si rivolge quindi questa nuova versione? Old Man's Journey è uscito per praticamente tutte le piattaforme, dai dispositivi mobili al PC passando per tutte le console sulla piazza ed era, fino a pochi giorni fa escluso sono sulla console di casa Microsoft. Questa nuova versione non aggiunge nulla di nuova ma, se non avete ancora giocato questa piccola perla e possedete solo XBOX One è il momento di porre rimedio. Qui sotto potete leggere la nostra prova completa della versione per Nintendo Switch, non aspettatevi novità sul fronte della narrazione perchè non ne troverete. La versione XBOX One guadagna invece una pulizia grafica ancora maggiore ma la forza del titolo Broken Rules non risiedeva nella sua "forza bruta" dal punto di vista tecnico ma della delicatezza con la quale tratta argomenti delicati e intimi. Se non avete ancora giocato questa piccola perla e avete modo di poter scegliere quale versione acquistare il nostro suggerimento è quello di orientarvi sulla versione per Nintendo Switch che offre dei pro unici rispetto a tutte le altre piattaforme. 

Old Man's Journey

Il viaggio di una vita

Ci sono titoli il cui unico scopo sembra essere quello di trasmettere emozioni al giocatore, di raccontare una storia mettendo il gameplay in secondo piano, Old Man’s Journey, il titolo di cui vi parliamo oggi, è uno di questi. Se siete alla ricerca di frenesia e gameplay immediati dove la velocità conta più del sentimento potete fermarvi direttamente qui, se invece siete alla ricerca di un titolo introspettivo che vi lasci qualcosa dentro siete nel posto giusto.

Old Man's Journey

La trama di Old Man’s Journey

Piccola premessa, vi parleremo solo dell’incipit della trama di Old Man’s Journey perché ogni singola parola in più potrebbe rovinarvi l’esperienza di gioco e non voglia assolutamente che ciò accada e, se consideriamo che la durata del titolo si assesta sul paio d’ore circa, capite bene che davvero ogni singola frase potrebbe portarvi via un pezzo importante dell’esperienza. Old Man’s Journey ci mette nei panni di un anziano signore che vive la sua vita in una casa fuori città, vicino al mare. La vita del nostro protagonista scorre lenta e uguale a se stessa giorno dopo giorno. Questo fino a quanto il postino, un mattina, consegna al nostro anziano signore una lettera, una lettera che rompe il tram tram quotidiano e fa mettere lo zaino in spalla l nostro protagonista per farlo partire per un viaggio, un viaggio dove il nostro aiuto sarà fondamentale. E’ con questo incipit che il titolo dei ragazzi di Broken Rules ci mette in viaggio, niente parole a schermo, solo immagini e musica. Nel paio d’ore che servono per arrivare ai titoli di coda vivremo insieme all’arzillo vecchietto una serie di eventi, e di ricordi, che ci strapperanno un sorriso e con molta probabilità ci lasceranno qualcosa dentro fino all’epilogo.

Old Man's Journey

Il gameplay di Old Man’s Journey

Old Man’s Journey si basa su una meccanica di gameplay semplice e originale ma fondamentalmente solo su quella. Per riuscire a portare il nostro anziano protagonista al termine del suo viaggio dobbiamo spostare montagne e colline, letteralmente. I livelli in Old Man’s Journey sono come dei quadri in cui il nostro scopo è creare il percorso per l’anziano signore strascinando una collina, o una strada o una casa per fare di creare una strada percorribile. Utilizzando l’analogico destro possiamo modellare il mondo intorno a noi per renderlo navigabile dall’anziano signore. Clickando in un punto dello schermo il nostro eroe cercherà di raggiungerlo, se ovviamente esiste una strada che gli e lo consente. Questa è praticamente l’unica meccanica di gameplay, a parte delle piccole interazioni con altri elementi che ci consento di far aprire o chiudere ponti, allontanare greggi ecc. A chiudere la componente di gameplay si aggiungono i momenti in cui il nostro protagonista si ferma a pensare e dove i ricordi riaffiorano, queste sono le parti dove la narrazione arriva in superficie e dove il giocatore comincia a farsi un’idea del motivo del viaggio. Old Man’s Journey è una sorta di racconto interattivo dove il giocatore è il mezzo che guida la storia, non esistono bivi ne momenti frenetici, lo scopo del gioco è raccontare una storia e farla vivere al giocatore. Proprio per questo motivo scrivevamo, ad inizio recensione, che Old Man’s Journey è un titolo assolutamente non adatto a chi è alla ricerca di gameplay frenetici o particolarmente strutturati. Il titolo dei ragazzi di Broken Rules è una (bellissima) storia che gli sviluppatori vogliono farci vivere minuto dopo minuto ed emozione dopo emozione. 

Old Man's Journey

L’arte e la tecnica di Old Mans’ Journey

Old Man’s Journey è un quadro in movimento, la direzione artistica del titolo è sublime, vedere i paesaggi che attraversiamo lungo il tragitto è una vera e propria gioia per gli occhi. Gli sviluppatori hanno riempito ogni singolo “quadro” di una serie di chicche e dettagli davvero unici, gatti che scappano al nostro passaggio, ciuffi d’erba che si muovono al nostro passaggio o fili della biancheria che ondeggiano nel vento, giusto per fare degli esempi. Possiamo anche interagire direttamente con questi elementi, come se fossimo un’entità esterna che entra nel mondo di gioco e cambia le cose. Non solo ambienti di gioco, ma anche i ricordi del protagonista sono curati in ogni minimo dettaglio e riescono a calare il giocatore nella storia con ancora maggior forza. Oltre alla grazia e alla cura riposta nella parte grafica, Old Man’s Journey offre una colonna sonora degna di questo nome che ci accompagna, letteralmente, nel nostro viaggio seguendo di pari passo gli eventi a schermo e dando risalto a particolari momenti piuttosto che ad altri. Nessuna riga di testo a schermo racconta l’avventura del protagonista, tutta la narrazione poggia le sue basi sugli elementi visuali e sonori, non c’è bisogno di localizzazione, Old Man’s Journey è un gioco davvero universale.

Old Man's Journey

Old Man's Journey

Old Man’s Journey è un “non-gioco”, dal punto di vista prettamente ludico infatti la meccanica base è praticamente una sola reiterata per tutta la durata dall’avventura. Abbiamo quindi detto quello che “non è”, ma possiamo dire anche quello che, a conti fatti, “è”, cioè un’esperienza da vivere, una vera e propria collezione di emozioni. Da certi punti di vista fa tornare alla mente To The Moon (che abbiamo recensito tempo fa in versione mobile), un viaggio il cui unico scopo è lasciarci qualcosa dentro e Old Man’s Journey riesce perfettamente in questo compito: Imperdibile per chiunque ami davvero il media videoludico. Questa nuova versione XBOX One riporta tutta l'atmosfera che avevamo già avuto modo di saggiare su Switch: ora anche i possessori di XBOX One possono mettere mano a questa piccola perla.

8

Trama 8

Gameplay 7

Arte e tecnica 9

Pro:

narrativa toccante

graficamente incantevole

Contro:

gameplay molto basilare

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store