8

Recensione Monster Sanctuary per Nintendo Switch - Cacciamo mostri, non Pokemon!

Siete pronti a difendere il mondo ancora una volta? Seguiteci nella nostra recensione di Monster Santuary per Nintendo Switch

Lupo Spettrale, scelto te!

Quando si parla di Pokemon sono molte le orecchie che si rizzano, il titolo di Game Freak infatti può essere considerato una vera e propria pietra miliare della storia dei videogiochi (soprattutto se si parla di macchine Nintendo). Ovviamente, visto il successo di questo titolo, in molti hanno cercato di seguirne le orme (poco tempo fa abbiamo recensito Nexomon: Extinction ad esempio) e oggi parliamo di un gioco che, pur con una serie sostanziale di differenze strizza l'occhio a Pokemon: stiamo parlando di Monster Sanctuary. Il titolo sviluppato dai ragazzi di Moi Rai Games e pubblicato da Team17 sfrutta alcune meccaniche rese famose dalla serie di Game Freak in un contesto narrativo (e di gameplay) decisamente diverso, ad ogni modo non perdiamo altro tempo e buttiamoci nella recensione di Monster Santuary per Nintendo Switch.
 

 

La trama di Monster Sanctuary

Il mondo di Monster Santuary è un mondo dove umani e mostri convivono anzi, non solo convivono hanno appreso come coesistere senza "pestarsi i piedi" e, in certi casi, riescono perfino a collaborare. La parola collaborazione è proprio la chiave di volta di questo titolo perchè noi, come membro di una famiglia di guardiani siamo chiamati ad allevare e gestire un mostro, o meglio, un famiglio che rappresenta la nostra casata. E' proprio da questa la prima vera scelta che ci viene offerta dal titolo: scegliere il nostro famiglio, il mostro che ci accompagnerà per tutta la nostra avventura. 
 
I famigli sono mostri in grado di connettersi telapaticamente con il proprio Guardiano (così si chiamano gli uomini chiamati a difendere il mondo) e creano con quest'ultimo un legame che va ben oltre il rapporto uomo-animale visto in tanti altri titoli. Se i famigli sono dei mostri "buoni" o comunque legati all'uomo, altri esseri continuano ad uscire dal terreno e a mettere a repentaglio la pace del regno, ed sono questi esseri quelli che dobbiamo combattere. Come ogni nuovo guerriero anche noi veniamo addestrati al Forte, una fortezza dove i Guardiani vengono addestrati e dove imparano a familiarizzare col proprio Famiglio ed è anche qui che ci verrà data la nostra missione: diventare il Guardiano delle leggende, colui che sarà in grado di controllare tutti i famigli e difendere il Santuario dei Mostri (il regno di gioco) dall'invasione dei Campioni (così sono chiamati i mostri provenienti dal sottosuolo) e sventare così la minaccia definitivamente. 
 
La trama di Monster Santuary non è complessa e la narrazione scorre su binari senza grossi problemi per il giocatore, fin dall'incipit iniziale è infatti chiaro quanto gli sviluppatori abbiano voluto approfondire le meccaniche di taming e di combattimento racchiudendo tutto in un contesto da metroidvania molto interessante piuttosto che dedicarsi a trama e narrazione. Abbiamo però un'altra buona notizia: Monster Santuary è tradotto in italiano quindi non dovrete sorbirvi schermate e dialoghi in inglese.
 

 

Il gameplay di Monster Sanctuary

Monster Santuary si presenta come un metrodivania di stampo abbastanza classico, comandiamo il nostro eroe come fosse un platform 2D con delle meccaniche di combattimento mutuate però dai JRPG a turni. E' proprio il combat system il cuore pulsante del titolo di Moi Rai Games, se è infatti vero che esplorare le lande del Santuario dei Mostri vi consentirà di conoscere nuovi personaggi, acquisire nuove quest e approfondire la lore e l'universo narrativo è altrettanto vero che il sistema di combattimento e tutto quello che gli ruota attorno è profondo e decisamente interessante. 
 

Monster Santuary offre un sistema di combattimento e di crescita dei mostri unico e profondo

 
Ogni volta che incontreremo un mostro libero (o un gruppo di mostri) nel mondo di gioco potremo iniziare un combattimento semplicemente toccando l'avversario. A questo punto dovremo decidere che mostro (o che squadra di mostri) schierare in campo e gettarci nella mischia. Il sistema di combattimento offre le classiche meccaniche dei combattimento strategici a turni, dovremo decidere molto bene che mostri schierare perchè ognuno di loro ha punti forti e deboli che bisogna imparare a sfruttare al meglio per uscire vincitori. Da ogni scontro abbiamo la possibilità di guadagnare nuove uova da far schiudere per ingrossare le fila del nostro esercito di mostriciattoli. Far scontrare i mostri non sarà però sufficiente, anche la loro cura e la loro crescita conta un ruolo fondamentale in Moster Sanctuary: selezionare le abilità giuste per il nostro stile di combattimento renderà l'avanzamento decisamente più sereno e lineare. 
 
Non di solo combattimento vivono però i nostri amici mostruosi, il loro apporto sarà fondamentale anche nelle fasi esplorative dove, grazie alle proprie caratteristiche uniche, rendono i viaggi attraverso il mondo di gioco più semplici o, semplicemente, possibili. E' qui che Monster Sanctuary mostra il proprio gene da metroidvania: per riuscire ad esplorare completamente il mondo di gioco dovrete infatti recuperare, necessariamente delle abilità o dei mostri specifici che ci consentiranno di superare gli ostacoli che troverete sul vostro cammino. 
 

 

L'arte e la tecnica di Monster Sanctuary

Monster Sanctuary, dal punto di vista stilistico ed artistico, non può certamente essere definitivo "innovativo": la pixel art proposta è di buona fattura ma non certo originale. Questo non significa perè che il lavoro svolto dai ragazzi di Moi Rai Games sia poco curato o non interessante: anzi tutt'altro. Considerate che il titolo propone 101 mostri con cui avremo a che fare e che, ognuno di essi, ha caratteristiche proprie, un proprio design e abilità speciali. E' fuori da ogni dubbio che gli sviluppatori abbiano posto particolare cura nella realizzazione del tutto e questo è chiaramente visibili in ogni singolo pixel. 
 
Tecnicamente parlando non abbiamo avuto alcun tipo di problema: durante le nostre partite a Monster Santuary su Nintendo Swtich non abbiamo notato problemi o rallentamenti che rendessero il titolo ingiocabile. C'è da dire che questo motore di gioco non è certo uno di quelli in grado di mettere in difficoltà una console dalla potenza, anche modesta, come Nintendo Switch. Monster Santuary gira fluido e senza problemi, le animazioni da quelle del protagonista fino a quelle presenti negli oggi che compongono lo scenario sono ben fatte e fluide.
 
Anche dal profilo sonoro il titolo di Moi Rai Games si difende bene: presenta infatti una colonna sonora orecchiabile e non invasiva che tiene compagnia al giocatore senza sembrare ripetitiva e troppo ingombrante. Buone anche le campionature presenti e gli effetti audio che aiutano a confezionare un titolo curato anche sotto questo aspetto.
 

 

Monster Sanctuary

Monster Santuary è un metroidvania profondo e sfaccettato che farà la felicità degli appassionati dei titoli di Pokemon e non solo. Presto vi renderete conto che vi troverete ad esplorare gli ambienti del Santuario dei Mostri anche con il solo scopo di arricchire la vostra collezione di mostri e potenziare quindi il vostro personale esercito. Abbiamo trovato il combat system ben fatto e profondo anche se non propriamente originale. Se siete alla ricerca di un titolo longevo e interessante siete nel posto giusto.

8

Trama 6

Gameplay 8

Arte e tecnica 8

Pro:

combat system profondo

un sacco di mostri da collezionare

pixel art ben realizzata

Contro:

a tratti ripetitivo

Potrebbe interessarti anche

Disponibile l'Underworld update per Monster Sanctuary

Disponibile l'Underworld update per Monster Sanctuary

Il titolo si aggiorna con una nuova aerea da esplorare

Monster Sanctuary è disponibile in Early Access su Steam

Monster Sanctuary è disponibile in Early Access su Steam

Team17 è entusiasta di annunciare il lancio di Monster Sanctuary su Steam Early Access.

Monster Sanctuary ha una data d'uscita, un prezzo e un nuovo trailer!

Monster Sanctuary ha una data d'uscita, un prezzo e un nuovo trailer!

Il gioco l'action RPG di Team17 e Moi Rai Games entrerà in early access questo mese

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store