Il verdetto

7 Il nostro voto

Maize conferma il voto dato alla controparte PC, un’avventura folle da giocare e che spinge il giocatore a restare incollato allo schermo per “vedere come va a finire”, ma un po’ ripetitiva a livello di gameplay. Con un livello di rigiocabilità pari a zero (visto che tutti gli enigmi offrono una sola soluzione) non avrete occasione di riprenderlo in mano per alcun motivo in particolare. Consigliato agli amanti dei walking simulator che hanno una buona conoscenza della lingua d’Albione per poter godere a fondo di ogni folle battuta espressa dai personaggi di gioco.