8

Recensione Kingdom Rush Frontiers - L'eccellente tower defense mobile arriva su Switch

Dopo aver fatto capolino su Android, iOS e PC Kingdom Rush Frontiers fa il suo debutto su Nintendo Switch. Scopriamo insieme come se la cava questo colorato tower defense nella nostra recensione

Guerra di frontiera

I ragazzi di Ironhide Game Studio portano su Nintendo Switch uno dei loro titoli più interessanti: Kingdom Rush Frontiers. Il popolare tower defense (che ha piazzato un numero spropositato di copie su iOS e Android) si affaccia sull'ibrida di casa Nintendo. Se siete pronti a lanciarvi alla difesa del regno seguiteci nella nostra recensione di Kingdom Rush Frontiers per Nintendo Switch.
 
Kingdom Rush Frontiers
 

La trama di Kingdom Rush Frontiers

Partiamo, come di consueto, a parlare della componente narrativa che fa da sfondo alle nostre battaglie in Kingdom Rush Frontiers. Anche se solitamente il genere dei tower defense non si presta moltissimo a fare da teatro a storie particolarmente epiche, i ragazzi di Ironhide Game Studio ci hanno messo del loro per cercare di creare un sottile filo rosso che unisca i vari livelli presenti nel titolo. 
 
Partiamo col dire che non ci sono differenze di alcun tipo (per quanto concerne la componente narrativa) tra le versioni Android e iOS e questa nuova release per Nintendo Switch. Kingdom Rush Frontiers inizia esattamente da dove ci aveva lasciato il precedente capitolo col mago oscuro Vez'nan sconfitto e con il regno messo in salvo per un soffio. Quando tutto sembra andare per il verso giusto però un nuovo male si impossessa del mantello dello stregone e fugge nelle lande selvagge del sud-est del regno. Il nuovo malvagio con cui abbiamo a che fare stavolta, dal tenebroso nome di Lord Malagar, è pronto ad invader nuovamente il regno e spetterà a noi (nelle vesti di un valoroso generale) difendere i confini e sconfiggere una volta per tutte l'arcinemico. 
 
Prima di gettarci nella mischia, in ogni livello, Kingdom Rush Frontiers ci presenta l'avanzamento della trama attraverso una serie di tavole in stile fumetto che raccontano al giocatore cosa sta succedendo nel mondo di gioco e cosa siamo chiamati ad affrontare alla battaglia successiva. Le ambientazioni (e gli avversari) con cui abbiamo a che fare sono molto varie e anche la storia che fa da sfondo, pur con tutta la sua semplicità, rende l'avanzamento nel gioco decisamente piacevole.
 
Kingdom Rush Frontiers
 

Il gameplay di Kingdom Rush Frontiers

Prima di buttarci a capofitto a parlare del gameplay di Kingdom Rush Frontiers dobbiamo fare una breve, ma importantissima, premessa: Kingdom Rush Frontiers per Nintendo Switch non ha alcun tipo di in-app purchase. Quello degli in-app purchase era, dal nostro punto di vista, il problema più grosso del titolo rilasciato su dispositivi mobili che, pur venisse offerto a pagamento offriva degli in-app purchase per poter sbloccare tutti gli eroi presenti. Fortunatamente questa "caratteristica" è stata rimossa dalla versione Switch che invece offre ai giocatori tutti i contenuti senza dover spendere ulteriori soldi (oltre l'ovvio acquisto del titolo). Ci teniamo a precisare che, per dare un corretto bilanciamento al titolo, gli eroi non saranno comunque tutti disponibili da subito ma si sbloccheranno con l'avanzare dell'avventura.
 
Ma passiamo al gameplay vero e proprio: Kingdom Rush Frontiers offre un sistema tower defense molto classico ma non per questo poco profondo, la caratteristica principale della creatura di Ironhide Game Studio risiede nella sua capacità di essere semplice e, al contempo, tattico. Il mondo di gioco è diviso in vari livelli (che si sbloccheranno via via che si prosegue nell'avventura), in ognuno di questi livelli il nostro compito è quello di difendere delle roccaforti del regno dagli assalti dei nostri avversari. A cadenza più o meno regolare infatti arriveranno delle orde (più o meno numerose) di avversari che, proseguendo su un percorso preimpostato, cercheranno di sfondare le nostre difese e conquistare la base. 
Per fare in modo che i tentativi di attacco non vadano a buon fine abbiamo a disposizione, principalmente, tre armi a nostra disposizione: le strutture belliche, gli incantesimi e l'Eroe. Partiamo dal primo elemento: le strutture belliche, in determinati punti della mappa abbiamo la possibilità di erigere alcuni tipi di struttura che vanno da costruzioni in grado di fermare l'avanzata degli avversari (utilizzando soldati) fino a veri e proprie torri con cannoni per danneggiare pesantemente le truppe nemiche. Inutile dire che ogni struttura ha i suoi pro e i suoi contro e che spetterà a noi mettere in pista la giusta strategia per bloccare l'avanzata degli avversari, ah le strutture possono anche essere potenziate sul campo. La seconda freccia al nostro arco sono gli incantesimi che permettono (a seconda del tipo) di danneggiare il nemico o evocare truppe in qualsiasi punto della mappa. Dulcis in fundo possiamo evocare un eroe (e comandarlo direttamente) in un punto preciso della mappa e portarlo la dove c'è più bisogno del suo aiuto. L'eroe, selezionabile tra una rosa di personaggi decisamente varia, è una carta importantissima in grado di cambiare le sorti di uno scontro. 
 
Eroi, incantesimi e strutture difensive possono poi essere potenziate tra un livello e l'altro, spendendo i danari guadagnati durante le varie missioni, anche in questo caso questo sistema permette di plasmare ulteriormente il titolo in base al nostro stile di gioco. Infine vi ricordiamo che, purtroppo, Kingdom Rush Frontiers per Nintendo Switch non è localizzato in italiano.
 
Kingdom Rush Frontiers
 

L'arte e la tecnica di Kingdom Rush Frontiers

Inutile negarlo: siamo letteralmente innamorati dal design e dalla direzione artistica di Kingdom Rush Frontiers, certo anche dei precedenti capitoli della serie ma con Frontiers i designer di Ironhide Game Studio hanno saputo dare il meglio di se. I livelli risultano sempre molto colorati e, seppur minuti, gli sprite sono dettagliati e bellissimi da vedere, oltre che animati divinamente. Vedere tutti questi "esserini" darsi battaglia sul campo è qualcosa di spettacolare. Ottimo lavoro svolto anche per gli eroi: ottimamente caratterizzati, con tratti unici e ben distinguibili tra loro.
 
Sotto il profilo tecnico non c'è molto da dire, Nintendo Switch ha retto perfettamente anche nelle situazioni più concitate e il motore di gioco si è sempre comportato perfettamente senza mostrare il fianco a rallentamenti o problemi di alcuna natura. Infine anche il comparto audio si è rivelato all'altezza della produzione e ben si sposa con il mood generale del titolo.
 
Abbiamo giocato il titolo sempre in modalità handled e, l'unica nota negativa che abbiamo evidenziato riguarda i controlli touch. Il titolo offre questo sistema di controllo ma l'abbiamo trovato mal ottimizzato: ci siamo trovati più volte a dover utilizzare i comandi del joypad perchè più comodi rispetto a quelli touch (che è una situazione un po' strana non trovate?). 
 
Kingdom Rush Frontiers
 

Kingdom Rush Frontiers

Kingdom Rush Frontiers è un titolo che si sposa perfettamente con Nintendo Switch. Il titolo sviluppato dai ragazzi di Ironhide Game Studio è un ottimo esempio di come un titolo mobile possa funzionare perfettamente sulla console della Grande N. Kingdom Rush Frontiers offre un gameplay immediato ma profondo e un impatto visivo eccellente, consigliatissimo a tutti gli amanti dei tower defense (e non solo!).

8

Trama 7

Gameplay 8

Arte e tecnica 9

Pro:

grafica unica e originale

niente in-app purchase

Contro:

il touch poteva essere implementato meglio

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store