Attiva la Skill Alexa di Gamernews.it

Gamernews.it Alexa Skill
8

Recensione Haven per XBOX ONE - Storia di un amore intergalattico

I ragazzi di The Game Bakers tornano con un nuovo titolo atipico, seguiteci nella recensione di Haven per XBOX One

Storia di un amore extra-terrestre

Ci sono team di sviluppo che hanno la capacità innata di creare titoli particolari, giochi che si discostano dalle produzioni che siamo abituati a giocare solitamente (anche di titoli indie). Tra questi non è possibile non citare i ragazzi di The Game Bakers, il team francese che ha dato i natali all'ottimo Furi (se non l'avete ancora fatto date un occhio alla nostra recensione di Furi per XBOX One per capire di cosa stiamo parlando) con il quale ha dato dimostrazione delle proprie qualità. Oggi, dopo tre lunghi anni di sviluppo, The Game Bakers torna sulla scena con Haven, un altro titolo che farà sicuramente parlare di se. Se siete curiosi di scoprire cosa ha di particolare questo titolo continuate a leggere la nostra recensione di Haven per XBOX One.
 

 

La trama di Haven

Partiamo, come di consueto dalla trama e dobbiamo dire che la trama, le ambientazioni e il mondo di gioco sono un elemento decisamente centrale di Haven, d'altra parte anche in Furi le ambientazioni e il background rivestivano un ruolo di primaria importanza della produzione. Haven racconta la storia di un amore, un grande amore osteggiato dal sistema. I ragazzi di The Game Bakers hanno messo in scena una sorta di nuovo Romeo e Giulietta in salsa futuristica, Haven racconta la storia di Kay e Yu, del loro amore e della libertà di potersi amare. 
 
Sul pianeta di origine di Kay e Yu, Verità, non è possibile scegliere il proprio partner, vige infatti il Sensale, un programma di accoppiamento che decide chi dovrà frequentare senza lasciare la libertà ai singoli individui. Kay e Yu sanno bene che il loro amore non verrà mai accettato dal Sensale e decidono quindi di fuggire ad anni luce di distanza da Verità per poter vivere serenamente e in pace. Saliti a bordo della loro astronave, il Nido, viaggiano fino a Fonte un pianeta che all'apparenza sembra un piccolo paradiso terrestre. Non passa molto tempo però che i nostri protagonisti fanno la conoscenza della Ruggine, un'entità che sta corrompendo l'intero pianeta, flora e fauna inclusi.
 
La trama di Haven fa rimbalzare il giocatore tra la storia d'amore di Kay e Yue, intrighi intergalattici e la minaccia della Ruggine. Gli sviluppatori hanno lavorato molto per creare un contesto narrativo solido e ben strutturato che non lascia niente al caso e che riesce a raccontare al giocatore una storia interessante e intrecciata. Non tutto vi verrà tuttavia svelato dalla narrazione diretta, molti elementi e parte della lore stessa di gioco verrà a galla esplorando il pianeta e leggendo tra le righe. Haven è localizzato in italiano, anche chi non conosce la lingua inglese potrà quindi districarsi tra i dialoghi senza alcun tipo di problema.
 

 

Il gameplay di Haven

Ok, Haven racconta una fantastica storia d'amore, ma a livello di gameplay, come si comporta il titolo di The Game Bakers? Bene, decisamente bene, Haven riesce infatti a unire meccaniche diverse in un unico titolo rendendo la produzione dello studio francese una vera e propria piccola perla. Partiamo dall'elemento che più si rifà alla trama: la relazione tra Kay e Yu. La storia d'amore tra i due ragazzi è raccontata come fosse una visual novel, giocando ad Haven avrete infatti modo di vivere la quotidianità della coppia su Fonte. E' in questi momenti che imparerete a conoscere i due, a vivere con loro gioie ed emozioni, dalle cose più semplici come preparare una cena fino ai momenti più romantici. 
 

Haven riesce ad unire meccaniche di gameplay differenti e a farle confluire in un unico grande gioco

 
Ma Haven non è solo una visual novel, no in Haven potete (e dovete) esplorare Fonte, sia per procurarvi il cibo che per scoprire di più sull'antica civiltà che dominava il pianeta (e non solo). Grazie ad i flussi energetici che circondano il pianeta e ai vostri stivali gravitazionali potrete muovervi ad alta velocità e recarvi rapidamente più o meno dove volete. L'esplorazione di Fonte vi renderà più consapevoli non solo della storia del pianeta ma anche del rapporto tra Kay e Yu. 
 
Durante l'esplorazione vi capiterà di imbattervi in creature ostili e, anche qui, Haven riesce a tirare fuori l'asso dalla manica e stupire il giocatore con un sistema di combattimento a turni che gioca ancora una volta, indovinate un po', sulla coppia "Kay e Yu". Se il combat system a turni potrebbe, ad un primo sguardo, indurvi a pensare di trovarvi davanti ad un sistema molto classico con colpi ravvicinati, a distanza e parate varie vi renderete presto conto di quanto il "fattore squadra" svolga un ruolo fondamentale anche questa volta. Con ogni levetta analogica comandate un personaggio e imparare a padroneggiare questo sistema non è certamente immediato ma vi darà grandi soddisfazioni una volta prese le misure con i nemici e le loro vulnerabilità. Imparerete infatti a concatenare attacchi, creare scudi (che difendono entrambi i personaggi) e utilizzare Placa una magia che consente di eliminare la Ruggine dall'avversario una volta che questo è stunnato.  
 

 

L'arte e la tecnica di Haven

La componente artistica di Haven è sicuramente l'elemento che, più di ogni altro, vi ammalierà e vi attirerà fin dal primo sguardo. Bisogna ammettere che i ragazzi di The Game Bakers hanno stile da vendere (e l'avevano già ampiamente dimostrato con Furi) e con Haven hanno decisamente mantenuto alta l'asticella della qualità generale. Partendo dal design dei protagonisti fino a quello degli ambienti Haven è un vero e proprio gioiellino, un piccolo quadro in movimento (le immagini in questa pagina non rendono sufficientemente l'idea). Alcuni scorci di Fonte potrebbero diventare tranquillamente il vostro prossimo wallpaper. 
 
Anche dal punto di vista tecnico non abbiamo molto da dire: abbiamo giocato Haven su XBOX One X e non abbiamo riscontrato problemi di sorta. Il titolo fila liscio senza intoppi, niente rallentamenti ne crash. La resa complessiva è decisamente ottima così come le scelte cromatiche e la mole poligonale.
 
Buona anche la colonna sonora che accompagna le nostre avventure su Fonte e che riesce a sottolineare sempre i momenti più importanti ed epici. Ottimo anche il doppiaggio dei due protagonisti (doppiaggio presente nella sola lingua inglese). 
 

 

Haven

Haven è un titolo che riesce ad unire efficacemente delle meccaniche tipiche delle visual novel con quelle degli action e dei JRPG. Un'altra volta i ragazzi di The Game Bakers hanno dimostrato le loro abilità nel creare mondi e universi fantastici che riescono a trasmettere emozioni e sensazioni anche senza dover esplicare ogni singolo elemento del mondo di gioco al giocatore. La storia di Kay e Yu saprà rubarvi il cuore e seguire i due nella loro avventura è emozionante e avvincente: consigliatissimo per scaldare queste fredde giornate invernali. Se siete abbonati a XBOX Game Pass avrete poi modo di giocarlo gratuitamente, un'occasione da non perdere.

8

Trama 9

Gameplay 8

Arte e tecnica 9

Pro:

artisticamente eccellente

combat system originale

trama e narrazione ben strutturate

Contro:

inizio dell'avventura molto lento

Potrebbe interessarti anche

Haven è disponibile per PC, XBOX One, XBOX Series X e Playstation 5

Haven è disponibile per PC, XBOX One, XBOX Series X e Playstation 5

Vivi una storia d'amore intergalattica con Haven

The Game Bakers presentano il nuovo titolo: Haven

The Game Bakers presentano il nuovo titolo: Haven

I ragazzi di The Game Bakers hanno presentato il loro nuovo titolo: Haven.

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store