8.5

Recensione Grimvalor per Nintendo Switch - Un solido metroivania arriva su Switch

Prendete spada e armatura e partite alla ricerca del Re di Vallaris, seguiteci nella nostra recensione di Grimvalor per Nintendo Switch

Storie antiche e lame affilate

Siete pronti e carichi? Oggi parliamo di un titolo che ha fatto il suo successo su piattaforme mobile ed ora è qui, fresco fresco, su Nintendo Switch. Di cosa stiamo parlando? Ma di Grimvalor, che domande! Il metroidvania action rpg che ha fatto la gioia di grandi e piccini su Android e iOS. Ora Direlight ha portato il gioco anche sull'ammiraglia di Nintendo, seguiteci quindi nella nostra recensione di Grimvalor per Nintendo Switch.
 
Grimvalor recensione
 

La trama di Grimvalor

Grimvalor è un metroidvania concepito per piattaforme mobili e siamo tutti ben consci che, salvo rari casi, non sono propriamente Android e iOS i posti dove trovare giochi particolarmente profondi e narrativamente interessanti (si, lo sappiamo ci sono porting e ci sono titoli anche molto interessanti sotto questo profilo ma in linea di massima non è questo lo standard). Grimvalor però, pur senza sfoggiare una trama da premio Strega ha cercato di dare un senso al nostro peregrinare nel mondo sotterraneo che fa da sfondo al titolo.
 
Il Re di Vallaris è scomparso, in molti hanno cercato di mettersi sulle sue tracce ma invano, nessuno ha mai fatto ritorno. Spetta quindi a noi, prodi cavalieri, fare luce sull'accaduto e cercare di portare a casa il sovrano sano e salvo. Peccato che per farlo siamo obbligati ad addentraci in un oscuro dungeon sotteraneo brulicante di mostri e temibili avversari e, come se questo non fosse già sufficiente di per se, i labirintici sotterranei sembrano posseduti da una forza demoniaca.
 
Capite bene che l'incipit non è dei più innovativi e originali ma Grimvalor riesce, nei quattro atti di cui è composto, a raccontare una storia interessante e che, per certi versi, appassiona. Ci teniamo inoltre a dirvi che Grimvalor per Nintendo Switch è localizzato in italiano (nei sottotitoli) e che quindi potete godervi la storia anche se non conoscete alla perfezione l'inglese.
 
Grimvalor recensione
 

Il gameplay di Grimvalor

Partiamo subito con le buone notizie: Grimvalor è un action rpg basato su meccaniche da metroidvania che faranno la gioia di tutti gli amanti della serie Castlevania. E sappiamo già che citare il capolavoro di Konami avrà fatto rizzare le orecchie a molti la fuori ma Grimvalor attinge a piene mani dal lavoro della software house nipponica sia per quanto concerne le meccaniche che per la struttura dei livelli che per il combat system duro e puro.
 
Prima di tutto, per mettere tutti sullo stesso piano, i ragazzi di Direlight hanno pensato bene di far iniziare il giocatore con un breve tutorial (ancora prima di iniziare con la trama principale), per dare modo a tutti di iniziare il primo atto con già tutte le conoscenze necessarie a sopravvivere il più a lungo possibile. E' ovvio che il tutorial da solo non basta ma è sicuramente una solida base di partenza per destreggiarsi con le armi, la schivata e i pattern dei nemici.

Il nostro eroe (o la nostra eroina a seconda di chi sceglieremo all'inizio) ha a disposizione una serie di comandi decisamente tipici per il genere: abbiamo il colpo potente e caricato, quello rapido e leggero, abbiamo la possibilità di effettuare un salto (e un doppio salto) e abbiamo la facoltà di schivare (che vi renderete conto molto presto di quante volte vi salverà la vita). Il combat system del titolo è abbastanza classico, in Grimvalor dovrete eliminare tonnellate di nemici per arrivare alla fine del livello (e quando diciamo tonnellate intendiamo tonnellate perchè se tornerete indietro queste appariranno di nuovo) e dovrete imparare necessariamente i loro pattern (e anche molto presto) se non volete fare una brutta fine.
 
Pad alla mano Grimvalor ha un feedback eccellente, il titolo gira praticamente sempre a 60fps e ovviamente i controlli sono molto più funzionali rispetto alle versioni iOS e Android. Le meccaniche da metrodivania saltano fuori molto presto nel titolo: vi ritroverete spesso a dover tornare sui vostri passi perchè siete riusciti a sbloccare quella porta che sembrava chiusa per l'eternità, in altri casi ancora tornerete indietro per prendere una strada che avevate escluso pochi minuti prima perchè ritenuta "meno valida" di quella scelta e via di questo passo. A fare da corollario a tutto questo ben di Dio c'è anche un sistema di livellamento del personaggio e dell'equipaggiamento che permette di personalizzare il vostro eroe a vostra immagine e somiglianza. Avete modo di costruire nuove armi, potenziare quelle che avete e costruire impenetrabili corazze e il tutto per poter procedere più spediti possibile verso la fine dell'avventura.
 
Grimvalor recensione
 

L'arte e la tecnica di Grimvalor

Come potete vedere dalle immagini di questa pagina Grimvalor è un titolo che fa la sua porca figura pur non sfoggiando un comparto tecnico fuori parametro. Sicuramente dobbiamo differenziare la visualizzazione in modalità handled rispetto a quella sulla TV dove, in questo secondo caso, perde un po' di appeal e si tendono a notare difetti che in modalità portatile spariscono. In modalità portatile, tra l'altro, il titolo regge anche meglio e gli fps tendono a stare ancorati ai 60 (anche se in alcuni casi abbiamo notato vistosi rallentamenti che, in un titolo con queste meccaniche, possono dare abbastanza fastidio.
 
Ottimo il comparto artistico con un'art direction ispirata e congruente col mondo di gioco rappresentato. Grimvalor si fa ai canoni tipici del fantasy aggiungendoci quel suo tocco di originalità che lo fa emergere dalla marea di titoli tutti uguali a cui spesso siamo abituati. Ottime le scelte cromatiche e le animazioni, sia dei personaggi che degli avversari. Piccola curiosità, chi avesse paura dei ragni può abilitare l'opzione aracnofobia che sostituisce i ragni con altri avversari.
 
Chiudiamo con la componente audio, decisamente eccellente, varia ed originale. La soundtrack ben si sposa con la tipologia di gioco così come gli effetti sonori, efficaci e perfettamente sincronizzati.
 
Grimvalor recensione
 

Grimvalor

Grimvarlo è un ottimo metroidvania per Nintendo Switch e anche un titolo che ha saputo dimostrare come un porting da mobile possa dare grandi soddisfazioni sulla macchina di Nintendo (e non solo). Se siete appassionati del genere troverete in Grimvalor un titolo con una buona dose di sfida, mai troppo semplice ma nemmeno impossibile da padroneggiare. Acquisto caldamente consigliato a tutti gli amanti degli action-rpg e dei metroidvania (ovviamente è un titolo godibilissimo in portabilità).

8.5

Trama 8

Gameplay 9

Arte e tecnica 8

Pro:

sistema di combattimento esaltante

graficamente ben fatto

Contro:

alcuni cali di frame rate

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store