8

Recensione For Honor Marching Fire - Dalla Cina con furore

For Honor torna con un'espansione dedicata alla Cina e, in modo abbastanza velato, al periodo dei Tre Regni con Marching Fire. Vediamo insieme i nuovi combattenti e le modifiche applicate al gameplay

Dalla cina con furore

For Honor è stato, almeno dal nostro punto di vista, uno dei titoli più interessanti dello scorso anno. Ubisoft è infatti riuscita a proporre un titolo dal gameplay profondo e indubbiamente originale coadiuvato da una parte artistica e tecnica di sicuro spessore. Al netto di questi elementi indubbiamente positivi però l'action multiplayer della software house francese ha registrato una emorragia di utenti significativa, anche a fronte dei numerosi aggiornamenti volti a migliorare l'esperienza di gioco. Oggi siamo qui a parlare dell'ultima espansione denominata Marching Fire che propone una nuova fazione, vediamo insieme le modifiche apportate nella nostra recensione di For Honor: Marching Fire.

For Honor: Marching Fire


La trama di For Honor Marching Fire

Dal punto di vista narrativo la nuova espansione di For Honor non apporta significativi cambiamenti riguardo quanto di già visto nel gioco base e, a tutti gli effetti, il titolo di Ubisoft è sempre stato improntato più sull'esperienza multiplayer piuttosto che su quella single player. L'introduzione di una nuova fazione e di quattro nuovi guerrieri oltre ad aumentare il numero di combattenti (che ora raggiungono la ragguardevole cifra di 22 "personaggi") da un significativo valore aggiunto alla lore del titolo. Siate onesti chi non ha mai sperato di trovarsi a menar fendenti verso un guerriero cinese nelle vesti di un cavaliere medievale o viceversa? La nuova fazione Wu Lin sembra quasi messa li a strizzare l'occhio ai giocatori asiatici ma, ne siamo sicuri, farà la felicità anche dei player europei ed americani che dovrebbero dare una seconda chance al titolo visto la mole di contenuti e novità che questa nuova espansione propone. Ma ora passiamo a parlare delle modifiche al gameplay e delle nuove quattro classi che Marching Fire aggiunge a For Honor.

For Honor Marching Fire


Il gameplay di For Honor Marching Fire

Bene bene, partiamo con le novità che Marching Fire introduce dal punto di vista del gameplay e dei contenuti e di cose da dire ne abbiamo parecchie. Partiamo dalle quattro nuove classi: iniziamo col Monaco Shaolin, forse il personaggio più carismatico e particolare del gruppo. Il monaco abbandona infatti le armi bianche per affidarsi al suo fedele bastone; questa novità cambia notevolmente il moveset e le prime volte che abbiamo incontrato dei monaci in one-to-one è stata davvero dura cercare di prevedere le mosse ed effettuare i relativi contrattacchi. Oltre al possente bastone la capacità di teletrasportarsi in salto è in grado di creare dei diversivi in battaglia in grado di spiazzare anche il più attento dei combattenti. Il secondo personaggio è Nuxia, l'assassino del gruppo, rapido e letale particolarmente indicato come personaggio di supporto; un po' come per la pacificatrice anche in questo caso non è un personaggio che qualsiasi giocatore alle prime armi può "permettersi" ma una volta appreso il moveset diventa estremamente pericoloso in battaglia. Non poteva certo mancare li personaggio d'avanguardia, qui nominato Tiandi, un guerriero dalle caratteristiche abbastanza equilibrate che può essere la miglior scelta per chi vuole cominciare a prendere confidenza con la nuova fazione. Chiude il cerchio li quarto ed ultimo personaggio: Jiang Jun la classe "pesante" e corazzata del gruppo, l'utilizzo principale di questo nuovo guerriero è quello di fare da tank e supporto per gli altri personaggi.
Già di per se questi nuovi personaggi aggiungono un nuovo "strato" di gameplay decisamente spesso ma la nuova espansione di For Honor non si ferma qui. Ubisoft rivoluziona anche la gestione degli equipaggiamenti che viene completamente stravolta in favore del sistema dei Privilegi. Ora, in modo similare a quanto accade in Call of Duty possiamo decidere che perks associare al personaggio e guadagnare così dei bonus passivi. Rispetto agli equipaggiamenti che incrementevano in modo permanente alcune caratteristiche queste nuove abilità danno più scelta ai giocatori nella personalizzazione dei personaggi. Questa modifica cambia completamente l'approccio al gioco e alla selezione della classe perchè, proprio grazie a questa possibilità di scelta, è possibile modellare le classi base a nostra immagine e somiglianza creando delle nuove build personalizzate. Arrivano in fine anche due nuove modalità di gioco: la prima dedicata fondamentalmente al PVP, le due fazioni si scontreranno in una mappa dove una delle due squadre cercherà di assediare la fortezza mentre l'altra la dovrà proteggere. Il nuovo meccanismo si basa sulla difesa e sul tentativo di distruggere l'ariete che la squadra attaccante dovrà utilizzare per sfondare le difese avversarie. L'ariete dovrà passare una serie di check point ed è fondamentale la collaborazione di ogni membro del team per avere successo. La seconda modalità, chiamata Arcade vi permette invece di affrontare cinque scontri di difficoltà crescente con una serie di buff e penalità di varia natura. La parte interessante è che l'esperienza acquisita in Arcade si somma a quella delle modalità classiche PVP. In questo modo è quindi possibile sperimentare nuove strategie con meno penalità rispetto al normale. Chiudiamo il discorso del gameplay ricordando che, già da diverso tempo in realtà, For Honor utilizza dei server dedicati e che quindi tutte le problematiche riscontrate al lancio riguardo match making e disconnessioni sono solo un lontano ricordo.

For Honor Marching Fire


L'arte e la tecnica di For Honor Marching Fire

La nuova fazione introduce in For Honor un nuovo substrato artistico di notevole spessore. Il lavoro svolto dai designer di Ubisoft è indubbiamente ragguardevole e la cura che è stata posta nei dettagli ha del maniacale. Non solo nella realizzazione dei nuovi personaggi ma anche in tutto quello che "fa da contorno", dagli arieti alle armi passando per i nuovi accessori, tutto ha preso una nuova svolta orientaleggiante. Oltre alla componente artistica anche quella tecnica ha subito un miglioramento evidente: il motore di gioco gestisce meglio gli effetti di luce e le ombre e anche le texture hanno subito un lavoro di pulizia notevole. L'epicità degli scontri è rimasta invariata così come il carisma dei vari guerrieri. Inutile aggiungere altro, For Honor Marching Fire è la dimostra evidente di quanto Ubisoft tenga a questa IP e quanti sforzi stia facendo per ridargli il posto che merita nel panorama videoludico. 

For Honor

For Honor Marching Fire rappresenta il definitivo rilancio di For Honor. Ubisoft ha messo sul piatto una mole di contenuti e di idee notevole e coraggiosa. Invitiamo tutti i giocatori che hanno abbandonato i server di For Honor a dare un'altra possibilità al titolo perchè questo nuovo DLC è la prova evidente di quanto gli sviluppatori stiano ascoltando il feedback della community e della voglia che la casa d'oltralpe ha supportare il suo titolo.

8

Trama 6

Gameplay 8

Arte e tecnica 8

Pro:

4 nuovi personaggi!

due nuove modalità

graficamente è ancora migliore

Contro:

pochi giocatori sui server

Potrebbe interessarti anche

Il ritorno dell'altromondo: online l'evento di Halloween di For Honor

Il ritorno dell'altromondo: online l'evento di Halloween di For Honor

Ubisoft annuncia “Il Ritorno dell’Altromondo”, uno speciale evento stagionale per For Honor, disponibile da oggi 25 ottobre fino all’8 novembre

For Honor Marching Fire è disponibile

For Honor Marching Fire è disponibile

Unisciti a oltre 15 milioni di guerrieri per una nuova era di For Honor, con la modalità Assalto, i nuovi eroi Wu Lin, i nuovi contenuti della modalità PvE infinita e molto altro

L'Open Test di For Honor Marching Fire sara' disponibile dal 6 al 10 settembre

L'Open Test di For Honor Marching Fire sara' disponibile dal 6 al 10 settembre

Ubisoft ha annunciato che l'Open Test di For Honor: Marching Fire si terrà dal 6 al 10 settembre, esclusivamente su PC

Nuova modalita' PvE in For Honor Marching Fire: Arcade

Nuova modalita' PvE in For Honor Marching Fire: Arcade

In occasione di Gamescom Ubisoft ha annunciato che For Honor Marching Fire includerà Arcade, una nuova modalità PvE in grado di offrire contenuti illimitati e giocabilità infinita. For Honor Marching Fire è l'aggiornamento più ambizioso mai realizzato per il gioco.

E3 2018: Quattro nuovi eroi si aggiungono a For Honor a novembre

E3 2018: Quattro nuovi eroi si aggiungono a For Honor a novembre

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store