7.5

Recensione Bug Fables: The Everlasting Sapling per Nintendo Switch - Un'epica avventura tra insetti

Anche gli insetti possono vivere storie epiche soprattutto se in ballo c'è l'immortalità della Regina! Seguiteci nella nostra recensione di Bug Fables: The Everlasting Sapling per Nintendo Switch

I Tre Moschettieri del Re... a no, non sono loro

Cavalieri, imprese eroiche e temibili avversari... siamo abituati (e circondati) da titoli che ci mettono nei panni di eroi senza macchia e senza paura, è più raro invece trovare videogiochi che ci mettano nei panni di piccoli insetti. No, non stiamo parlando di Hollow Knight ma di Bug Fables: The Everlasting Sapling, RPG sviluppato dai ragazzi di Moonsprout Games e pubblicato da DANGEN Entertainment. Se siete pronti a buttarvi in un mondo a misura di insetto seguiteci nella nostra recensione di Bug Fables: The Everlasting Sapling per Nintendo Switch.
 
Bug Fables: The Everlasting Sapling recensione
 

La trama di Bug Fables: The Everlasting Sapling

I ragazzi di Moonsprout Games hanno pensato bene di creare un titolo che raccontasse gesta epiche ed eroiche, un titolo in grado di metterci davanti a ostacoli da superare e avversari da battere ma, piuttosto che ambientare il tutto nel classico fantasy medievale hanno pensato di rimpicciolire il tutto e portarlo a misura di insetto. Ebbene credeteci, il risultato è decisamente interessante. 
 
In Bug Fables: The Everlasting Sapling vestiamo i panni non di uno ma di ben tre eroi chiamati al servizio da sua maestà, la regina delle formiche. I nostri tre intrepidi ed impavidi personaggi dovranno girare in lungo e in largo le terre di Bugaria, un regno immaginario popolato di insetti per trovare l'Everlasting Sapling, ovvero una reliquia in grado di donare l'immortalità. Non ci metterete molto ad affezionarvi ai tre protagonisti: Vi, Kabbu e Leif sono infatti tre personaggi che, fin dalle battute iniziali, imparerete ad apprezzare molto rapidamente.
 
Al servizio di sua maestà i tre insetti devono cercare di recuperare l'Everlasting Sapling e per farlo dovranno risolvere una serie di enigmi, combattere contro temibili avversari e viaggiare attraverso diversi luoghi. I tre sono molto diversi tra loro e proprio questa diversità sarà la chiave del loro successo: Vi è un'ape che ha avuto qualche problema con i suoi stessi simili a causa della sua ideologia. Kabbu è un maggiolino corazzato, il classico "tank" del gruppo, quello che colpisce prima di chiedere. Infine troviamo Leif una falena che aiuterà il gruppo non solo con i suoi poteri magici ma, soprattutto, con la sua razionalità. 
 
Anche se la trama di Bug Fables: The Everlasting Sapling non è originalissima, la sua narrazione è piacevole e il gioco avanza senza intoppi fino ai titoli di coda, peccato solo che il titolo non è localizzato in italiano e per chi non conosce l'inglese questo potrebbe essere un grande problema.  
 
Bug Fables: The Everlasting Sapling recensione
 

Il gameplay di Bug Fables: The Everlasting Sapling

A livello di gameplay Bug Fables: The Everlasting Sapling è un titolo abbastanza classico, in buona sostanza il titolo è equamente diviso tra fasi esplorative e combattimenti. Le meccaniche RPG sono integrate nel sistema e permettono una crescita dei personaggi sensata seppur molto tradizionale. il party di cui andrete a prendere le redini è immutabile per l'utente e Bug Fables non vi da possibilità di scegliere tra personaggi e classi (come molti altri RPG) ma vi fornisce un party già bilanciato. Ovviamente per gli appassionati della personalizzazione questo potrebbe essere un problema abbastanza grosso.
 
Durante i momenti di esplorazione Bug Fables: The Everlasting Sapling da in mano al giocatore le redine della partita, seppur guidati dalla trama principale infatti, potrete comunque affrontare quest secondarie e dedicarvi a piccoli incarichi che possono aiutarvi ad expare più rapidamente. A tutti coloro che odiano gli scontri casuali sulla mappa possiamo dire di stare tranquilli: gli avversari sono sempre ben visibili e potrete quindi decidere se affrontarli oppure no. Come sempre queste scelte dipenderanno dal luogo dove siete, dallo stato del vostro party e dalle vostre stesse scelte strategiche. Attenzione solo quando scappate da una battaglia perchè potrebbe capitarvi di essere "rincorsi" dai vostri avversari e trovarvi nuovamente in combattimento. 
 
Il combat system, strutturato a turni, vi permette di pianificare le mosse ma, per dare più brio agli scontri, i ragazzi di Moonsprout Games hanno pensato bene di renderli dinamici chiedendo al giocatore di utilizzare delle sequenze di tasti per poter mandare a segno i propri colpi. Insomma, non ci troviamo davanti ai classici scontri tipici dei JRPG visto che l'iterazione tra gioco e utente è più spinta e continuativa. Di contro questo sistema potrebbe far storcere il naso ai più strategici fra voi anche se, vista l'assenza di personalizzazione di party e classi, vi avrà già indicato che Bug Fables: The Everlasting Sapling non è un titolo per puristi del JRPG.
Sempre durante il combattimento però potrete dar sfogo alla vostra vena strategica decidendo le sequenze di attacchi e verso chi sferrare i propri colpi, potrete usare gli attacchi speciale e, ovviamente, non mancano gli oggetti da utilizzare per volgere a proprio favore la battaglia. 
 
Bug Fables: The Everlasting Sapling recensione
 

L'arte e la tecnica di Bug Fables: The Everlasting Sapling

Sotto il profilo artistico e tecnico, il lavoro svolto dai ragazzi di Moonsprout Games ci ha convinto: l'idea di strutturare un RPG in un mondo dominato dagli insetti è interessante così come la direzione artistica del titolo. Ottime le scelte cromatiche e anche il design dei personaggi principali, dei comprimari e di tutti i vari insetti di contorno che popolano il mondo di gioco. Il design dei protagonisti ricalca fedelmente il loro carattere e gli sviluppatori hanno trovato la giusta chiave per rappresentare le varie tipicità dei protagonisti. 
 
Sotto il profilo tecnico siamo rimasti soddisfatti dal colpo d'occhio generale anche se gli ambienti di gioco ci sono sembrati un po' poveri di dettagli ma, pur con questa semplicità generale la resa degli ambienti è comunque piacevole. Dal profilo tecnico non abbiamo riscontrato problemi durane le nostre partite su Nintendo Switch e il gioco scorre decisamente fluido senza intoppi e senza bug (che gioco di parole ndr.) e giocato in modalità handled vedere il tutto muoversi sul piccolo schermo di Switch è decisamente piacevole.
 
Buona infine anche la colonna sonora del titolo e gli effetti audio, niente che vi rimarrà impresso per tutta la vita ma piacevole come sottofondo.
 
Bug Fables: The Everlasting Sapling recensione 
 

Bug Fables: The Everlasting Sapling

Bug Fables: The Everlasting Sapling è un buon titolo, un RPG dalle meccaniche semplici ma divertenti, la mancanza dell'italiano penalizza ovviamente chi non ha dimestichezza con l'inglese che rischierà di perdersi dei pezzi di trama. Il sistema di combattimento è un mix tra strategia e prontezza di riflessi che riesce a tenere alto l'interesse del giocatore. La componente ruolistica (soprattutto nella scelta del party e delle classi) è praticamente assente ma questo non impedisce al titolo di avere una nota strategica interessante.

7.5

Trama 7

Gameplay 7

Arte e tecnica 8

Pro:

graficamente accattivante

gameplay semplice e funzionale

Contro:

manca l'italiano

Potrebbe interessarti anche

Annunciata la data d'uscita di Bug Fables su console

Annunciata la data d'uscita di Bug Fables su console

Il titolo arriverà a fine maggio

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store