7

Recensione in breve The Elder Scrolls Online: Deadlands per XBOX ONE

Si chiude la terza stagione di TESO, scopriamo insieme come è andata nella nostra recensione di The Elder Scrolls Online: Deadlands per XBOX ONE

Per l'ultima volta alle porte dell'Oblivion

Con Deadlands si chiude la stagione annuale di The Elder Scrolls Online, una stagione che ci ha portato a varcare i portali dell'Oblivion più e più volte e che ha mostrato un lato decisamente oscuro delle terre di Tamriel. A distanza di un anno siamo qui a tirare le fila di un'ultimo DLC della stagione di Gates of Oblivion per capire insieme cosa ha da dire (e da aggiungere) questa ultima avventura oltre i portali daedrici del mondo di Elder Scrolls. Mettiamoci in marcia e proseguiamo quindi nella nostra recensione di The Elder Scrolls Online: Deadlands per XBOX One.
 

 

La trama di The Elder Scrolls Online Deadlands

Iniziamo, come al solito, parlando della trama di The Elder Scrolls Online: Deadlans e in questo DLC dobbiamo fare i conti con la chiusura della stagione. Se l'intero impianto narrativo di questa serie di DLC era focalizzato sulla "guerra" (se così possiamo chiamarla) al principe daedrico Mehrunes Dagon (principe del cambiamento e della distruzione) il finale di stagione non poteva che concentrarsi proprio verso quest'ultimo. Il nostro scopo sarà quello di fermare, una volta per tutte, i cultisti della Waking Flame e impedirgli di evocare il principe Dagon. Inutile dire che se la setta dovesse riuscire nel proprio intento non si vivrebbero giorni sereni a Tamriel, visto che lo scopo dell'operazione sarebbe quello di devastare (del tutto) l'Oblivion e il regno di Nirn
 
A livello di trama questo DLC aggiunge il minimo indispensabile per chiudere la stagione e la qualità generale è più bassa rispetto a quella media delle stagioni precedenti. Detto questo, ovviamente, chi ha seguito tutta la stagione vorrà sapere "come va a finire" e, in questo senso, Deadlands assume un suo significato ben definito. Vi ricordiamo infine che The Elder Scrolls Online: Deadlands non è localizzato in italiano (come i precedenti contenuti d'altra parte).
 

 

Il gameplay di The Elder Scrolls Online Deadlands

Anche a livelli di gameplay questa nuova espansione non introduce modifiche sostanziali e, fondamentalmente le meccaniche presenti sono le medesime che abbiamo già avuto modo di apprezzare nelle espansioni precedenti e nel gioco base. Certo, in questa nuova espansione, la componente esplorativa ci ha soddisfatti maggiormente, forse per la presenza di una varietà di ambientazioni interessanti. Se è infatti vero che il tema generale dell'espansione sia abbastanza cupo è altrettanto vero che girovagare per zone vicino a vulcani, pianure colpite incessantemente da fulmini e via di questo passo ci ha sempre tenuti sul chi vive. Buone anche le varie boss fight, sufficientemente varie e divertenti da giocare. Proprio sul versante delle boss fight in Bethesda si sono impegnati per rendere queste ultime più avvincenti e per obbligare i giocatori a trovare delle strategie che potessero funzionare meglio del canonico "testa bassa e massacrare" e ci sono riusciti. 
 

 

L'arte e la tecnica di The Elder Scrolls Online Deadlands

Tecnicamente non ci sono state modifiche rilevanti tra questo DLC e i precedenti. Il motore di gioco regge ancora bene e la resa a video è soddisfacente e gradevole. Molto buona la direzione artistica che dimostra, ancora una volta, come il team di Bethesda sia in grado di tirare fuori grandi cose dalla lore di The Elder Scrolls. Ottime le scelte cromatiche ma non solo, anche il design della nuova città, Fargrave, ci ha decisamente impressionato: il nuovo punto di riferimento di questo DLC ci ha ricordato le architetture presenti in Planescape: Torment e questa è una gran cosa. Durante le nostre partite non abbiamo poi incontrato bug particolarmente gravi ne abbiamo avuto a che fare con problemi di networking e, in generale, l'esperienza si attesta sempre su ottimi livelli. 
 

 

The Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited

The Elder Scrolls Online: Deadlands è un'espansione che chiude degnamente la stagione del Gates Of Oblivion. Se tutta la linea narrativa di questa nuova stagione è rimasta un po' sotto le aspettative (rispetto soprattutto ai precedenti contenuti) è altrettanto vero che Bethesda ha saputo ampliare il mondo di The Elder Scrolls Online in modo lineare e senza dover ricorrere a stratagemmi o salti mortali per "incastrare" linee narrative e di lore nella loro produzione. Badlands è un ottimo esempio di come la software house del Maryland sia in grado di ampliare e arricchire il mondo di The Elder Scrolls in modo continuativo. 

7

Trama 7.00

Gameplay 7.00

Arte e tecnica 7.50

Pro:

divertente come i precedenti

ambientazioni di grande atmosfera

ottime boss fight

Contro:

poche novità rilevanti

Potrebbe interessarti anche

Deadlands di The Elder Scrolls Online è disponibile su PC

Deadlands di The Elder Scrolls Online è disponibile su PC

Pubblicato l'ultimo DLC della storia annuale Cancelli dell’Oblivion

The Elder Scrolls Online - Deadlands esce il 1 novembre

The Elder Scrolls Online - Deadlands esce il 1 novembre

I cancelli dell'Oblivion si chiudono con Deadlands

Pubblicati i numeri dell'iniziativa The World Plays ESO

Pubblicati i numeri dell'iniziativa The World Plays ESO

Negli ultimi mesi The Elder Scrolls Online è stato protagonista di un'iniziativa speciale

Disponibile su PC il DLC Waking Flame e l'update 31 di The Elder Scrolls Online

Disponibile su PC il DLC Waking Flame e l'update 31 di The Elder Scrolls Online

Nuovi miglioramenti su Xbox Series X|S e PlayStation 5 più due nuovi dungeon in arrivo

Dalla QuakeCon novità anche su The Elder Scrolls Online

Dalla QuakeCon novità anche su The Elder Scrolls Online

I giocatori possono provare ESO fino al 30 agosto con l’evento gratuito in programma

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store