We Happy Few - Anteprima XBOX ONE

Uno delle esclusive console pi� interessanti di Microsoft. Siete pronti a immergervi in una dispotica Inghilterra degli anni 60?

Poco Felici?

Oggi parliamo di un'eslusiva XBOX One (e PC) che ha suscitato l'interesse di molti, un po' per l'ambientazione, un po' per le meccaniche di gioco, un po' per la storia proposta, We Happy Few è finalmente disponibile in Early Access e abbiamo potuto mettere le mani sulla versione XBOX One del titolo, ecco le nostre prime impressioni.

La routine lavorativa

We Happy Few è un progetto nato su Kickstarter proposto da Compulsion Games, già noti per l'ottimo (seppur troppo sottovalutato Contrast). Il piccolo gruppo di sviluppatori (circa 20 persone) con sede a Montreal non ha mai fatto segreto di voler proporre produzioni dal carattere deciso e particolare, basti pensare che la loro sede è locata in una vecchia fabbrica di grammofoni.
Dalla sua prima apparizione al PAX East del 2015 il titolo ha fatto parlare moltissimo di se, il gioco prende ampi spunti da Bioshock e V for Vendetta. Ambientato in una città retrofuturistica nell'Inghilterra degli anni '60 il gioco vi mette nei panni di un addetto alla censura degli articoli e delle notizie. tutto sembra perfetto, troppo perfetto per essere vero, la vita quotidiana scorre tranquilla. L'assunzione degli antidepressivi, il Joy, è ormai una pratica di uso comune, quasi indispensabile. 

We Happy Few

Un giorno come tanti, un giorno diverso

Come ogni mattina siete nel vostro ufficio a filtrare le varie notizie, potete approvare o meno gli articoli e deciderete quindi se renderli di pubblico dominio oppure no. Ad un tratto una notizia vi balza agli occhi, qualcosa cambia in voi, la testa gira, le pasticche di Joy sono li di fianco a voi, ma non le prendete. Vedete il mondo sotto un'altra luce e forse, le cose non sono esattamente come il vostro occhio le vede (o come crede che siano). 
Girando per l'ufficio vi rendete conto che la realtà è diversa da come appare, non avete nemmeno il tempo di schiarirvi le idee che la polizia sarà già sulle vostre tracce e l'unica possibilità che avrete sarà quella di scappare dall'ufficio.
Vi ritroverete così nel vostro nascondiglio e inizierete, davvero la vostra avventura.

We Happy Few
 

Stealth, Open World, Survive

Queste tre parole sono la chiave di lettura di We Happy Few, nel gioco vi troverete infatti a dover fare i conti con le vostre esigenze primarie come cibo, acqua, bisogno di riposarsi. Il personaggio dovrà infatti nutrirsi per restare in vita, e procacciarsi il cibo non sarà cosa semplice. Il mondo di gioco è generato proceduralmente, questo vuol dire che ogni volta che inizierete un'avventura il mondo sarà "creato" ex novo con un algoritmo e quindi non ci saranno mai due mondi uguali. La posizione degli oggetti, dei personaggi ecc varierà ad ogni partita. 
Lo scopo del gioco è scoprire cosa sta succedendo a Wellington Wells, avrete a disposizione solo il vostro coraggio e le vostre capacità, dovrete infatti craftare le vostro armi, procurarvi il cibo e concludere le quest che vi verranno asegnate durante il proseguimento dell'avventura. 
Il gioco ha un ciclo giorno-notte continuo, l'ambiente che vi circonda cambia in base all'ora della giornata e al luogo dove vi trovate, gli NPC reagiscono ai vostri comportamenti e delle azionhi sconsiderate potrebbero portarvi ad una morte rapida (e non sempre indolore). Muoversi nell'ombra vi aiuterà a evitare problemi sopratutto all'inizio dell'avventura quando ancora dovrete prendere confidenza col mondo di gioco e la morte potrebbe presentarsi dietro l'angolo (letteralmente).

We Happy Few

Grafica e tecnica

Il mondo di We Happy Few è mosso dall'Unreal Engine, l'utilizzo di un motore grafico conosciuto ha permesso agli sviluppatori di concentrarsi sulla direzione artistica e sulla creazione del mondo di gioco.
Una nota di merito va sicuramente all'art director e al team creativo, il gioco offrre infatti scorci molto particolari e sicuramente riconoscibili. 
Nel considerare la parte tecnica del titolo non possiamo dimenticare che il gioco è tutt'ora in early access, il titolo è infatti in continuo sviluppo, crediamo che la parte grafica possa subire dei miglioramenti, così come i tempi di caricamento su XBOX One (che risultano eccessivamente lunghi).
Potete controllare con i vostri occhi il video gameplay che abbiamo registrato per voi, per avere un'idea dei primi minuti di gioco.

We Happy Few

In sintesi, pro e contro

Stiamo parlando di un titolo non ancora pubblicato e che ha davanti a se molto tempo prima di essere rilasciato in via definitiva. Provando il gioco possiamo però dire cosa ci è piaciuto senza ombra di dubbio e cosa invece deve essere, secondo noi, migliorato. Questa in sintesi la nostra opinione:
Pro Contro
+ Ambientazione eccezionale e originale - La realizzazione tecnica non è eccepibile
+ Il mondo è generato proceduralmente - L'ambientazione a volte sembra "scarna"
+ Dobbiamo pensare alla sopravvivenza - La parte survivor è forse troppo "marcata" e rischia di minare la giocabilità
+ Esiste il permadeath - Il Combat System deve essere strutturato meglio

Potrebbe interessarti anche

Online la recensione di We Happy Few

Online la recensione di We Happy Few

E' online la nostra recensione di We Happy Few, l'ultimo titolo concepito dalla mente dei brillanti ragazzi di Compulsion Games

We Happy Few: pubblicato un nuovo trailer!

We Happy Few: pubblicato un nuovo trailer!

We Happy Few arrivera' anche in Australia

We Happy Few arrivera' anche in Australia

We Happy Few arriva il 10 agosto: nuovo trailer

We Happy Few arriva il 10 agosto: nuovo trailer

We Happy Few: Svelato il personaggio femminile e la finestra di lancio

We Happy Few: Svelato il personaggio femminile e la finestra di lancio

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store