Anteprima Fallout 76 - Le nostre impressioni dalla Closed B.E.T.A.

Abbiamo esplorato l'Appalacchia per qualche ora, ecco le nostre impressioni dalla closed B.E.T.A. di Fallout 76

Bentornati a casa

Quando all'E3 Bethesda presentò un nuovo Fallout restammo col fiato sospeso, inutile negare che il brand acquisto dalla software house americana diversi anni fa è sempre stato uno dei nostri preferiti. Ciò non di meno quando sentimmo parlare di "online" le nostre speranze si affievolirono, oggi dopo aver provato la closed B.E.T.A. possiamo raccontarvi quello che è il nostro parere dopo aver passato qualche ora nelle terre della Virginia Occidentale di Fallout 76.

Fallout 76 Closed B.E.T.A.
 

C'era una volta, in un futuro non troppo lontano...

Partiamo dal comparto narrativo che, in un RPG solitamente non è proprio l'ultimo degli elementi da tenere presente. Fallout 76 è ambientato nel 2102, 25 anni dopo l'olocausto nucleare e poco meno di 60 anni prima delle vicende narrate nel capostipite della serie, il nuovo Fallout è quindi considerabile un prequel a tutti gli effetti. Questa volta non ci troviamo però ad impersonare l'unico "eroe" delle terre devastate ma siamo uno dei sopravvissuti, uno dei tanti, si perchè questa volta la nostra avventura in Fallout 76 dobbiamo giocarla online, in compagnia di altri giocatori. Eccoci quindi chiamati a creare il nostro alterego con l'editor di gioco, da questo punto di vista poco è cambiato rispetto a quanto già visto in Fallout 4, possiamo scegliere e personalizzare praticamente ogni dettaglio del nostro alter ego e, se da una parte la scelta è ampia, dall'altra il motore di gioco comincia a far sentire il peso dei suoi già da queste prime fasi. Una volta terminata la craezione creazione del personaggio possiamo uscire dal vault 76 e addentrarci nelle lande (meno) desolate della Virginia Occidentale, lande più rigogliose rispetto a quanto visto in passato. Partendo dal "Reclamation Day", i giorno cioè in cui gli uomini uscirono dai vault per tornare a colonizzare il pianeta possiamo rivivere i momenti più duri per la razza umana, scontrandoci con i sopravvissuti in superficie, mostri mutanti e robot. Chi si aspetta una trama "raccontata e scritta" potrebbe rimanere deluso, Fallout 76 utilizza una forma narrativa che riaffiora dagli elementi trovati nell'ambiente, dagli olonastri e dalle storie che si raccontano per le terre contaminate. 

Fallout 76 Closed B.E.T.A.
 

Dove ho lasciato la mia Armatura Atomica?

Ma cosa cambia quindi nelle meccaniche di gameplay in questo nuovo capitolo completamente orientato all'online? Beh tutto e niente. Fermi non vi spaventate Fallout 76 è ancora un (nuovo) Fallout a tutti gli effetti, con i pregi e i difetti che caratterizzano questa "nuova" vita del brand. Ritorna il sistema S.P.E.C.I.A.L. questa volta unito ad un sistema di carte che però, a tutti gli effetti, funziona come i vecchi punti solo che questa volta si utilizzano delle carte che di fatto vi fanno aumentare il punteggio in ogni caratteristica che volete aumentare. Vi ricordate anche il sistema S.P.A.V.? Si? Bene perchè c'è anche lui, il Sistema di Puntamento Avanzato Vault-Tec torna anche in Fallout 76 anche se il titolo permette di affrontare altri giocatori in PvP e dobbiamo dire che funziona anche discretamente bene: in poche parole a seconda dei punti che avete investito nelle vostre caratteristiche avete modo di puntare (in tempo reale) ai punti deboli del vostro avversario (sia esso un umano o un npc) e colpire più o meno duro. Probabilmente l'avrete letto più o meno ovunque (inclusi i cessi dell'Autogrill) ma in Fallout 76 gli unici essere umani che incontrerete sono i giocatori veri, niente NPC umani e, molti dei personaggi che incrocerete, saranno anche poco amichevoli. Ovviamente durante la nostra prova nella closed B.E.T.A. non abbiamo potuto fare delle grandi esplorazioni (un po' perchè la beta ha avuto degli orari un po' particolari) ma gli sviluppatori hanno garantito che la mappa si estenderà per una superficie grande circa quattro volte quella vista in Fallout 4, il che va ben sperare riguardo le cose da fare. Il fatto che la mappa sia così vasta non deve però trarvi in inganno perchè è una mappa densamente popolata, sia di cose da fare che di eventi in cui potrete volenti o nolenti fare parte. In alcuni punti avrete modo di partecipare ad eventi pubblici (un po' come succedeva in Destiny 2) e un po' perchè le ore da dedicare alle quest secondarie si attestano sulle oltre 150, un numero decisamente ragguardevole. Dulcis in fundo vogliamo tranquillizzare tutti i non anglofoni perchè Fallout 76 è completamente tradotto in italiano e questo vuol dire che non vi perderete un minimo di quello che passerà a video. Ci siamo dilungati a parlare del sistema di combattimento e di quello di crescita del personaggio, delle dimensioni della mappa e della densità di cose da fare ma ci siamo dimenticati di dirvi che "genere" di gioco è Fallout 76: un survival. Mangiare, bere, cercare un riparo o costruire il vostro campo base sono infatti azioni di cui non potrete disinteressarvi pena la vostra dipartita. Il sistema di "sopravvivenza" del titolo vi obbligherà a cercare del cibo, dell'acqua pulita e non contaminata, sarete obbligati a tenere sotto controllo anche il contatore Geiger integrato nel vostro Pipboy onde evitare di essere penalizzati dalla radioattività di determinate zone. 

Fallout 76 Closed B.E.T.A.
 

Che natura rigogliosa!

E dal punto di vista artistico e tecnico? Come se la cava Fallout 76? Partiamo dalle questioni più spinose ma anche più comprensibili: i problemi tecnici. Già Bethesda è una software house che ci ha abituato più volte a bug e problemi di varia natura e, in titoli complessi come i Fallout sono anche giustificabili. Beh insieme al codice di accesso alla closed B.E.T.A. per XBOX One c'era anche una piccola introduzione con i problemi noti e quelli che erano in fase di correzione. Lo scopo di questa beta era anche quello di sistemare alcuni problemi e mettere il sistema sotto stress. Non parleremo quindi dei bug che abbiamo riscontrato perchè avrebbe poco senso (lo faremo in fase di recensione) ma più che altro possiamo invece sollevare i nostri dubbi sul motore di gioco che, come abbiamo anticipato prima, sente tutti gli anni sulle proprie spalle. Abbiamo provato Fallout 76 su una XBOX One normale, non XBOX One X e il gioco soffriva di molti rallentamenti e in alcuni frangenti è risultato poco giocabile, in alcuni casi le texture veniva caricate in ritardo e la loro qualità era tutto fuorchè esaltante... insomma alcuni problemi già noti in Fallout 4 e mai risolti. Artisticamente invece non possiamo che lodare il lavoro svolto, sia dal punto di vista visivo che musicale: Fallout è decisamente unico nel panorama e i ragazzi di Bethesda sono riusciti a creare degli ambienti e dei luoghi che riescono a far immergere il giocatore in un vero e proprio mondo alternativo. 

Fallout 76 Closed B.E.T.A.

Fallout 76

Mancano poco meno di 15 giorni prima di poter mettere le mani sulla versione definitiva di Fallout 76 (che uscirà il 14 novembre su Playstation 4, XBOX One e PC) e c'è ancora del lavoro da fare in casa Bethesda ma le premesse sono molto buone. Sicuramente al lancio Fallout 76 risentirà ancora di alcuni bug che abbiamo trovato in questa closed beta ma siamo fiduciosi che gli sviluppatori del Maryland riescano a risolvere le magagne più grosse. Una volta rilasciato e con i giocatori sui server potremo poi capire come funzionerà davvero questo nuovo Fallout e quanto sia gli sviluppatori che i giocatori lo supporteranno ma per il momento non ci resta che aspettare queste altre due settimane per tornare a solcare, insieme stavolta, le terre della Virginia Occidentale.

 

Potrebbe interessarti anche

Scopri i Racconti della Virginia Occidentale con Fallout 76

Scopri i Racconti della Virginia Occidentale con Fallout 76

Il mondo di Fallout 76 è immerso nel mistero. Ma quando non sei impegnato a scoprire cos’è successo a tutti quanti dopo la caduta delle bombe, potresti finire per porti una domanda diversa: cos’è quella figura che si muove nell’ombra? La risposta potrebbe non essere gradevole come vorresti.

Disponibile un live action trailer per Fallout 76

Disponibile un live action trailer per Fallout 76

L’attesa per Fallout 76 volge al  termine, e già oggi puoi guardare il trailer liver action! Preparati a scoprire una nuova, selvaggia Zona Contaminata nel cuore della Virginia Occidentale nel mondo aperto più grande e dettagliato mai visto nella serie.

Fallout 76 e HYPEBEAST presentano Helmets for Habitat

Fallout 76 e HYPEBEAST presentano Helmets for Habitat

Bethesda, in associazione con Microsoft e HYPERMAKER, l'agenzia creativa di HYPEBEAST è pronta a dare il via a #HelmetsforHabitat, un’iniziativa di beneficenza che mette all’asta caschi personalizzati per armature atomiche di Fallout 76.

Nuovi screenshot dalla B.E.T.A. di Fallout 76

Nuovi screenshot dalla B.E.T.A. di Fallout 76

Bethesda ha pubblicato dei nuovi screenshot direttamente dalla closed B.E.T.A. di Fallout 76

Le novita' di Fallout 76

Le novita' di Fallout 76

Fallout 76 offre per la prima volta l’esplorazione della Zona Contaminata al fianco di altri giocatori. Pertanto, alcune meccaniche di gioco sono state modificate per adeguarsi a questa nuova ed entusiasmante avventura.

Scarica l'app ufficiale di Gamernews.it, è gratis

Gamernews.it app in Google Play Store