Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Speciale estate: Come convertire mkv in avi per portarseli al mare

Le serie TV sotto l’ombrellone

Molti di noi sono già rientrati dalle vacanze, il mare, il sole e le spiagge sono, per alcuni, un lontano ricordo. Altri però devono ancora partire e come impegnare il tempo sotto l’ombrellone è sempre un problema, c’è chi si prende i libricini di enigmistica, chi si dedica alle letture da pre-campionato e chi invece ascolta musica o guarda la sua serie TV preferita. Ecco è proprio pensando a loro che abbiamo deciso di scrivere quello speciale: come portarsi le serie TV preferite occupando il minor spazio possibile sui nostri device?

I file MKV, pro e contro di un formato sempre più utilizzato

I file MKV (i famosi file Matroska) sono tra i formati più diffusi per immagazzinare video offline. Se da una parte soluzioni come Netflix permettono di gustarsi le proprie serie TV preferite in mobilità è altrettanto vero che fuori dalla wifi casalinga ogni giga è prezioso e la qualità di ritorno non è sempre all’altezza delle aspettative. Per questi motivi alcuni preferiscono guardarsi le serie TV preferite (o film o altri contenuti multimediali) in formato MKV, ormai lo standard per i filmati in alta definizione. Se vedere questi file dal computer di casa non crea problemi visto le dimensioni generose degli hard disk in circolazione, quando vogliamo vedere questi file sui nostri tablet o smartphone il peso dei file MKV potrebbe diventare proibitivo. La soluzione potrebbe essere quella di convertire i file MKV in AVI permettendo così una maggior portabilità al prezzo di peggiorare leggermente la qualità video (o almeno, ottimizzarla perché guardare un film in 4K sul cellulare per molti non fa molta differenza rispetto al Full-HD). Con questo problema in testa abbiamo cercato una soluzione nella rete e abbiamo trovato uno strumento di facile utilizzo che può risolvere la questione: Movavi Video Converter. Vediamo insieme di cosa si tratta e perché ci ha convinti. 
Movavi Video Converter

Una soluzione semplice ed efficace

Quando abbiamo iniziato a cercare uno strumento per convertire i file MKV in AVI la nostra priorità era trovare qualcosa che permettesse in modo rapido e semplice di convertire i file MKV in AVI. Abbiamo trovato in Movavi Video Converter la soluzione al nostro problema, in effetti ci sono bastati pochi passi per ottenere un file di dimensioni notevolmente inferiori rispetto a quelle di partenza e con una qualità decisamente in linea con le aspettative. Girovagando per il sito abbiamo trovato una serie di tool interessanti (anche per chi fa piccoli lavori di video-making e video-editing ma magari ne parleremo in un prossimo articolo). Destreggiandoci tra link e tutorial semplicissimi abbiamo scaricato la versione di prova (gratuita) che permette di saggiare subito e a costo zero la qualità del prodotto. Anche se l’utilizzo del software è davvero semplice abbiamo scritto un piccolo tutorial per convertire in pochi passi i vostri file dal formato MKV all’AVI, ma vi spieghiamo tutto nel prossimo paragrafo!

Come convertire un file MKV in AVI in 5 passi

  1. Per prima cosa dovete scaricare Movavi Video Converter dal sito di Movavi, se volete provarlo prima di acquistarlo (ad un cifra decisamente interessante fra l’altro) potete scaricare una versione di prova (ci teniamo a ricordarvi che la versione di prova è usabile per 7 giorni e applica un watermark al video ma se non altro da subito un’idea del prodotto). Il programma è disponibile sia per Windows che per Mac ed è scaricabile dal sito del produttore. Che stiate scrivendo da un MacBook come nel nostro caso o che stiate leggendo l’articolo da un PC Windows non avrete quindi problemi ad utilizzare il programma.Movavi Video Converter      
  2. Una volta scaricato l'applicativo installatelo sul vostro sistema, come al solito controllate di avere i diritti di amministratore e per il resto una breve procedura vi guiderà nell’installazione del programma e in pochi minuti dovreste essere pronti per far partire il tutto. Movavi Video Conveter
  3. A questo punto cercate il vostro file MKV da convertire e aggiungerlo nel programma. In alto a sinistra trovate un pulsante con la scritta “Aggiungi File” e, una volta premuto, selezionate “Aggiungi Video”, scegliete il file dal vostro hard disk (o chiavetta) per metterlo nella coda di conversione. Movavi Video Conveter
  4. Ora non vi resta che scegliere il formato di destinazione, prima forse non l’abbiamo detto, ma potete scegliere anche dei formati diversi dall’AVI, Movavi Video Converter ne supporta davvero un sacco. La scelta del formato di destinazione è importante perché da quella dipendono un sacco di cose (tipo da quali dispositivi può essere letto, la qualità ecc). Una volta selezionato il formato di destinazione non vi resta che selezionare la cartella dove volete salvare il vostro file convertito e siete pronti per la conversione. Movavi Video Conveter
  5. A questo punto non resta che premere “Converti”, il pulsante che trovate in basso a destra e attendere che il programma esegua per noi la conversione.  Movavi Video Conveter

Come avete potuto vedere anche voi in pochi passi abbiamo convertito un file MKV in AVI senza problemi e con una semplicità disarmante, praticamente in pochi click abbiamo risolto il nostro problema. A questo punto non vi resta che convertire tutto il convertibile e caricare il vostro tablet/smartphone con i file convertiti e gustarvi il tempo sotto l’ombrellone!

Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato

comments powered by Disqus