Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Recensione The Witness - XBOX ONE

Siamo soli

The Witness, l'ultima fatica di Jonathan Blow è finalmente arrivata anche su XBOX One, dopo una pubblicazione in esclusiva su PS4 (per quanto riguarda le console) e PC. Esattamente come successe per Braid, anche in questo caso l'eclettico game designer è riuscito a confezionare un prodotto dannatamente originale e artisticamente fantastico. The Witness è un puzzle game in prima persona ambientato su un'isola disabitata, ad inizio gioco ci troveremo in un tunnel e ci verrà proposto il primo "puzzle" per uscire all'aperto.
Il gioco non da spiegazioni, non c'è nessuna intro, ci troviamo semplicemente li, senza sapere perchè e senza sapere cosa fare. In questo, The Witness si distacca completamente dal trend dei giochi attuali, non è e non vuole essere accessibile a tutti, è un gioco dedicato a chi ha voglia di spaccarsi la testa sulla risoluzione di enigmi e a chi ha voglia di esplorare un mondo fantastico.


 

L'isola che c'è

The Witness è mosso da un motore di gioco proprietario, troviamo la scelta di non utilizzare un motore grafico di terze parti molto azzeccata, la resa delle ambientazioni, la cura dei dettagli, i colori e le atmosfere che riesce a trasmettere il titolo difficilmente si sarebbero potute rendere con un motore "generico". La direzione artistica del titolo Thekla Inc. è qualcosa che lascia a bocca aperta, il mondo di gioco offre scorci che vi lasceranno a bocca aperta. Durante la vostra partita non sarete accompagnati da una colonna sonora, il solo fruscio del vento o i rumori della natura vi accompagneranno nel vostro viaggio. Questa scelta aiuta molto l'immedesimazione e l'empatia che si crea col protagonista. Graficamente il gioco gira a 1080p e 30 fps granitici su XBOX One, a differenza della versione PS4 che girava a 900p e 60 fps. Visto il tipo di gameplay troviamo sensato aver preferito una risoluzione maggiore rispetto al frame rate. L'area di gioco è molto vasta, non immensa ma abbastaza grande da permettervi lunghe scarpinate e da giustificare una sorta di "viaggio veloce" tra le parti dell'isola, viaggio che dovrete scoprire voi stessi come attivare.

The Witness
 

Enigmi e misteri

Come dicevamo in apertura The Witness è un puzzle game in prima persona, una delle particolarità del titolo è che avremo un solo tipo di puzzle da risolvere, tutti gli enigmi del gioco sono infatti legati alla risoluzione di pannelli.
Ogni volta che ci troveremo di fronte ad un pannello attivo,  che ha ricevuto "energia" ed è interattivo potremo tentare la sua risoluzione. Per risolvere il puzzle dovremo portare l'energia da un punto A ad un punto B seguendo una logica definita. Il gioco non spiega al giocatore il meccanismo di risoluzione, non ci sono help, non ci sono tutorial e nemmeno voci furi campo che vi guederanno, i puzzle variano in base all'area e sono disposti secondo una difficoltà crescente, in questo modo il gioco vi insegna come giocare. Il sistema è di per se geniale, gli indizi sono sparsi per il mondo di gioco e starà a noi scoprime i meccanismi per sbloccare il puzzle.
Inutile dire che la soddisfazione che si prova quando si riesce a passare un pannello che sembrava impossibile fino a pochi secondi prima è enorme.

The Witness

Carta penna e fotografie

Il gioco offre oltre 600 puzzle diferenti sparsi per l'isola, Jonathan Blow ha affermato in un'intervista che solo l'1% dei giocatori riuscirà a completare al 100% il gioco, per terminare il titolo non dovrete infatti necessariamente risolvere tutti i puzzle basterà risolvere quelli che vi permetteranno di attivare i laser. Al termini di ogni "area" infatti si attiverà un laser che punterà dritto verso la cima della montagna al centro dell'isola.
Ogni area di gioco ha un suo filo conduttore o una sua "logica base" legata ai pannelli, giusto per rendere le cose più difficili The Witness vi permette fin da subito di esplorare praticamente tutta l'isola (a parte passaggi che si sbloccheranno con la risoluzione di particolari enigmi) e questo ignifica che vi potreste trovare davanti a dei pannelli con una logica avanzata che non avrete mai usato prima. Il consiglio che ci sentiamo di darvi è di tenere sotto mano il cellulare (o una macchina fotografica) perchè in molti casi avere uno "screen" di alcuni pannelli o paesaggi rendererà le cose più semplici.

The Witness

Son soddisfazioni

Come dicevamo poco sopra The Witness è un gioco che non prende per mano i videogiocatori, che non cerca e non vuole aiutare nessuno. Come se fossimo davvero su quell'isola misteriosa, come se davvero fossimo soli. Per questo ogni risoluzione acquista un sapore unico e ogni risoluzione sembra portarci un po' più vicino alla conoscenza del mondo che ci circonda. 
Nel gioco sono sparsi dei registratori che se attivati vi racconteranno dei retroscena dell'isola, rendendo il tutto ancora più affascinante.
 

Il verdetto

9,5 Il nostro voto

The Witness è il game of the year dei puzzle games. Un gioco che vi obbligherà a usare la testa e a scontrarvi con un mondo dove tutto è legato e tutto è nascosto. All volte la soluzione sarà proprio sotto i vostri occhi e ve ne renderete conto solo dopo ore. Un gioco che dimostra che si può fare un puzzle game in prima persona basato su un solo tipo di meccanismo, semplicemente geniale.



 
Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato