Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Recensione Symmetry - Sopravvivere su un pianeta alieno non e' facile

E guardo il mondo da un oblò

C’è poco da dire il genere survival, nelle sue mille sfaccettature, sta avendo un discreto successo nel mondo videoludico. Abbiamo più volte portato su queste pagine titoli di questo genere, da Sheltered di Team17 fino a Impact Winter, passando per mille altri titoli dove si mixa la modalità survival con altre meccaniche di gameplay. Oggi parliamo di Symmetry un titolo survival abbastanza classico con un design di sicuro impatto, ma andiamo con ordine e procediamo nella nostra recensione di Symmetry.
Symmetry

La trama di Symmetry

Sembrava andare tutto bene fino a quando quella maledetta avaria non ci ha fatto finire schiantati su un pianeta alieno e ostile. Inizia così la nostra avventura in Symmetry, dallo schianto della nostra navicella. Un incipit non troppo originale quello pensato dal team di sviluppo Sleepless Clinic ma d’altra parte nei survival veri e propri è raro che si assista a trame molto articolate o complesse, il focus del gioco è un altro: mettere i giocatori di fronte a situazioni al limite e, alle volte, anche oltre. Proprio come gli altri esponenti del genere in Symmetry ci troveremo a districarci nella quotidianità e nella ricerca di soluzioni che, a lungo termine, ci portino a risolvere una volta per tutte il problema in cui siamo incappati: nella fattispecie uno schianto su un pianeta alieno. E’ proprio nella routine che vivono i nostri giocatori che si sviluppa il gameplay, senza seguire una vera e propria narrazione ma lasciando il giocatore nella lotta contro i giorni che scorrono inesorabili. Anche se dalla scena iniziale il titolo lascia intravedere un arco narrativo interessante Symmetry non riesce ad utilizzarlo come volano per cambiare le carte in tavola durante la partita e dare quindi una spinta considerevole alla narrazione che viene, in sostanza, un po’ abbandona a se stessa.

Symmetry

Il gameplay di Symmetry

Cosa offre Symmetry di innovativo dal punto di vista del gameplay? Purtroppo poco o niente, il titolo si rifà infatti ai paradigmi più classici del genere con meccaniche già viste e riviste. Il nostro compito è quello di mantenere in vita i membri dell’equipaggio, gestirli, fare in modo che riposino quanto occorre e che non muoiano di fame o malattie. Dobbiamo assegnargli dei lavori, cercare di riparare la navicella e fargli fare delle piccole escursioni esterne per cercare di esplorare il pianeta e trovare dei potenziali aiuti per il proseguo della missione. Le possibilità che abbiamo di gestione sono nella media, niente di più, niente di meno, ma quello che manca davvero in Symmetry è il fattore sorpresa. Le giornate scorrono più o meno tutte uguali, certo con tutte le difficoltà del caso, ma pochi elementi che cambiano davvero le carte in tavola. Ci saremmo aspettati delle incursioni aliene, degli eventi che avrebbero potuto dare una svolta alla nostra avventura, magari mini quest che avrebbero aiutato ad approfondire la conoscenza del pianeta, invece non accade niente di tutto questo. La ripetitività di fondo della creatura dei ragazzi di Sleepless Clinic viene presto a galla e lo fa con prepotenza, in un modo che è davvero difficile ignorare. Se non altro la difficoltà media del titolo è abbastanza alta e il numero di game over arriverà copioso e senza troppi giri di parole. Per approcciare correttamente il titolo dobbiamo mettere la pazienza seduta al nostro fianco e impegnarci per prendere in considerazione anche i dettagli più piccoli che spesso fanno la differenza tra la vita e la morte. 

Symmetry

L’arte e la tecnica di Symmetry

Se dal punto di vista narrativo e di gameplay Symmetry scricchiola in più punti, da quello della direzione artistica il lavoro di Sleepless Clinic è sicuramente di alto livello: Symmetry è dannatamente bello da vedere. E’ pulito, semplice e quasi asettico, ma questo suo uso della grafica low poli riesce a convergi un carisma ampiamente riconoscibile. Dal punto di vista tecnico non abbiamo grandi segnalazioni da fare, la nostra prova su XBOX One non ha riscontrato problemi bloccati o bug che impedissero il proseguo dell’avventura. Unica pecca che ci sentiamo di evidenziare è il sistema di controllo che non è propriamente ottimizzato per l’utilizzo del pad ma è, in parte, anche una questione di abitudine. Colonna sonora e comparto audio chiudono discretamente la presentazione di Symmetry. 

Symmetry

Il verdetto

6,5 Il nostro voto

Symmetry è un survival che colpisce subito per la presentazione grafica, pulita e accattivante ma pecca, sulla lunga distanza, per il gameplay vero e proprio. Il titolo dei ragazzi di Sleepless Clinic manca di mordente e di colpi di scena. Adatto sopratutto agli estimatori del genere che hanno giocato già tutto il giocabile in ambito survival. 


Potete acquistare Symmetry per XBOX One su XBOX Store e per PC su Steam.

Symmetry

Symmetry è un gioco survival di tipo time-management ambientato in un mondo post-apocalittico. Il tuo obiettivo principale è quello di gestire i sopravvissuti e aiutarli a resistere in un ambiente desolato ed estremamente freddo, in modo da consentirgli di riparare l'astronave e fuggire. La profonda e appassionante trama si accompagna a una colonna sonora d'atmosfera e da un design grafico che supporta il duro e misterioso ambiente circostante.

Progredendo nel gioco scoprirai gradualmente un profondo intreccio narrativo e il mistero di un mondo simmetrico. Tutti i personaggi sono membri di un gruppo di ricerca schiantatosi su un pianeta sconosciuto durante una spedizione. Non solo dovranno sopravvivere, ma anche riparare la loro astronave per poter fare ritorno a casa. Condizioni atmosferiche estreme e attività sovrannaturali potenzialmente mortali renderanno il loro soggiorno una vera battaglia per la sopravvivenza.

Il tuo compito sarà quello di gestire i parametri vitali dei sopravvissuti - cruciali per la loro esistenza - come mangiare, riposare, la gestione della salute mentale e delle abilità individuali. Dovrai anche riparare l'astronave nel minor tempo possibile recuperando tutti i pezzi di ricambio necessari. Ti troverai anche davanti a difficili scelte morali che influenzeranno l'intera spedizione.

La grafica vettoriale dona al mondo di gioco deserto un alone di mistero e crudezza. L'utilizzo di tinte chiare e pastellate per la realizzazione degli scenari di gioco crea un senso di distaccamento dalla realtà e a costruire l'atmosfera irreale dei paesaggi.
Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato