Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Recensione Street Fighter 30th Anniversary Collection - La storia di un mito

Hadoken!

Per chi ha vissuto gli anni 90, Street Fighter è stato (senza ombra di dubbio) un vero e proprio punto di riferimento. Il titolo Capcom, che vide la sua prima apparizione il 1987, riuscì a calamitare l’attenzione di grandi e piccini e fece spendere tonnellate di monete a videogiocatori in tutto il mondo. Oggi siamo qui a festeggiarlo Street Fighter, è diventato grande, ora ha più di trent’anni e una grossa eredità sulle sue spalle, vediamo insieme quanto ci ha colpito (duro) Street Fighter 30th Anniversay Collection nella nostra recensione.

Street Fighter 30th Anniversary Collection

La storia di Street Fighter 30th Anniversay Collection

Più che parlare della storia di Street Fighter in se, ha più senso parlare di cosa è stato (e cos’è) Street Fighter per milioni di giocatori nel mondo. Capcom ha deciso di regalarci una raccolta completa e veramente esaustiva di tutto quello che è stata la storia di uno dei brand più importanti dell’intera storia videoludica. E questa volta l’ha fatto partendo proprio dalle sue fondamenta: ebbene si signori, ora potete giocare a Street Fighter (il primo quello originale) comodamente svaccati sulla vostra poltrona (o davanti al PC, o ovunque grazie alla versione Nintendo Switch)! La Street Fighter 30th Anniversay Collection comprende praticamente tutte le versioni più importanti di Street Fighter dal primo capitolo fino al Street Fighter 3: Third Strike, mica roba da niente… L’operazione di Capcom nei riguardi di Street Fighter dimostra come la compagnia tenga al brand e, a differenza della remastered riproposta su Nintendo Switch ormai diverso tempo fa, riesce ad essere davvero curata e “carica d’amore” (se così si può dire). Da notare come, tra le opzioni disponibili nel menù iniziale, fa capolino la modalità “Museo” dove possiamo ripercorrere tutta la storia di Street Fighter con bozze, immagini e documenti che permettono ai giocatori di scoprire retroscena interessanti sui propri personaggi preferiti e, in generale, su tutto il mondo di Street Fighter. Nella stessa modalità è presente anche una sorta di mega jukebox con tutte le soundtrack della serie, capitolo per capitolo: una vera chicca.

Street Fighter 30th Anniversary Collection

Il gameplay di Street Fighter 30th Anniversay Collection

Parlando di gameplay e Street Fighter si potrebbe discutere per ore. Street Fighter non è solo un’icona di Capcom ma rappresenta un vero e proprio punto di riferimento per il genere picchiaduro. Il solo fatto che siamo qui, a trent’anni di distanza, a parlare di un gioco e del suo gameplay la dice lunga, Street Fighter ha cambiato per sempre il genere e, senza esagerare, ne ha gettato le basi in modo inequivocabile. Questa Collection non fa sconti sul gameplay e ripropone in modo perfetto le meccaniche di gioco (e le varie sfumature) presenti nei singoli capitoli. La di Street Fighter 30th Anniversay Collection è, in buona sostanza, un mega parco giochi per gli appassionati di picchiaduro. La cosa che lascia a bocca aperta è come Street Fighter (come brand) sia invecchiato decisamente bene, fare una partita a Street Fighter II non da quella senzadio di retro-gaming che un titolo con la sua età darebbe: le meccaniche sono tutt’ora godibilissime, anche per chi non ha vissuto nel pieno dell’epoca d’oro dei picchiaduro 2D. L’introduzione del multiplayer inoltre da una nuova linfa vitale al titolo, e se come speriamo, il pubblico premierà l’opera di Capcom, e i server saranno carichi di giocatori siamo sicuri che ci sarà da giocare e divertirsi per un bel pezzo. Parlando proprio di multiplayer sembra che questa collezione non soffra dei problemi di lag che affliggevano l’ultima incarnazione del brand Capcom. Ultima nota: poter giocare ai vari capitoli permette ai giocatori (anche a quelli di vecchia data) di rendersi conto di quanto sia mutato e cambiato, limato e perfezionato il gameplay di Street Fighter. Dal primo capitolo (forse introdotto più per nota storica che per reali meriti sul campo) fino al Third Strike si può notare come acquisire e fare proprie le singole modalità non sia una cosa “da niente” e necessiti ore ed ore di esperienza e “lavoro sul campo”. 

Street Fighter 30th Anniversary Collection

L’arte e la tecnica di Street Fighter 30th Anniversay Collection

Parlare di grafica e art direction in Street Fighter porterebbe via un’intera giornata, come minimo. L’opera di Capcom affonda le sue radici trent’anni fa e l’effetto che Street Fighter II ebbe su pubblico e critica è tutt’ora tangibile. Al netto del primo capitolo che risulta effettivamente limitato, dal secondo capitolo in poi gli sviluppatori giapponesi sono stati in grado di creare delle vere e proprie icone videoludiche. Chiunque nel mondo dei videogiochi conosce Ryu, Ken e compagnia cantante. La Street Fighter 30th Anniversay Collection anche da questo punto di vista riesce ad essere completa, gioco dopo gioco si vede la crescita del brand e la direzione che la casa di Osaka ha intrapreso per il suo picchiaduro di riferimento. Tecnicamente parlando le varie versioni sono curatissime e completamente fedeli alle controparti originali. Durante le nostre partite (sia online che offline) non abbiamo mai riscontrato problemi di rallentamento o bug vari. Conviene anche ricordare l’ottimo lavoro svolto nella sezione “museo” del titolo che raccoglie un’infinità di bozzetti, la totalità delle colonne sonore e altre piccole chicche che non passeranno inosservate per qualsiasi amante della serie. Insomma dal punto di vista artistico e tecnico Street Fighter 30th Anniversay Collection non delude affatto e permette di rivivere in un modo unico e semplice tutti i più importanti capitoli della serie.

Street Fighter 30th Anniversary Collection

Il verdetto

9 Il nostro voto

Street Fighter 30th Anniversay Collection rappresenta il Sacro Graal dei picchia duro 2D. Brand storico e pietra angolare di tutte le successive produzioni, il titolo di Capcom è stato in grado (partendo dal secondo capitolo) di tracciare la linea guida che, negli anni successivi, hanno seguito tutti con piccoli o grandi miglioramenti, titolo dopo titolo. Inutile dire che è una Collection che vi consigliamo di acquistare senza remore perché permette a chi non ha vissuto quel periodo di riscoprire delle vere e proprie perle. 


Potete acquistare Street Fighter 30th Anniversay Collection per XBOX One su XBOX Store, per Playstation 4 su Playstation Store, per Nintendo Switch sull’e-shop Nintendo e per PC su Steam.

Street Fighter 30th Anniversary Collection

Celebra la lunga tradizione di Street Fighter con Street Fighter 30th: Collezione anniversario. In questa enorme raccolta, contenente 12 titoli della serie Street Fighter, tra cui Street Fighter I, Street Fighter II, Street Fighter III e la serie Street Fighter Alpha, l'equilibrio perfetto dell'arcade per la prima volta in assoluto viene offerto su console. Rivivi online l'esperienza arcade attraverso la relativa modalità oppure gioca assieme agli amici nella lobby con quattro degli insuperabili titoli di Street Fighter contenuti nella collezione. E per dare seguito alle celebrazioni basta spostarsi nel Museo, dove storici e fan avranno accesso a una retrospettiva sull'evoluzione di Street Fighter negli ultimi 30 anni. Scopri di più sul cast di Street Fighter, visualizza icone animate fondamentali nel visualizzatore dei personaggi e dai uno sguardo al dietro le quinte costituito da schizzi che documentano il modo in cui il franchise è andato affermandosi per creare generazioni di guerrieri del mondo!
Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato