Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Recensione Overcooked! 2 - Si torna nelle cucine da incubo videoludiche

Si torna ai fornelli!

Siamo un popolo decisamente fortunato, noi Italiani abbiamo una delle migliori cucine al mondo e col cibo abbiamo un rapporto quasi morboso (e il boom di programmi culinari ne è la prova). Perché questa introduzione così lontana dal mondo dei videgiochi? Ma perché oggi parliamo di Overcooked! 2 di Team17, seguito dell’ottimo Overcooked! che abbiamo recensito parecchio tempo fa. A questo punto non ci resta che proseguire per spiegarvi pregi e difetti di questo seguito che abbiamo atteso con una certa ansia!
Overcooked! 2

La trama di Overcooked 2

Dopo aver risolto i problemi del Regno delle Cipolle nel precedente capitolo ci troviamo questa volta alle prese con un nuova minaccia, per certi versi decisamente peggiore dello Spaghetti Monster che assillava il Re Cipolla. Gli avversari questa volta sono rappresentati dai terribili Pani Malfermi, una sorta di pane zombie che sta invadendo il Regno delle Cipolle a seguito dell’apertura del Necrognammicom, un tomo che custodiva al suo interno prelibate ricette millenarie e terribili maledizioni, cose da tutti i giorni insomma! Come potete ben capire anche questa volta il mood della produzione di Ghost Town Games è sull’ironico andante con richiami al capitolo pretendete e, sopratutto, un umorismo che tiene alta la produzione dall’introduzione fino ai titoli di coda. Tocca quindi a noi salvare il Re Cipolla e il suo regno dagli agguerriti nemici, ma non saremo soli nell’affrontare le avversità: Overcooked! 2 permette infatti il multiplayer cooperativo ci consente di affrontare le varie missioni in compagnia degli amici cambiando le carte in tavola del gameplay stesso del titolo, ma di questo ne parliamo nel paragrafo successivo. Tornando alla storia non dovete aspettarvi chissà che scrittura e la storia non brilla certo per originalità e forse non vi resterà nemmeno impressa ma possiamo dirvi con tranquillità che riesce ad essere un ottimo espediente per tenere il giocatore incollato al gioco fino ai titoli di coda.
Overcooked! 2

Il gameplay di Overcooked! 2

Esattamente come nel predecessore, Overcooked! 2 ci mette davanti ad una serie di stage, di difficoltà crescente, dove saremo chiamati a preparare un numero spropositato di piatti e di portate per saziare l’incontenibile fame degli avventori dei vari locali. In Overcooked! 2 troviamo un ricettario allargato che spazia dalla produzione di sushi passando per hamburgher, pizze, insalate, pasta e chi più ne ha più ne metta; ogni singolo piatto ha un suo schema di preparazione e necessita di ingredienti opportunamente lavorati e trattati per essere utilizzati nelle varie ricette. Ogni piatto può avere poi delle varianti e quindi a seconda delle richieste bisogna adattarsi e riuscire a preparare il tutto. Non è solo nei piatti e nelle preparazioni che si vedono le modifiche di questo sequel, ma anche il nostro personale in cucina cambierà di stage in stage e per questo ci troveremo a controllare coccodrilli o panda, piuttosto che topi o persone. I piatti da preparare non sono l’unico tassello per identificare la difficoltà del livello, entra infatti in gioco la conformazione della cucina stessa che rischia di complicarci la vita non poco. Ogni livello ha infatti una conformazione della cucina differente rispetto alle altre, in alcuni casi ci troveremo a dover cucinare su piattaforme galleggianti che continuano a spostarsi, in altri casi avremo dei punti di teletrasporto ecc ecc. Ogni cucina ovviamente si rifà allo stile del livello e qui passeremo da miniere abbandonate a scuole di magia per arrivare a ristoranti giapponesi, non è solo il look che cambia di cucina in cucina ma alcuni elementi dello scenario modificano sensibilmente il gameplay (cucinare e coordinarsi su zattere in mezzo al fiume è completamente diverso che cucinare comodamente organizzati in una cucina di un ristorante giapponese). Giocare a Ovecooked! 2 vuol dire trovare un modo per organizzarsi, lanciare i piatti o gli ingredienti da un lato all’altro della cucina e, se giocate in cooperativa con gli amici, sincronizzarsi e prepararsi a grasse risate o terribili insulti. Pad alla mano Overcooked! 2 è divertente e impegnativo al punto giusto, non è un gioco “facile” per definizione ma il lavoro dei ragazzi di Ghost Town Games premia l’impegno e la precisione, ogni volta che fallirete (e di game over ne vedrete spesso) vi renderete conto che quella sconfitta è il risultato di uno o una serie di errori vostri e non del titolo.
Overcooked! 2

L’arte e la tecnica di Overcooked! 2

Dal lato artistico in Overcooked! 2 non si evidenziano grandi differenze rispetto a quanto già visto nel primo capitolo, certo ci troviamo di fronte ad un lavoro più preciso, rifinito e sicuramente con una vision più chiara ma comunque Overcooked! 2 si rifà al predecessore praticamente sotto ogni aspetto. Ottima la scelta delle palette cromatiche e l’utilizzo dei colori, ogni area del gioco è poi estremamente rappresentativa della popolazione e degli usi e costumi dei propri abitanti. Per passare da un livello all’altro possiamo muoverci usando vari mezzi di trasporto e la mappa consente di raggiungere semplicemente ogni tappa a cui abbiamo accesso. Tecnicamente parlando su Overcooked! 2 non ha molto da dire, il gioco non ha presentato problemi evidenti durante le nostre partite e anche la parte online è sempre risultata solida e ben strutturata. Ovviamente il titolo pubblicato da Team17 non è certo uno di quei giochi da usare per testare la nuova scheda grafica ma questo non toglie che il lavoro svolto è ottimo. Infine possiamo rassicurare i non anglofoni confermandovi il che il titolo è localizzato anche in italiano e la qualità della traduzione è decisamente buona.
Overcooked! 2
 

Il verdetto

9 Il nostro voto

Overcooked! 2 migliora il predecessore sotto tutti i punti di vista. I ragazzi di Ghost Town Games hanno svolto un ottimo lavoro e ascoltato le richieste e le critiche dei fan e i risultati sono sotto gli occhi di tutti. Un ottimo titolo da vivere a mo’ di party game con gli amici e da non prendere assolutamente sottogamba per via dei suoi colori e dell’aria scanzonata che pervade il mondo di Overcooked! 2. Se volete un consiglio giocatelo in cooperativa, Overcooked! 2 da il meglio di se giocato in cooperativa.


Potete acquistare Overcooked! 2 per XBOX One su XBOX Store, per Playstation 4 su Playstation Store, per Nintendo Switch sull’e-Shop Nintendo e per PC su Steam.

Overcooked! 2

Immergiti di nuovo nel Regno delle Cipolle e crea la tua squadra di chef nella versione classica in cooperativa oppure online fino a quattro giocatori. Lega bene il grembiule... è ora di salvare il mondo (di nuovo!)
Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato