Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Recensione Brawlout - E' arrivato un nuovo Super Smash Bros?

E si mena come fabbri

Lasciate il sacco da box appeso al soffitto, salutate il vostro sparring partner preferito, oggi parliamo di un titolo che si focalizza proprio sul menar le mani (e non solo!): Brawlout! Il piacchiaduro/platform dei ragazzi di Angry Mob Games approda anche su XBOX One e siamo qui per raccontarvi il nostro parere a riguardo, seguiteci quindi nella nostra recensione di Brawlout.
Brawlout

La trama di Brawlout

Brawlout si presenta fin da subito come un titolo dove la trama e la storia non svolgono certamente la parte da leone. Appena avviato il gioco infatti potrete scegliere se affrontare la modalità arcade (quindi scontrarvi con gli avversari in stage uno dopo l’altro) o gettarvi direttamente nella mischia online. E’ un peccato che gli sviluppatori non abbiano sfruttato i personaggi (ben caratterizzati) per costruirci intorno una storia e una narrazione che aiutasse i giocatori ad affezionarsi a loro. In Brawlout la scelta di un lottatore è fatta unicamente in base alle caratteristiche tecniche o a quelle “visive”; per intenderci siamo ben lontani dai background che caratterizzano i personaggi di Injustice 2, Street Fighter (approposito avete letto la nostra recensione di Street Fighter 30th Anniversary Collection?) o Killer Instinct (giusto per citare tre titoli che ci sono saltati in testa al volo). Se state cercando quindi un picchiaduro che possa farvi passare qualche ora con una qualsivoglia modalità storia non siete nel posto giusto.
Brawlout

Il gameplay di Brawlout

Partiamo subito dicendo un paio di difetti che ci sono sembrati davvero troppo macroscopici per soprassedere (in modo da poterci poi dedicare agli aspetti positivi della produzione). Prima di tutto il numero esiguo di arene: ci troviamo difatti a poterle contare sulle dita di una mano, ora dopo l’uscita su PC e Nintendo Switch era letti aspettarsi qualche arena extra, qualche livello in più insomma qualcosa che potesse donare un po’ di varietà alla produzione, invece niente e questo è decisamente un peccato. Il secondo difetto è nel numero dei lottatori disponibili: solo otto, sei originali e due “presi in prestito” ad altri indie di successo (e qui abbiamo Drifter di Hyper Light Drifter e Juan direttamente da Guacamelee). Di contro dobbiamo anche dire che i vari lottatori sono estremamente caratterizzati e gli stili di combattimento che vengono messi in campo sono praticamente unici per ogni lottatore. Passiamo ora alle notizie positive: Brawlout è dannatamente divertente; è un titolo veloce che strizza l’occhio (forse anche qualcosa di più) a Super Smash Bros di Nintendo e cerca di intraprendere le orme del capolavoro Nintendo aggiungendo però qualcosa di personale. Anche in Brawlout ci troviamo a combattere in arene organizzate su più livelli e anche qui lo scopo è quello di restare gli unici in piedi nell’arena alla fine dello scontro. Possiamo far volare gli avversari fuori dallo schermo o ridurli in fin di vita: spetta solo a noi decidere come ma lo scopo è sempre e solo quello di vincere. Il modo migliore per gustarsi Brawlout è quello di giocarlo in compagnia di amici sia seduti di fianco sul divano (per poterli insultare meglio) che online attraverso la modalità multiplayer. I comandi di Brawlout sono reattivi e semplici da apprendere, vi accorgerete presto che il button smashing delle prima partite lascerà poi posto ad attacchi e tecniche più ragionate che vi daranno indubbiamente più soddisfazioni. Il fatto di avere a che fare con personaggi dalle caratteristiche diametralmente opposte vi invoglierà a provarli tutti, questo sia per capire quale stile di gioco più si avvicina a voi sia per provare tecniche diverse. Chi si è fatto le ossa su Super Smash Bros ovviamente è avvantaggiato ma Brawlout non ricalca perfettamente il titolo Nintendo e apporta piccole modifiche al gameplay che lo rendono effettivamente diverso (come le prese che sono esclusive di un paio di lottatori o l’impossibilità di parare da fermi e tanti altri piccoli dettagli che hanno però il loro peso nella produzione). Per chi invece non ha ai provato la saga creata da Masahiro Sakurai non preoccupatevi un tutorial e una modalità allenamento sono li apposta per farvi sentire a vostro agio.
Brawlout

L’arte a la tecnica di Brawlout

Partiamo dal lato tecnico: Brawlout gira egregiamente su XBOX One e non abbiamo trovato durante il nostro gameplay rallentamenti o problemi di sorta. Diverso invece il discorso per la parte online, li qualche magagna l’abbiamo riscontrata ma potrebbe essere stata causata da qualche problema con i server che dovrebbe essere risolta con delle patch. Ottima la mole poligonale così come l’utilizzo delle palette cromatiche, insomma Brawlout pur non facendo gridare al miracolo risulta bello da vedere e da giocare. Artisticamente il lavoro svolto dai ragazzi di Angry Mob Games è interessante e si vede chiaramente la volontà di diversificare e dare spessore ai personaggi presentati. Buona l’idea di portarsi dietro due carismatici protagonisti di titoli indie che hanno avuto una grande presa sul pubblico. Infine non va dimenticato che Brawlout mette a disposizione del giocatore anche una serie di skin e oggetti sbloccabili che faranno la felicità dei completisti e di chi fa del collezionismo una ragione di vita.
Brawlout

Il verdetto

7,5 Il nostro voto

Brawlout è un buon clone di Super Smash Bros e riesce a trovare una sua strada e ad emergere dal marasma di cloni usa e getta. Una maggiore caratterizzazione dei personaggi e l’aggiunta di una modalità storia avrebbe dato sicuramente una mano al titolo ad essere avvicinato da nuovi utenti. Ora non resta che attendere un seguito che aggiunga varietà e nuovi personaggi magari ascoltando le richieste e i consigli dei fan.

 

Potete acquistare Brawlout per XBOX One su XBOX Store, per Playstation 4 su Playstation Store, per PC su Steam e per Nintendo Switch sull’e-shop Nintendo.

Brawlout

Brawlout è in grado di stupire con le sue modalità di gioco online o locali. Unisce meccaniche dei platform fighter e dei picchiaduro tradizionali creando battaglie fluide e frenetiche. Brawlout predilige alle lotte lente e difensive gli scontri dinamici, le acrobazie e le combo che rendono famosi i platform fighter.
Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato