Scarica subito l'app di GamerNews.it! È gratis! Tutte le notizie dei tuoi videogiochi preferiti sempre con te!
Get it on Google Play  amazon app shop gamernews app

Recensione The Elder Scrolls Online: Morrowind

Un mondo senza confini

Il nome di Bethesda è sempre affiancato, giustamente, ad alcuni dei maggiori esponenti degli RPG di stampo occidentale. Seppur, avvenutra dopo avventura, la serie The Elder Scrolls si è fatta sempre più accessibile anche per il grande pubblico (calamitando a se le ire dei puritsti del genere), i titoli di Bethesda hanno sempre avuto un background molto solido e una componente RPG interessante.
Qualche anno fa la società americana si è buttata in un progetto ambizioso e dove, oggettivamente, non aveva molta esperienza, i MMORPG sfornando il suo The Elder Scrolss Online e li il publbico si spezzò in due, chi adorava il titolo e chi lo riteneva troppo "distante" dai canoni della serie. Oggi, a distanza di oltre due anni dalla sua data di uscita (e di diverse patch che ne hanno modificato radicalmente la fruizione), Bethesda ci presenta l'utima espansione per il suo RPG Massivo: The Elder Scrolls Online: Morrowind toccando uno dei capitoli più amati dai giocatori, sarà riuscita a risvegliare l'interesse per il suto titolo? Scopriamolo nella nostra recensione!
The Elder Scrolls Online: Morrowind

700 anni e non sentirli

Le gesta che andremo a vivere in The Elder Scrolls Online: Morrowind sono ambientate 700 anni prima della storia che abbiamo vissuto, diversi anni fa, in The Elder Scrolls III: Morrowind. Bethesda, ha giocato la sua carta di maggior in questa nuova espansione, utilizzare uno degli ambienti più amati dal suo pubblico: Morrowind. I giocatori di vecchia data ricorderanno senza ombra di dubbio le scampagnate per la particolare regione di Tamriel. Anche se l'ambiente è effettivamente diverso (stiamo parlando di una storia ambientata ben 700 anni prima dell'avventura che ci ha visti protagonisti nel lontano 2002). 
Con le ultime massicce modifiche al gameplay The Elder Scrolls Online ha avuto un cambio di rotta molto forte e visibile, l'abbonamento mensile è stato cancellato, a fronte di una più interessante modalità "premium", il giocatore ora può esplorare in piena libertà tutte le zone di gioco, visto che il titolo adatta la difficoltà scalandola in base al livello dell'utente e le mille altre modifiche come la gestione delle abitazioni ecc hanno reso The Elder Scrolls Online un prodotto decisamente appetibili.
In The Elder Scrolls Online: Morrowind inizieremo uno nuova quest e, anche questa volta, partiremo da una prigione, come vuole la tradizione. Il nuovo capitolo dura circa una ventina d'ore e non parleremo di trama e di storia in questa recensione, lasceremo a voi la sorpresa e un po' la magia di vivere una Morrowind parecchio diversa rispetto a quella che siamo abituati a ricordare.
The Elder Scrolls Online: Morrowind

C'è aria di novità

Come ogni espansione che si rispetti, anche The Elder Scrolls Online: Morrowind apporta all'originale The Elder Scrolls Online parecchie novità. Chi ha seguito l'evolversi del titolo dalla sua presentazione saprà certamente di cosa stiamo parlando, per tutti gli altri non ci saranno problemi, continuate a leggere per saperne di più! Ovviamente la prima grande (e più evidente) aggiunta è la nuova zona, Morrowind, grazie all'espansione possiamo infatti solcare i luoghi che tanto abbiamo amato nel loro lontano passato, avremo la possibilità di conoscere Vivec quando ancora ero intento nella costruzione di quella che verrà ricordata come una delle più impotranti città di tutto l'Impero! Oltre alla nuova zona l'espansione porta in dote una nuova classe, il Warden una classe mista che farà la felicità di chi vuole avere un personaggio particolarmente eclettico e versatile. La nuova classe permette infatti di adattare il proprio stile di gioco alle situazioni che si presentano nel goico e di affrontarle al meglio. Il nuovo personaggio permetterà al giocatore di evocare un orso bruno da utilizzare in battaglia, e sfruttare quindi le altre sue doti (curative e di attacco ranged) per diventare ancora di più una macchina da guerra. 
Oltre a queste importanti novità e alla nuova stotyline, The Elder Scrolls Online: Morrowind porta con se tutte le modifiche giù viste negli ultimi aggiornamenti, modifiche che hanno reso The Elder Scrolls Online più simile ad un RPG con mondo persistente che ad un vero e proprio MMORPG. 
The Elder Scrolls Online si presenta come un RPG che difficilmente vi farà rimpiangere gli ottimi capitoli offline della serie (approposito, se volete date uno sguardo alla nostra recensione di The Elder Scrolls Online: Skyrim) presentando un gameplay solido e appagante, oltre al fatto di poter affrontare la storia e le quest con amici. 
C'è però un grosso problema per chi non parla inglese, The Elder Scrolls Online: Morrowind non è infatti tradotto nella nostra lingua, nemmeno sottotitolato, se volete quindi perdervi per le lande del Vvanderfell assicuratevi di conoscere discretamente bene la lingua d'Albione per non lasciarvi scappare niente della trama proposta.
The Elder Scrolls Online: Morrowind

Hey, non ti ricordavo così bello!

Molto è stato fatto, dal punto di vista artistico, per riprodurre fedelmente gli ambienti e l'atmosfera che abbiamo respirato a Morrowind quindici anni fa, basterà un primo sguardo al mondo, una breve esplorazione per ritrovarsi a casa anche se le differenze con il capitolo originale ci sono e si vedono. Dal punto di vista prettamente tecnico il motore di gioco che spinge The Elder Scrolls Online: Morrowind comincia a risentire un po' gli anni che passano ma riesce a mostrare comunque un impatto visivo di interesse. Anche il comparto audio del titolo si rifà ai precedenti capitoli aiutando di molto l'immedesimazione del giocatoer e la sensazione di "vivere a Tamriel" che si respira in ogni attimo di gioco. La nostra prova su XBOX One non ha mostrato cedimenti sul fronte tecnico, così come non abbiamo riscontrato problemi di disconessione o errori di rete, possiamo finalmente dire che nel 2017 è possibile giocare ad un MMORPG spaparanzati sul divano (anche senza avere un PC sotto la televisione) pad alla mano.
The Elder Scrolls Online: Morrowind

Il verdetto

8 Il nostro voto

Possiamo dirlo, Bethesda ha confezionato un'ottima espansione per il suo The Elder Scrolls Online. Il rischio che Morrowind diventasse un'operazione nostalgia fine a se stessa e potesse anzi incrinare l'ottimo lavoro svolto dal team fino ad ora era tangibile. La nuova espansione dona invece maggior vigore al gioco originale, riuscendo ad aumentarne la longevità e dando ulteriori contenuti anche nell'end-game. L'unico grande difetto che dobbiamo sottolineare è la mancanza della lingua italiana che penalizza chi non conosce l'inglese.


Poteta acquistare The Elder Scrolls Online: Morrowind per XBOX One su XBOX Store, per Playstation 4 su Playstation Store e per PC su Steam

The Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited

La premiata serie di giochi di ruolo fantasy The Elder Scrolls arriva online e senza abbonamento di gioco. Prova questa esperienza multigiocatore da solo o con amici, compagni di gilda e migliaia di membri dell'alleanza. Esplora le pericolose caverne di Skyrim o crea beni di qualità da vendere nella città di Daggerfall. Affronta emozionanti avventure in tutta Tamriel, partecipa a imponenti battaglie contro altri giocatori e trascorri le tue giornate a pescare o a leggere uno degli innumerevoli libri sulla storia del mondo. Le decisioni che prenderai plasmeranno il tuo destino nel mondo persistente di The Elder Scrolls Online: Tamriel Unlimited. La versione supporta le seguenti lingue: inglese, francese, e tedesco.
Condividi.

L'Autore

Gamernews.it

Gamernews.it raccoglie le notizie dai migliori siti italiani di videogiochi,le classifica, le aggrega.
Resta sempre aggiornato

comments powered by Disqus